CASTELLAMONTE - Palazzo Antonelli approva il piano colore

| Il documento dell'architetto Francesco Diemoz è stato condiviso da maggioranza e opposizione

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Palazzo Antonelli approva il piano colore
Addio effetto arlecchino a Castellamonte. In caso di edifici vecchi e nuovi da riqualificare, non ne vedremo più di tutti i colori. Il Consiglio comunale ha, infatti, approvato il nuovo piano del colore e dell’arredo urbano della città. Lo strumento urbanistico è stato condiviso sia dalla maggioranza sia dai consiglieri d’opposizione. Un “si” unanime e trasversale, che certifica il buon lavoro svolto dal progettista Francesco Diemoz.

L’architetto rivarolese, già autore della variante al piano regolatore generale del paese della Ceramica, ha identificato e catalogato minuziosamente tutti gli edifici di Castellamonte, suddividendo il tessuto urbano locale in tre macro aree con regole fisse per i canoni estetici. La nuova mappa cromatica castellamontese detta norme ben precise pure sui materiali e sulle colorazioni utilizzabili per infissi, ringhiere di balconi e insegne luminose.

La giunta civica, guidata dal sindaco Paolo Mascheroni, ha confermato l’intenzione di estendere il nuovo documento anche fuori dal centro storico. Per facilitare o incentivare i cittadini ad adeguare le proprie abitazioni all'appena approvato piano del colore, a palazzo Antonelli è stata accolta in modo favorevole la proposta, avanzata dai banchi della minoranza dai consiglieri Pasquale Mazza e Giuliana Reano: prevedere agevolazioni in favore dei privati intenzionati ad avviare il restyling alle facciate delle proprie case, seguendo le tavolozze campione delle colorazioni utilizzabili.

Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - Palazzo Antonelli approva il piano colore - immagine 1
CASTELLAMONTE - Palazzo Antonelli approva il piano colore - immagine 2
Politica
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l'esperto» della Lega
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l
In questo caso l'organizzazione sarà a cura del direttivo della sezione di Castellamonte insieme al Movimento Giovani Padani
IVREA - La segnaletica non c'è: il blocco delle auto non è valido
IVREA - La segnaletica non c
Lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Senza cartelli della segnaletica verticale il blocco resta sulla carta
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
Gli sforamenti sono attribuibili a inquinamenti di breve durata (conclusi entro 72 ore) dovuti al dilavamento del terreno
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
RIVAROLO - L'asilo Maurizio Farina è tornato all'antico splendore
RIVAROLO - L
Sono terminati i lavori di restauro della facciata del palazzo ottocentesco, già sede del primo asilo aportiano del Piemonte
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
Si ricorda che le nomine dei candidati al Consiglio di Frazione dovranno essere presentate, direttamente dai candidati stessi, su apposito modulo entro le ore 17,30 di lunedì 22 ottobre
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
Nonostante il cantiere non ci saranno disagi, visto che sarà garantito il passaggio delle auto e l'accesso dei cittadini al municipio
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all'assemblea di Confindustria
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all
Il presidente nazionale di Confindustria, Boccia, il fisico Temporelli e l'ex allenatore del Milan il 30 ottobre alle Officine H
CUORGNE' - Una raccolta fondi per ridare vita all'area ex Salesiani
CUORGNE
Progetto di crowdfunding presentato da Fondazione di Comunità del Canavese con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
L'accordo consentirà di dare il via ai lavori di messa in sicurezza della linea Canavesana e soprattutto di rivedere le prescrizioni sulla velocità. I treni torneranno a 70 chilometri orari se Gtt manterrà il doppio macchinista a bordo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore