CAREMA - Anche in Canavese nasce la strada dei vigneti alpini

| Valorizzare nuovi itinerari enoturistici sui due versanti delle Alpi Occidentali: è l’obiettivo della Strada dei Vigneti Alpini

+ Miei preferiti
CAREMA - Anche in Canavese nasce la strada dei vigneti alpini
Valorizzare nuovi itinerari di scoperta enoturistica sui due versanti delle Alpi Occidentali: è l’obiettivo del progetto della Strada dei Vigneti Alpini che, dopo un lavoro preparatorio durato due anni, mercoledì 15 marzo è entrato nella fase operativa. Nella sede di corso Inghilterra della Città Metropolitana i partner della Strada dei Vigneti Alpini hanno partecipato ad una riunione per il coordinamento delle attività del progetto, che saranno distribuite in un triennio.
 
La Strada coinvolge amministrazioni pubbliche e agenzie torinesi, valdostane e savoiarde, che hanno candidato il progetto al sostegno da parte dell’Unione Europea nell’ambito del programma Interreg Alcotra 2014-2010. L’Asse 3 del programma riguarda in particolare l’attrattività del territorio ed uno degli obiettivi da perseguire è l’incremento del turismo sostenibile. La Strada dei Vigneti Alpini intende proporre un itinerario turistico tematico transfrontaliero, che valorizzi le peculiarità dei tre territori coinvolti dal punto di vista enologico, gastronomico, geografico, storico e culturale.
 
Gli Enti promotori del progetto sono la Città Metropolitana di Torino come capofila, i Comuni di Carema e Pomaretto, la Regione Valle d’Aosta, l’Institut Agricole Regional della valle d’Aosta, il Centro di ricerca, studi e valorizzazione per la viticoltura di montagna, il Conseil Savoie Mont Blanc (organismo a cui hanno dato vita nel 2001 i Consigli Generali dei Dipartimenti della Savoia e dell’Alta Savoia, nell’ottica di una possibile riunificazione in una nuova Regione), la Comunità dei comuni Cœur de Savoie, la Comunità dei Comuni del Lac du Bourget, l’agenzia Savoie Mont Blanc Tourisme. Il piano di lavoro aggregherà una nutrita squadra di soggetti attuatori: i Comuni di Aymavilles, Donnas, Morgex e Montmelian, la Cantina Mont Blanc Morgex et La Salle, l’Associazione viticoltori della Valle d'Aosta, il Comitato interprofessionale dei Vini di Savoia, il Consiglio Dipartimentale della Savoia, l’Agenzia turistica dipartimentale della Savoia, la Camera Regionale d'Agricoltura Rhône-Alpes, alcuni Dipartimenti dell’Università degli Studi di Torino e dell’Università degli Studi di Aosta.
 
L’elenco dei partner e degli Enti che collaboreranno alle attività può sembrare a prima vista sproporzionato, ma lo sviluppo del turismo enogastronomico, esige che operatori di differenti categorie facciano sistema: i produttori del vino, i ristoratori, gli albergatori, gli operatori turistici professionali, le amministrazioni che governano il territorio e le organizzazioni che promuovono e animano il territorio.
 
Il piano di attività è molto intenso. Per una migliore conoscenza del mercato turistico, della domanda e dell’offerta, è previsto uno studio di marketing integrato. Un secondo filone di attività è dedicato all’identificazione e alla diffusione dei valori comuni e condivisi dagli abitanti e gli operatori economici dei territori viticoli. Un ambito di lavoro si concentra sul paesaggio e sulle eccellenze del patrimonio esistente, attraverso lo studio, la conservazione e il recupero del territorio vitato, per la salvaguardia e la valorizzazione dei suoi panorami. Un altro gruppo di azioni sarà rivolto allo sviluppo di nuovi itinerari di scoperta enoturistica, alla valorizzazione dei luoghi emblematici e del patrimonio storico. Lo strumento principale per la fruizione dei territori sarà una App che offrirà informazioni sull’offerta turistica per i tre territori. Per accrescere le competenze e la consapevolezza dei valori culturali, produttivi e naturalistici dei territori, sono previste azioni di sensibilizzazione, comunicazione, promozione e formazione degli operatori. La sperimentazione di nuovi prodotti turistici dovrà passare anche attraverso l’ideazione e l’organizzazione di nuove iniziative e manifestazioni, coordinate in una programmazione transfrontaliera e rivolte al pubblico dei consumatori, alla stampa e agli operatori turistici.
Galleria fotografica
CAREMA - Anche in Canavese nasce la strada dei vigneti alpini - immagine 1
CAREMA - Anche in Canavese nasce la strada dei vigneti alpini - immagine 2
CAREMA - Anche in Canavese nasce la strada dei vigneti alpini - immagine 3
CAREMA - Anche in Canavese nasce la strada dei vigneti alpini - immagine 4
CAREMA - Anche in Canavese nasce la strada dei vigneti alpini - immagine 5
Dove è successo
Politica
CANAVESE - La Fim-Cisl invita gli iscritti allo «sciopero della spesa» il 25 aprile e il primo maggio
CANAVESE - La Fim-Cisl invita gli iscritti allo «sciopero della spesa» il 25 aprile e il primo maggio
«Non siamo contro il lavoro festivo - precisa il sindacato - che è sempre esistito ma non in modo selvaggio. Siamo contrari al lavoro nelle festività più importanti del nostro Paese. Non si tratta di un servizio essenziale»
CHIVASSO - La Lega sostiene la stazione «Porta del Canavese»
CHIVASSO - La Lega sostiene la stazione «Porta del Canavese»
Notevoli sarebbero le ricadute positive sul territorio e sul turismo canavesano e monferrino, ma anche su quello valdostano
IVREA ELEZIONI - La sinistra in campo per Francesco Comotto
IVREA ELEZIONI - La sinistra in campo per Francesco Comotto
La lista «Ivrea Comune - Sinistra e Costituzione», promossa da Rifondazione e Sinistra Italiana, ha iniziato la raccolta firme
SCUOLA - Il nuovo anno scolastico partirà il 10 settembre
SCUOLA - Il nuovo anno scolastico partirà il 10 settembre
La Regione garantisce 206 giorni di lezione per la scuola primaria e secondaria, 224 per l'infanzia
ECONOMIA - Il Canavese vede la ripresa: le industrie sono tornate ad assumere nuovi lavoratori
ECONOMIA - Il Canavese vede la ripresa: le industrie sono tornate ad assumere nuovi lavoratori
I dati di Agenzia Piemonte Lavoro, Camera di commercio di Torino e Confindustria Canavese sono quasi tutti positivi. «Le prospettive sono incoraggianti anche per i prossimi mesi, nonostante sussistano ancora alcuni elementi di debolezza»
ELEZIONI COMUNALI - Il 10 giugno si vota in sette Comuni del Canavese
ELEZIONI COMUNALI - Il 10 giugno si vota in sette Comuni del Canavese
In Canavese occhi puntati sulle elezioni di Ivrea. Ma in zona vanno al voto per rinnovare il consiglio comunale altri sei Comuni
RIVAROLO - Il Comune studia un «peduncolo» per ridurre il traffico
RIVAROLO - Il Comune studia un «peduncolo» per ridurre il traffico
Incontro tra il Comitato Mobilità e Sviluppo Alto Canavese, il sindaco Alberto Rostagno e l'assessore Francesco Diemoz
IVREA - I sindacati di Germania e Italia hanno visitato il Ciac
IVREA - I sindacati di Germania e Italia hanno visitato il Ciac
Un tour in Canavese per conoscere da vicino una delle eccellenze piemontesi nell'ambito della formazione professionale
OZEGNA - La prima carta d'identità elettronica al sindaco Sergio Bartoli
OZEGNA - La prima carta d
Per ottenerla è necessario informarsi sulle procedure direttamente in municipio
IVREA - Morti d'amianto in Olivetti: «Una ferita ancora aperta»
IVREA - Morti d
La sensazione, in città, è che quelli di Ivrea siano stati considerati "morti di serie B" rispetto ad altri procedimenti giudiziari
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore