CASTELLAMONTE - Cittadini bloccano l'arrivo di altri profughi

| Attimi di tensione lunedì sera in via Buffa, dove diversi residenti hanno bloccato l'arrivo di nuovi migranti in un condominio

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Cittadini bloccano larrivo di altri profughi
Una vera e propria rivolta contro l'arrivo di nuovi profughi. Sono stati attimi di tensione quelli vissuti lunedì sera a Castellamonte, in via Buffa, dove diversi residenti di una palazzina a due passi dal centro storico della città della ceramica, hanno bloccato l'imminente arrivo di nuovi migranti. Un gruppo che, secondo le disposizioni della prefettura, avrebbe trovato posto all'ultimo piano di una palazzina, in un alloggio messo a disposizione da un privato. Solo che il resto del condominio non ha apprezzato la scelta e i residenti, appena hanno visto gli operatori della cooperativa che gestisce i migranti arrivare in via Buffa, hanno deciso di agire.
 
Sul posto, oltre ai carabinieri della compagnia di Ivrea (chiamati proprio dai condomini), è intervenuto anche il sindaco Pasquale Mazza. L'alloggio in questione, infatti, già al centro di un procedimento aperto alla procura di Ivrea (su segnalazione del Comune stesso), potrebbe non avere l'agibilità. Certificazione obbligatoria, però, per poter ospitare profughi. Il sindaco Pasquale Mazza si è subito interfacciato con la prefettura. Dopo una lunga trattativa, ieri sera da Torino è arrivata la conferma: «Il trasferimento di nuovi profughi a Castellamonte è per il momento sospeso». Un po' quello che era successo un anno fa in frazione Nava a Cuorgnè. La mobilitazione dei residenti (che hanno già raccolto un centinaio di firme) ha avuto la meglio. 
 
«La situazione è insostenibile - dice Mazza - non abbiamo nemmeno il numero preciso di quanti sono e dove sono i migranti oggi ospiti a Castellamonte. E sono più di 150. Sulla vicenda di via Buffa abbiamo ottenuto la sospensione del trasferimento e abbiamo dato mandato all'ufficio tecnico di eseguire tutte le verifiche del caso sull'alloggio».
Dove è successo
Politica
CUORGNE' - Lavori in corso per la pulizia di griglie e caditoie
CUORGNE
«Si tratta di semplici azioni di prevenzione che evitano disagi alla cittadinanza in caso di forte pioggia» dice il sindaco Pezzetto
PONT - L'azienda meccanica regala lo scuolabus al Comune
PONT - L
Alla ditta Aira Valentino Officine Meccaniche il sentito ringraziamento del sindaco Coppo e di tutta l'amministrazione
CANAVESE - Fiumi secchi: Legambiente lancia un nuovo allarme
CANAVESE - Fiumi secchi: Legambiente lancia un nuovo allarme
«Per decenni i nostri fiumi sono stati maltrattati: ora sono urgenti politiche che portino a rinaturalizzare i corsi d’acqua»
CERESOLE REALE - Appello a Chiamparino e Appendino per salvare la biblioteca
CERESOLE REALE - Appello a Chiamparino e Appendino per salvare la biblioteca
Uncem si unisce all'appello dell'Associazione Amici del Gran Paradiso per salvare e rilanciare le attività culturali della Biblioteca di Ceresole Reale intitolata a Gianni Oberto
IVREA - Prove di dialogo dopo l'esposto per apologia del fascismo
IVREA - Prove di dialogo dopo l
Invito al dialogo del presidente del consiglio comunale. Rebel Firm accetta ma sotto palazzo civico è spuntato uno striscione...
LEINI - Il car sharing di Torino si estende a 18 comuni: Leini c'è
LEINI - Il car sharing di Torino si estende a 18 comuni: Leini c
Sarà un "free floating", senza stazioni fisse di prelievo e deposito. Il bando per le aziende interessate scade il 29 settembre
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
«A fine mese incontro governativo tra Italia e Francia su varie questioni e noi chiediamo che venga inserito anche questo tema»
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
Il primo numero del giornale della diocesi di Ivrea che uscirà dopo la pausa estiva sarà firmato da Carlo Maria Zorzi
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
Una manutenzione necessaria dal momento che, in caso di maltempo, il rio San Pietro è solito creare ampi problemi
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
Inevitabile: la forzatura del sindaco di Pertusio, Antonio Cresto, che ha abbandonato Teknoservice perchè troppo costosa, inizia a incrinare i rapporti tra i sindaci. Che, va detto, sulla questione rifiuti sono "caldi" ormai da anni...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore