CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino all'aeroporto: «È futuro far chiudere centinaia di negozi di prossimità?»

| Le associazioni ambientaliste Pro Natura Piemonte, ATA (Associazione Tutela Ambiente), Salviamo il Paesaggio-Comitato torinese, confermano le loro perplessità sul progetto appena presentato

+ Miei preferiti
CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino allaeroporto: «È futuro far chiudere centinaia di negozi di prossimità?»
Più di mille firme su change.org per confermare la contrarietà al nuovo mega centro commerciale di Caselle Torinese che sorgerà a due passi dall'aeroporto Sandro Pertini. Le associazioni ambientaliste Pro Natura Piemonte, ATA (Associazione Tutela Ambiente), Salviamo il Paesaggio-Comitato torinese, confermano le loro perplessità sul progetto appena presentato dai costruttori (link sotto). Non solo per le ricadute ambientali e occupazionali (in virtù dei tanti negozi di vicinato che rischiano di chiudere) ma anche per la pericolosità di costruire un centro commerciale di quelle dimensioni vicino alla pista dell'aeroporto.

«Il Caselle Open Mall, durante il lungo e travagliato iter della sua approvazione, ha conservato un alone di vaghezza rispetto alla sua forma cambiando molti nomi e investitori, ma rimanendo nell’immaginario collettivo “il centro commerciale di Caselle”. Solo nell’ultimo anno ha rivelato tutta la sua portata: di fatto un nuovo centro urbano vocato all’acquisto, al consumo e all’intrattenimento - spiegano le associazioni - sicuramente le preoccupazioni ambientali sono state le prime a sorgere: centinaia di migliaia di metri quadri di suolo vivo non potranno più contribuire a regolare gli equilibri climatici globali, il traffico richiamato aumenterà considerevolmente l’inquinamento atmosferico di una zona tra le più inquinate d’Europa e non mancheranno quello luminoso, acustico e la perdita di biodiversità».

«Eppure non ci definiremmo un movimento ecologista ma piuttosto persone di buon senso che, vivendo nel 2020 sul Pianeta Terra, si stanno ponendo delle domande sul proprio futuro, che vanno ben oltre le considerazioni ambientali. Siamo proprio sicuri che un’operazione finanziaria fatta da un fondo d’investimento immobiliare il cui scopo principale è quello di fare denaro per sé, possa produrre occupazione e benessere futuro per il nostro territorio? Sicuramente 2.500 posti di lavoro sono una prospettiva allettante, ma non saranno lo specchietto per le allodole, che nasconde ben altri interessi pagati a caro prezzo dagli abitanti? Sono stati conteggiati tutti quelli che il lavoro lo perderanno? Visto che numerosi studi del settore dimostrano che per ogni posto di lavoro generato da questi mega villaggi dello shopping, se ne perdono sei in esercizi commerciali minori per il deserto indotto dalla competizione.

È futuro concentrare milioni di persone a ridosso di un aeroporto, sapendo che il rischio di incidente è contemplato dalle norme di sicurezza aeroportuali? È futuro far chiudere centinaia di negozi di prossimità rompendo reti sociali createsi nel tempo e che alimentano piccole ma preziose economie locali? È futuro attirare schiere di adolescenti proponendo loro modelli di consumismo sfrenato e firmato come scopo del proprio tempo libero? Noi pensiamo che non lo sia affatto e lo pensiamo insieme ad oltre un migliaio di persone che hanno sottoscritto la petizione lanciata qualche mese fa su change.org ("Blocchiamo la costruzione del centro commerciale Caselle Open Mall alle porte di Torino") e pensiamo anche che il futuro passi attraverso altre vie sempre più sperimentate e diffuse che alimentano nuove logiche culturali e sociali e altri valori».

Politica
IVREA - Autobus elettrici: la Regione ha detto «Si». Ne servono venti per far funzionare la conurbazione eporediese
IVREA - Autobus elettrici: la Regione ha detto «Si». Ne servono venti per far funzionare la conurbazione eporediese
Il parco autobus circolante sul servizio urbano di Ivrea è tra i più vecchi in Piemonte. Infatti l'età media dei pullman è pari a 18,5 anni. Per questo i sindacati hanno proposto di rinnovare il parco mezzi con soli autobus elettrici
IVREA - L'istituto Giovanni Cena vara il progetto «Plastic Free»
IVREA - L
Prevede interventi ed azioni per sensibilizzare gli studenti sui temi ambientali, incrementando la raccolta differenziata
VOLPIANO - Agevolazioni per chi investe nel commercio locale
VOLPIANO - Agevolazioni per chi investe nel commercio locale
Scade il 28 febbraio, salvo eventuali proroghe, il termine per la presentazione delle domande per l'ottenimento di agevolazioni
LEINI - Il Comune aderisce al festival diffuso «Lunathica»
LEINI - Il Comune aderisce al festival diffuso «Lunathica»
«Il teatro di strada estende i confini dell'arte: esce dagli schemi per farsi vicino, accessibile a tutti, per tutti»
CANAVESE - «La Regione finanzierà i teatri di Cuorgnè e la pinacoteca di Frassinetto con risorse proprie o con nuovi fondi europei»
CANAVESE - «La Regione finanzierà i teatri di Cuorgnè e la pinacoteca di Frassinetto con risorse proprie o con nuovi fondi europei»
Lo annuncia Mauro Fava: «Ho avuto precise rassicurazioni in merito dall'assessore alla Cultura Vittoria Poggio». Il sopralluogo della Commissione regionale a Cuorgnè ha sollevato qualche critica visto che i soldi sono poi finiti ad Oropa
CUORGNE' - Partono i lavori per il nuovo campo di calcio a sette
CUORGNE
Il nuovo campo sorgerà al posto del campetto di allenamento che si trova alle spalle dello stadio intitolato a Carlin Bergoglio
IVREA - Il comitato dei cittadini lancia l'allarme: «L'Asl To4 sta mettendo in disarmo l'ospedale»
IVREA - Il comitato dei cittadini lancia l
La politica piemontese ha annunciato che nascerà il Nuovo Ospedale del Canavese. Intanto, l'Asl To4 sta mettendo in disarmo la struttura di Ivrea», denuncia il comitato che si è costituito spontaneamente lo scorso mese di giugno
CHIVASSO - Inaugurata la nuova biblioteca di Studi Religiosi
CHIVASSO - Inaugurata la nuova biblioteca di Studi Religiosi
Si tratta di un fondo nato dalla fusione della Biblioteca di Santa Maria Assunta e di quella dei Padri Cappuccini
IVREA - «Operazione Risorgimento Digitale» torna in Canavese
IVREA - «Operazione Risorgimento Digitale» torna in Canavese
Si amplia il raggio di azione di TIM che coinvolge 107 province italiane, con l'obiettivo di formare fino a 1 milione di persone
IVREA - La Guelpa torna a finanziare gli eventi culturali in città
IVREA - La Guelpa torna a finanziare gli eventi culturali in città
Approvata una variazione di bilancio che consentirà di proseguire nel sostegno al Museo Garda e alle attività culturali
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore