CASTELLAMONTE - Chiusa Aec: è costata 90 mila euro per niente

| Doveva salvare l'Asa: si è rivelata l'ennesimo carrozzone pubblico

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Chiusa Aec: è costata 90 mila euro per niente
Si è conclusa mestamente, lunedì mattina a Palazzo Antonelli, la storia della “Aec”, l’Azienda Ecologica Canavesana, nata a Castellamonte nel luglio del 2011, per salvare il ramo rifiuti dell’Asa e subentrare alla vecchia azienda con una società nuova di zecca. Il salvataggio dell’Asa, a causa dei continui tentennamenti dei sindaci, alla fine non si è concretizzato e la gestione dei rifiuti, in Canavese, dopo mille tribolazioni, è passata alla Teknoservice, un’azienda privata.
 
In compenso la Aec, un carrozzone pubblico, è rimasta in piedi per tre anni, consumando almeno 90 mila euro di soldi pubblici. Causa spese di contabilità, rimborsi per il consiglio di amministrazione, costi per il notaio e il liquidatore. La società non ha prodotto alcun atto formale per acquisire il ramo rifiuti dell’Asa e ha persino beneficiato del lavoro svolto da due professionisti esterni per stilare il piano industriale. Professionisti del settore (quelli sì) che hanno lavorato gratis.  Nell’ultimo bilancio sono persino “avanzati” 150 euro che il consiglio ha deciso di donare, in beneficenza, all’istituto oncologico di Candiolo. 150 euro a fronte di quanto è costata la società. 
 
Lunedì a Castellamonte l’ultimo atto: i 51 Comuni del Canavese soci di Aec si riprenderanno le quote investite nel 2011. Allora ogni amministrazione aveva deliberato un impegno economico di cinque euro ad abitante per avviare la società. A conti fatti gliene torneranno indietro solo quattro. Da quando nei consigli comunali è stata votata la liquidazione della Aec è passato un anno e mezzo. Una lentezza per certi versi inspiegabile che, probabilmente, ha fatto lievitare ulteriormente i costi.
 
Nella foto, scattata il 25 luglio del 2011, la firma a palazzo Antonelli della costituzione della Aec. Tra i firmatari tutti i sindaci del consorzio Asa.
Politica
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
Il Comune di Rivarolo tornerà alla carica sul progetto «Ztl» dopo la sperimentazione dell'anno scorso relativa a via Ivrea
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
«Il Segretario Comunale, Umberto Bovenzi, ha confermato il suo impegno nel Comune di Mappano», si legge in una nota
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell'Uncem
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell
«Non devono sentirsi soli i sindaci che accolgono migranti e richiedenti asilo» dice l'Uncem. L'accoglienza diffusa auspicata dal ministro dell'Interno, Minniti, già si realizza in decine di Comuni montani piemontesi
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
L'assessora al Lavoro della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, ha confermato la disponibilità ad aprire un tavolo tecnico
PONT - Finanziato l'inizio dei lavori per la Sp47 della Valle Soana
PONT - Finanziato l
Primi passi avanti nel progetto relativo alla strettoia verso la Valle Soana. Ora è atteso il via libera per l'inizio del cantiere
IVREA - Un nuovo direttivo per l'associazione Casa delle donne
IVREA - Un nuovo direttivo per l
La Casa è un luogo dove ogni donna può trovare ascolto per i propri problemi, contare sulla disponibilità delle altre
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
Il nuovo Comune di Mappano si è dotato degli strumenti fondamentali per poter operare nella pienezza dei suoi poteri
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
Lo chiede con forza l'Uncem a nome di tutte le Unioni montane di Comuni della Città metropolitana di Torino
MAPPANO - Parchi giochi vietati ai ragazzi non accompagnati
MAPPANO - Parchi giochi vietati ai ragazzi non accompagnati
Tra i divieti c'è anche quello del gioco del pallone nelle aree "non appositamente predisposte". Molti mappanesi scettici
RIVAROLO - La vecchia elementare va demolita? Si, no, forse...
RIVAROLO - La vecchia elementare va demolita? Si, no, forse...
L'intervento urbanistico simbolo dell'attuale giunta è ancora al palo. Lo ha confermato, in consiglio, l'assessore Francesco Diemoz
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore