CASTELLAMONTE - Il Ministero deve pagare 500 mila euro al Comune

| «Colpaccio» del Comune: il tribunale di Roma si è pronunciato sull'ingiunzione di pagamento per i lavori alla scuola media

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Il Ministero deve pagare 500 mila euro al Comune
«Colpaccio» del Comune di Castellamonte: il tribunale di Roma, la scorsa settimana, si è pronunciato sull'ingiunzione di pagamento che l'amministrazione ha presentato al Ministero dell'istruzione in merito ai 500 mila euro promessi per i lavori alla scuola media «Cresto» e mai arrivati. Il tribunale della capitale ha dato ragione al Comune di Castellamonte. La procedura seguita dall'amministrazione per appaltare i lavori risulta sostanzialmente corretta e non ci sono motivi per escludere il Comune dal bando che promosse l'allora governo Letta per la sicurezza nelle scuole.
 
Oltretutto non è stato emanato nessun decreto da parte del Ministero per annullare lo stanziamento di quei 500 mila euro, facenti parte del bando che l’allora governo Letta aveva promosso per la sicurezza nelle scuole. «I lavori sono stati completati – dice il vicesindaco Giovanni Maddio – quel mezzo milione di euro, anticipato dalle casse del Comune, è stato utilizzato per mettere in sicurezza il plesso. Non importa se ci vorranno ancora mesi: quello che conta è che i soldi arrivino».
 
«La procedura adottata appare legittima – scrive il giudice Chiara Salvatori – perchè la circostanza dell'urgenza è stata espressamente richiamata nell'ordinanza sindacale e nella successiva delibera di conferma dell'affidamento. Il decreto ministeriale disponeva che l'effettuazione dei pagamenti avvenisse secondo gli stati di avanzamento dei lavori certificati che, a prescindere dall'avvenuta comunicazione all'amministrazione, sono comunque stati depositati». Al Comune veniva contestata (tra le altre cose) la decisione di affidare i lavori con un’ordinanza urgente e non con una gara d’appalto. Circostanza che è stata giustificata dalla somma urgenza di quei lavori, visto lo stato della scuola media «Cresto».
Dove è successo
Politica
BOLLENGO - Raffica di lavori per chiudere al meglio il 2016
BOLLENGO - Raffica di lavori per chiudere al meglio il 2016
«Si tratta – dice il sindaco Luigi Ricca – di un complesso di interventi significativi, resi possibili dall'efficiente gestione del bilanci»
RIVAROLO - Bertot torna a Palazzo Lomellini: ma solo nel consiglio comunale dei ragazzi
RIVAROLO - Bertot torna a Palazzo Lomellini: ma solo nel consiglio comunale dei ragazzi
Sarà una curiosa elezione, quella di martedì, per il consiglio dei ragazzi di Rivarolo. Il caso vuole che tra i papabili nuovi sindaci figuri anche la figlia di Fabrizio Bertot che della città è stato primo cittadino due volte
IVREA - I consiglieri di Viviamo Ivrea contro il «pensiero unico»
IVREA - I consiglieri di Viviamo Ivrea contro il «pensiero unico»
«Nella seduta del 29 novembre il Consiglio Comunale è stato nuovamente mortificato dal comportamento della maggioranza»
FERROVIA - Via i passaggi a livello: Legambiente invoca prudenza
FERROVIA - Via i passaggi a livello: Legambiente invoca prudenza
L'associazione chiede il varo di uno studio che metta a fuoco le esigenze di mobilità dei cittadini e studi i flussi attuali
CUORGNE' - Meno alberi in piazza: polemica sui social network
CUORGNE
E' partita la riqualificazione di piazza Martiri della Libertà per il mantenimento della sicurezza e il riordino del viale alberato
REFERENDUM - Anche il Canavese volta le spalle a Renzi: il No sfiora il 60% - TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE
REFERENDUM - Anche il Canavese volta le spalle a Renzi: il No sfiora il 60% - TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE
Netta affermazione del NO al referendum costituzionale che ha sancito la bocciatura del governo Renzi e le relative dimissioni del primo ministro. I dati del Canavese confermano l'andamento nazionale
REFERENDUM - Affluenza da record anche in Canavese: oltre il 70% dei cittadini sono andati a votare
REFERENDUM - Affluenza da record anche in Canavese: oltre il 70% dei cittadini sono andati a votare
Le affluenze definitive in Canavese confermano una grande partecipazione al voto da parte dell'elettorato. Persino superiore alle affluenze registrate a livello nazionale
REFERENDUM - Urne aperte fino alle 23: affluenza in aumento oltre il 20% anche in Canavese - TUTTI I DATI
REFERENDUM - Urne aperte fino alle 23: affluenza in aumento oltre il 20% anche in Canavese - TUTTI I DATI
Si attesta oltre il 23% la percentuale d'affluenza nei Comuni del Canavese, superiore a quella del resto della provincia di Torino. A livello nazionale, alle 12, aveva votato il 20,1% degli aventi diritto. Non c'è bisogno del quorum
REFERENDUM - Urne chiuse: i primi sondaggi confermano il successo del NO
REFERENDUM - Urne chiuse: i primi sondaggi confermano il successo del NO
Secondo i primi SONDAGGI diffusi da Repubblica questi i risultati delle urne SI - 42-46% NO - 54-58%
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
Appalto illegale: «Il vicesindaco lo chiami a coppe e lui risponde a bastoni. Questa volta però ha superato il limite...»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore