CASTELLAMONTE - Il Movimento 5 Stelle chiede un consiglio comunale aperto sulla palestra demolita

| Il Movimento 5 Stelle propone una soluzione diversa all'amministrazione comunale per risolvere quello che da più parti è stato considerato uno scempio in pieno centro storico

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Il Movimento 5 Stelle chiede un consiglio comunale aperto sulla palestra demolita
Un consiglio comunale aperto per valutare la possibilità di riprendersi l'area della vecchia palestra di piazza Repubblica. Il Movimento 5 Stelle propone una soluzione diversa all'amministrazione comunale per risolvere quello che da più parti è stato considerato uno scempio in pieno centro storico.

«Sembra che ad oggi lo abbiano notato in molti, in Piazza della Repubblica a Castellamonte, in silenzio senza colpo ferire, è stato demolito l’edificio della Ex Palestra Comunale. Valori storici e sociali buttati alle ortiche, per incapacità o per altro, ma una cosa è certa chi ha progettato tutto questo scempio porterà di sé un “certo ricordo” negli annali della storia Castellamontese, e avrà tutto il tempo per vergognarsene. Oggi si presenta come un classico “vuoto urbano”, ma domani potrebbe essere il classico esempio di interessi speculativi all’italiana, con un intervento edilizio che snaturerà una piazza urbana con le sue linee di fabbrica, i suoi contenuti sociali e storici. Oramai a Castellamonte ci si svende tutto, la nostra memoria e identità storica, il nostro ambiente, la nostra cultura, e parlare ancora di rispetto per l’ambiente e di visione comune del nostro futuro diventa un eufemismo».

«Il Gruppo Castellamontese del Movimento 5 Stelle, già da qualche tempo aveva messo all’attenzione dei media queste problematiche, la svendita del patrimonio comunale è un’aberrazione della capacità degli amministratori nella gestione del Bene comune. Ancora adesso su alcuni quotidiani locali, si legge di fantomatiche proposte di ripiego, fatte più per visibilità personale che per effettiva cognizione di causa. Il patrimonio comunale è un bene comune di tutti i cittadini e pretendere di discuterne a “quattrocchi” è una soluzione arrogante e supponente, un metodo da vecchia politica. Per tutto quanto sopra il Movimento 5 Stelle Gruppo di Castellamonte, ritiene necessario avviare un serio confronto Pubblico tra i cittadini al fine di addivenire ad una soluzione condivisa e motivata».

Pertanto il gruppo del M5S, chiede ufficialmente al sindaco di Castellamonte «la programmazione di un Consiglio Comunale Aperto al fine di verificare l’opportunità e la possibilità di addivenire al riacquisto del fabbricato in oggetto, ritenendo che il rientro nell’elenco dei beni demaniali e patrimoniali indisponibili è una questione etica sociale della nostra comunità. Si ritiene che tale strada possa essere percorsa tramite procedure quali: Art Bonus, procedura di Crowdfunding o Finanziamento Collettivo, Investimento pubblico. Il Gruppo Castellamontese del Movimento 5 Stelle, nella fase di discussione presenterà una proposta operativa, tramite uno studio di fattibilità e la redazione di un progetto per il riuso dell’area ex palestra a fini socio culturali».

«Il danno è fatto ma addossare sempre la colpa al passato non è una soluzione del futuro ma è un’incapacità del presente - conclude il consigliere Paolo Recco - il danno può essere ancora riparato, ma bisogna avere la capacità di ascoltare tutti, condividere e far partecipare tutta la comunità ai momenti decisionali, un metodo che fa acquisire quella forza propositiva che a volte manca per poter sognare un futuro diverso».

Dove è successo
Politica
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
RIVAROSSA - Comune commissariato: arriva il viceprefetto Accardi
RIVAROSSA - Comune commissariato: arriva il viceprefetto Accardi
Il paese andrà quindi alle urne alla prossima tornata elettorale utile, quindi già nella primavera del 2018. Con un anno di anticipo
RIVAROLO - Sul piano regolatore i tanti dubbi di Rivarolo Sostenibile
RIVAROLO - Sul piano regolatore i tanti dubbi di Rivarolo Sostenibile
Il gruppo di minoranza rende note le proprie osservazioni sulle tematiche presenti nella variante della giunta Rostagno
IVREA - Apre la sede di «ViviamoIvrea»
IVREA - Apre la sede di «ViviamoIvrea»
L'apertura di uno spazio indipendente consentirà all’associazione di essere ancora più presente in città e a disposizione di cittadini, enti, associazioni
IVREA - Anche Mariastella Gelmini al convegno di Forza Italia
IVREA - Anche Mariastella Gelmini al convegno di Forza Italia
Si scaldano i motori per le amministrative. Forza Italia promuove il convegno "Insieme per cambiare il Piemonte e l'Italia"
CUORGNE' - Con una App si pagano i servizi scolastici del Comune
CUORGNE
«Con l'attivazione della piattaforma PagoPA, proseguiamo nell'ammodernamento del dialogo tra cittadino e Comune» dice il sindaco
RACCOLTA RIFIUTI EX ASA - Esposto alla Corte dei conti e all'autorità nazionale anti corruzione
RACCOLTA RIFIUTI EX ASA - Esposto alla Corte dei conti e all
Oltre a queste iniziative, comunicate a breve anche al Prefetto di Torino e alla procura della Repubblica di Ivrea, Il comitato canavesano di Grande Nord sta valutando con i propri legali il ricorso a una class action tra i cittadini
VOLPIANO - Sedici nuove telecamere per garantire la sicurezza
VOLPIANO - Sedici nuove telecamere per garantire la sicurezza
Via ai lavori per sostituire occhi elettronici obsoleti, in particolare nel parcheggio interrato di piazza Emanuele Filiberto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore