CANAVESE - Sindacati confermano stato di agitazione Asl To4

| «Neanche davanti al Prefetto, l'Asl TO4 è stata in grado di proporre alcuna revisione della propria politica aziendale»

+ Miei preferiti
CANAVESE - Sindacati confermano stato di agitazione Asl To4
Prosegue lo stato di agitazione del personale dell'Asl To4. «Come prevedibile neanche davanti al Prefetto, l’ufficio periferico del Governo, l'Asl TO4 è stata in grado di proporre alcuna revisione della propria politica aziendale per un concreto avvio delle relazioni sindacali e della contrattazione sulle questioni economiche che interessano 3.500 dipendenti del comparto. Persistendo l’ostinato rifiuto a fornire i dati economici sulla gestione dei fondi contrattuali ed extra contrattuali, a fronte di prospettive contrattuali aziendali che penalizzano la stragrande maggioranza dei lavoratori, FSI-USAE, FIALS-CONFSAL e NURSING UP sono state costrette a mantenere aperto lo stato di agitazione».
 
Secondo i sindacati, «Nel piano aziendale avvallato dai sindacati confederali era prevista la spartizione di 424.00 mila euro per 124 dipendenti ai quali si volevano assegnare altrettante posizioni organizzative, molte di queste inutili. Lo scandalo è che nell’ASL TO 4 si volevano istituire un numero assolutamente spropositato di posizioni organizzative pari ad una ogni 28 dipendenti. FSI-USAE, FIALS-CONFSAL e NURSING UP si sono opposte con tenacia. La nostra proposta, di buon senso è più adeguata alle reali esigenze, prevede al massimo l’istituzione di 20-25 posizioni organizzative per tutta l’ASL TO 4 con reali funzioni strategiche, obiettivi inconfutabili e incarichi conferiti con atti deliberativi. I consistenti risparmi così ottenuti, unitamente ad altri fondi si potrebbero ribaltare a beneficio di tutto il personale per incrementare i premi di produttività, pagare gli straordinari e non appena sarà possibile, con il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, assegnare le fasce orizzontali bloccate da quasi dieci anni».
 
FSI-USAE, FIAL-CONFSAL e NURSING UP hanno chiarito che l’accordo sulle posizioni organizzative è da considerarsi oramai nullo e privo di efficacia, ed hanno richiesto l’immediata riapertura della contrattazione aziendale. «In un momento in cui il pubblico impiego da quasi dieci anni è in stallo per il blocco del rinnovo dei contratti di lavoro, ed i requisiti per la pensione sono sempre più penalizzanti anche per le attività stressanti e faticose, assume ancora più importanza dare in via preliminare risposte adeguate alla stragrande maggioranza dei dipendenti che con la loro attività ed i loro impegno quotidiano forniscono i servizi sanitari ai cittadini».
Dove è successo
Politica
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
Inevitabile: la forzatura del sindaco di Pertusio, Antonio Cresto, che ha abbandonato Teknoservice perchè troppo costosa, inizia a incrinare i rapporti tra i sindaci. Che, va detto, sulla questione rifiuti sono "caldi" ormai da anni...
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
Fa discutere il campo «nazional-rivoluzionario» di Ivrea promosso lo scorso weekend dal gruppo di destra Rebel-Firm
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
Non si è ancora conclusa la vicenda dei 500 mila euro destinati ai lavori di ristrutturazione della scuola media Cresto
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell'Uncem Piemonte
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell
L'aumento del gettito del pedaggio delle autostrade ancora una volta finisce per ignorare e penalizzare il territorio, i pendolari e i flussi turistici. L’Uncem rilancia la sfida ai concessionari delle autostrade
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
Il neo-sindaco Francesco Grassi si difende e dopo le critiche piovute un po' da tutte le parti sulla gestione di palazzo civico
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
La storica azienda, la scorsa settimana, dopo mesi di discussione, ha deciso di chiudere l'attività. 138 dipendenti a casa...
PERTUSIO - Decreto del Tar contro il Comune: «Per ora non può lasciare Teknoservice»
PERTUSIO - Decreto del Tar contro il Comune: «Per ora non può lasciare Teknoservice»
Bocciato il divorzio del sindaco Antonio Cresto dall'azienda di Piossasco che da oggi torna a raccogliere la spazzatura anche nel piccolo centro dell'alto Canavese. La Teknoservice ha presentato un ricorso urgente
CASTELLAMONTE - Recco dona il gettone di presenza alle scuole
CASTELLAMONTE - Recco dona il gettone di presenza alle scuole
Giovanni Maddio, Giuseppe Tomaino e Nella Falletti, invece, hanno deciso di donare il proprio gettone alla parrocchia
IVREA - Striscione di CasaPound contro l'assessore Pentenero
IVREA - Striscione di CasaPound contro l
Lo striscione è stato affisso nella notte a Ivrea, anche in risposta agli annunciati licenziamenti della Comital di Volpiano
PERTUSIO - Addio Teknoservice: Cresto cambia ditta per la raccolta rifiuti
PERTUSIO - Addio Teknoservice: Cresto cambia ditta per la raccolta rifiuti
Dalle parole ai fatti. Antonio Cresto, sindaco di Pertusio, ha stracciato il contratto con Teknoservice e ha affidato il servizio di raccolta rifiuti alla ditta «SEA Soluzioni Eco Ambientali» di Torino. E' il primo caso in Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore