CASTELLAMONTE - Il Ministero deve pagare 500 mila euro al Comune

| «Colpaccio» del Comune: il tribunale di Roma si è pronunciato sull'ingiunzione di pagamento per i lavori alla scuola media

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Il Ministero deve pagare 500 mila euro al Comune
«Colpaccio» del Comune di Castellamonte: il tribunale di Roma, la scorsa settimana, si è pronunciato sull'ingiunzione di pagamento che l'amministrazione ha presentato al Ministero dell'istruzione in merito ai 500 mila euro promessi per i lavori alla scuola media «Cresto» e mai arrivati. Il tribunale della capitale ha dato ragione al Comune di Castellamonte. La procedura seguita dall'amministrazione per appaltare i lavori risulta sostanzialmente corretta e non ci sono motivi per escludere il Comune dal bando che promosse l'allora governo Letta per la sicurezza nelle scuole.
 
Oltretutto non è stato emanato nessun decreto da parte del Ministero per annullare lo stanziamento di quei 500 mila euro, facenti parte del bando che l’allora governo Letta aveva promosso per la sicurezza nelle scuole. «I lavori sono stati completati – dice il vicesindaco Giovanni Maddio – quel mezzo milione di euro, anticipato dalle casse del Comune, è stato utilizzato per mettere in sicurezza il plesso. Non importa se ci vorranno ancora mesi: quello che conta è che i soldi arrivino».
 
«La procedura adottata appare legittima – scrive il giudice Chiara Salvatori – perchè la circostanza dell'urgenza è stata espressamente richiamata nell'ordinanza sindacale e nella successiva delibera di conferma dell'affidamento. Il decreto ministeriale disponeva che l'effettuazione dei pagamenti avvenisse secondo gli stati di avanzamento dei lavori certificati che, a prescindere dall'avvenuta comunicazione all'amministrazione, sono comunque stati depositati». Al Comune veniva contestata (tra le altre cose) la decisione di affidare i lavori con un’ordinanza urgente e non con una gara d’appalto. Circostanza che è stata giustificata dalla somma urgenza di quei lavori, visto lo stato della scuola media «Cresto».
Politica
IVREA - La segnaletica non c'è: il blocco delle auto non è valido
IVREA - La segnaletica non c
Lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Senza cartelli della segnaletica verticale il blocco resta sulla carta
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
Gli sforamenti sono attribuibili a inquinamenti di breve durata (conclusi entro 72 ore) dovuti al dilavamento del terreno
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
RIVAROLO - L'asilo Maurizio Farina è tornato all'antico splendore
RIVAROLO - L
Sono terminati i lavori di restauro della facciata del palazzo ottocentesco, già sede del primo asilo aportiano del Piemonte
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
Si ricorda che le nomine dei candidati al Consiglio di Frazione dovranno essere presentate, direttamente dai candidati stessi, su apposito modulo entro le ore 17,30 di lunedì 22 ottobre
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
Nonostante il cantiere non ci saranno disagi, visto che sarà garantito il passaggio delle auto e l'accesso dei cittadini al municipio
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all'assemblea di Confindustria
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all
Il presidente nazionale di Confindustria, Boccia, il fisico Temporelli e l'ex allenatore del Milan il 30 ottobre alle Officine H
CUORGNE' - Una raccolta fondi per ridare vita all'area ex Salesiani
CUORGNE
Progetto di crowdfunding presentato da Fondazione di Comunità del Canavese con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
L'accordo consentirà di dare il via ai lavori di messa in sicurezza della linea Canavesana e soprattutto di rivedere le prescrizioni sulla velocità. I treni torneranno a 70 chilometri orari se Gtt manterrà il doppio macchinista a bordo
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
Il sindaco: «Chiederemo che venga posizionata una centralina nella nostra zona per misurare i livelli effettivi di inquinamento»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore