CASTELLAMONTE - Abuso edilizio: il Tar condanna il Comune

| Per i giudici «pochi centimetri di difformità rispetto al progetto iniziale non possono costituire un abuso»

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Abuso edilizio: il Tar condanna il Comune
Pochi centimetri non possono costituire un abuso edilizio. Così il Tar del Piemonte ha condannato il Comune di Castellamonte a 2000 euro di spese legali, annullando la multa che l'ufficio tecnico aveva comminato all'azienda «Costruzioni Industriali Srl». La società aveva ottenuto dal Comune di Castellamonte, nel 2006, il rilascio di un permesso di costruire, poi corredato da successive varianti, per la realizzazione di un edificio di civile abitazione situato in via Pelizzina. Dopo la realizzazione dell’opera, tuttavia, l’amministrazione ha notificato l’ordinanza 48, del 12 gennaio 2009, con la quale ha irrogato alla società la sanzione pecuniaria di euro 14.580 per “Opere abusive eseguite in parziale difformità da permesso di costruire”. 
 
Nel richiamare il verbale di accertamento in data 18 novembre 2008, l’amministrazione ha contestato che le altezze interne dei vani abitabili al piano terreno (soggiorno, cucina, camera e cameretta) “sono inferiori di alcuni cm. all’altezza minima regolamentare di mt. 2,70, indicata sul progetto approvato”, con conseguente violazione delle altezze minime prescritte per i locali abitabili. E’ stato altresì contestato il “ribassamento con tratto in carton-gesso” realizzato all’interno del locale soggiorno, “con altezza libera ridotta a mt. 2,415, al fine di nascondere alla vista le tubazioni del riscaldamento, partenti dal camino, non indicato nel progetto”.
 
L’azienda ha presentato ricorso al Tar contro la maxi-multa. Il Comune di Castellamonte, invece, non si è nemmeno costituto in giudizio. «Il ricorso è fondato - dicono i giudici del Tar - lievi scostamenti rispetto alle misurazioni previste in progetto, i quali si presentino plausibili nell'ambito della tecnica costruttiva utilizzata, non possono considerarsi come difformità rispetto al titolo edilizio rilasciato. 
 
Lievi scostamenti rispetto al progetto – scrivono i giudici - non possono considerarsi come difformità rispetto al titolo edilizio rilasciato. In questo caso è pacifico che il contestato abbassamento delle altezze sia dipeso dalla realizzazione degli impianti. Il lieve scostamento si giustifica con la funzionalità della complessiva opera realizzata». La multa è stata annullata dal Tar. Nel caso di specie, peraltro, è pacifico che il contestato abbassamento delle altezze dei locali interni sia dipeso dalla realizzazione degli impianti di riscaldamento e quindi pare al Collegio che il lieve scostamento contestato dal Comune si giustificava ampiamente nell’ambito della funzionalità della complessiva opera realizzata».
Politica
MAPPANO-CIRIE-IVREA - Sono in arrivo 80 mila euro per le scuole
MAPPANO-CIRIE-IVREA - Sono in arrivo 80 mila euro per le scuole
Il Ministero ha pubblicato la graduatoria dei progetti per la creazione di ambienti scolastici con tecnologie all'avanguardia
IVREA - I lavoratori promuovono l'accordo Comdata-sindacati
IVREA - I lavoratori promuovono l
Sono stati 614 i lavoratori favorevoli all'accordo su un totale di 647 votanti. Solo ventiquattro i contrari e nove gli astenuti
PONT - Una ditta di Isernia realizzerà i lavori sulla Sp47 Valle Soana
PONT - Una ditta di Isernia realizzerà i lavori sulla Sp47 Valle Soana
«Opera necessaria e attesa da tempo: finalmente verrà realizzata - commenta Mauro Fava - ci sono voluti tempo e pazienza»
CHIVASSO - Alta velocità: 5 Stelle favorevoli alla fermata d'interscambio
CHIVASSO - Alta velocità: 5 Stelle favorevoli alla fermata d
Incontro su tematiche e soluzioni che coniughino benefici economici e una mobilità sostenibile ed efficiente sul territorio
CASTELLAMONTE - Eletti i consigli delle frazioni - TUTTI I NOMI
CASTELLAMONTE - Eletti i consigli delle frazioni - TUTTI I NOMI
Lo ha confermato l'amministrazione comunale fornendo l'elenco delle persone che faranno parte dei consigli
RIVAROLO-BOSCONERO - Rotonda alla Vittoria: è la volta buona
RIVAROLO-BOSCONERO - Rotonda alla Vittoria: è la volta buona
Mauro Fava rassicura: «Venerdì sopralluogo con i tecnici della Città Metropolitana e della ditta per l'apertura cantiere»
CHIVASSO - Via alle attività della Libera Università della Legalità
CHIVASSO - Via alle attività della Libera Università della Legalità
«Proseguiamo questo progetto che era stato proposto dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Libero Ciuffreda»
FERROVIA CANAVESANA - Class action dei pendolari contro Gtt: «Stufi dei continui disservizi»
FERROVIA CANAVESANA - Class action dei pendolari contro Gtt: «Stufi dei continui disservizi»
Ora i pendolari fanno sul serio. Se ne sta occupando l'associazione Codici Torino, centro per i diritti del cittadino. Giovedì 24 gennaio è previsto un primo incontro a Chieri. Entro fine mese un altro summit in Canavese, a Bosconero
CUORGNE' - Morgando all'Anpi: «Non uso il mio ruolo di Dirigente Scolastico per fare politica»
CUORGNE
Prosegue il confronto tra l'Anpi e l'ex presidente della sezione di Cuorgnè dell'associazione partigiani, Federico Morgando
IVREA - Legambiente contraria al nuovo centro commerciale Ipercoop
IVREA - Legambiente contraria al nuovo centro commerciale Ipercoop
Legambiente dice «No» alla modifica del piano regolatore che permetterebbe la costruzione di un nuovo supermercato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore