CASTELLAMONTE - Apre il Cap nel vecchio ospedale. E' polemica

| Nuovo scontro tra maggioranza e opposizione. L'Asl d'Ivrea si schiera con il sindaco Mascheroni

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Apre il Cap nel vecchio ospedale. E polemica
Il Pd convoca un incontro pubblico sul Cap, il centro di assistenza primaria destinato a rivitalizzare l’ex ospedale di Castellamonte. Guarda caso, 12 ore prima dell’incontro, dopo mesi di silenzio, arriva dall’amministrazione comunale un comunicato stampa “preventivo” che annuncia l’apertura del Cap a gennaio. E fin qui, ci può stare. Solo che in questo inevitabile scontro politico, ha deciso di infilarsi anche l’Asl d’Ivrea. Un’ora dopo il comunicato dell’amministrazione di Castellamonte, infatti, è arrivata anche la nota dell’azienda sanitaria. Impossibile pensare che si sia trattato di un caso.
 
Di Cap si è discusso ieri sera nell’incontro del Pd (nella foto i relatori). Presenti, oltre al consigliere regionale Gianna Pentenero, anche il sindaco di Ivrea, Carlo Della Pepa, il vicesindaco di Agliè, Alberto Rostagno, e molti volti noti del Pd locale. Obiettivo: fare chiarezza. Perché questo Cap (anche sinonimo del vecchio codice di avviamento postale…) è sicuramente una bella idea ma, per il momento, oscura alla cittadinanza. «Vogliamo fare luce sulle attività del Cap – spiega il segretario locale del Pd, Pasquale Mazza – il Comune si sveglia come sempre troppo tardi, solo quando noi dell’opposizione proponiamo un’iniziativa pubblica. In teoria toccava a loro spiegare ai castellamontesi cos’è un centro di assistenza primaria, dal momento che si tratta di un servizio sperimentale».
 
Il comunicato dell’amministrazione comunale, del resto, nel tentativo di “anticipare” l’incontro del Pd, non ha chiarito quasi nulla… Anzi. «Il progetto sperimentale, primo sul territorio, consiste nell’attivazione di una struttura polifunzionale mirante ad offrire un servizio ai cittadini (Cap)» recita il comunicato. E ancora: «Concretizzare quanto illustrato ha comportato da parte del dottor Flavio Boraso, direttore generale dell’Asl, dei suoi più stretti collaboratori ed i medici di famiglia dell’ambito di Castellamonte, in sintonia con l’assessorato comunale nella veste dell’assessore Falletti Nella, un impegno costante e protratto nel tempo. Il Comune inoltre fornirà gratuitamente un'unità amministrativa per tutto il periodo sperimentale. Il giorno 18 dicembre 2013 sarà inaugurata la struttura che diventerà funzionante nei primi giorni di gennaio 2014».
 
Peggio ha fatto l’Asl che, un’ora dopo il Comune, ha girato alle redazioni il suo comunicato stampa. «Sono terminati i lavori di adeguamento dei locali del presidio di Castellamonte che ospiteranno il nuovo Centro di Assistenza Primaria (Cap). Lavori costati all’ASL circa 30 mila euro tra interventi edili e impiantistici e arredi. Il Cap sarà inaugurato il 18 dicembre e l’avvio della fase sperimentale del centro è previsto per il prossimo 7 gennaio». Poi due paginette identiche a quelle spedite già qualche mese fa, con l’unica aggiunta del virgolettato finale. «Ritengo importante sottolineare – dice il dottor Boraso – che il Comune di Castellamonte ha fortemente creduto nella progettualità del Cap». 
 
Asl e Comune “dimenticano” che l’innovativo Cap prenderà il posto del vecchio ospedale della città. Chiuso a giugno senza che nessuno abbia battuto ciglio. La difesa del vecchio presidio, sbandierata in campagna elettorale, è passata in secondo o terzo piano nei mesi successivi, dando all’azienda sanitaria la possibilità di chiudere l’ospedale nel silenzio più assoluto. Razionalizzare le risorse, di questi tempi, è un dogma. Ma tagliare sui servizi è una moda che porta conseguenze solo ai cittadini. Il Cap, con più di mezzo ospedale vuoto da anni, poteva (e doveva) essere attivato anche senza chiudere gli ultimi reparti dell’ospedale ancora attivi. Solo in questo modo sarebbe stato (davvero) un servizio in più per il territorio.
 
Politica
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all'attacco
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all
Logo dello Storico Carnevale utilizzato senza autorizzazione? La Fondazione va all'attacco e annuncia verifiche capillari in città per limitarne l'uso scorretto. E' quanto comunicato oggi, forse in risposta al successo di gadget alternativi
RIVAROLO - Chiara Appendino incontra i sindaci dell'alto Canavese
RIVAROLO - Chiara Appendino incontra i sindaci dell
Incontro a palazzo Lomellini in vista della predisposizione del bilancio di previsione 2017 della Città Metropolitana di Torino
IVREA - Al centro per l'impiego la visita del sottosegretario Bobba
IVREA - Al centro per l
Jobs Act e Garanzia Giovani: un approfondimento sugli effetti concreti di queste politiche sul territorio del Canavese
CUORGNE' - La scommessa da vincere è lo sport come turismo
CUORGNE
Summit in municipio, l'altra sera, tra le associazioni sportive di Cuorgnè e l'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
Un'analisi puntuale del territorio. E' quella che al teatro Giacosa è emersa durante la serata dedicata al futuro del territorio nord-ovest e, in particolare, al futuro del Canavese. Una serata promossa dal quotidiano La Stampa
AGLIE' - In castello il summit delle Pro loco della provincia
AGLIE
Saranno presenti i principali rappresentanti dell’UNPLI Torino e Piemonte
CUORGNE' - Anziana bloccata per la neve: intervengono i carabinieri
CUORGNE
«Purtroppo abbiamo verificato e si tratta di strada privata – spiega l’assessore Silvia Leto - dove il Comune non può intervenire»
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
Nuovo progetto di mobilità sostenibile lanciato dalla Città metropolitana di Torino in partenariato con 16 Comuni, due in Canavese
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
Duro affondo della minoranza dopo l'annuncio del rinvio dei lavori per l'ascensore delle elementari alle vacanze di Pasqua
CUORGNE' - Muore l'ex segretario comunale Antonio Berta
CUORGNE
Il cordoglio del sindaco Beppe Pezzetto e di tutta la macchina comunale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore