CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti

| «La marcia Restiamo umani è un invito alla pace che si contrappone all'odio e alla paura che stanno impregnando l'Italia»

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti
Ha fatto tappa in alto Canavese, ieri, John Mpaliza, l'attivista che dal 2010 percorre le strade del mondo a piedi e che ha organizzato la marcia "Restiamo Umani" per sensibilizzare i cittadini sul tema della difesa dei diritti. Ieri Mpaliza è stato accolto a Ciriè, San Carlo, Vauda, Barbania, Rivara, Belmonte, Valperga, Cuorgnè e Castellamonte. All'ultima tappa più di un centinaio di persone lo hanno accolto in piazza Martiri, sotto l'arco di Pomodoro, dove lo stesso John Mpaliza ha spiegato le ragioni del suo viaggio e le motivazioni che, da anni, lo spingono ad andare avanti. La camminata lo porterà oggi a Ivrea e successivamente da Torino a Trento fino in piazza San Pietro a Roma.

«Restiamo umani è un invito alla pace che si contrappone all'odio e alla paura che stanno impregnando l'Italia - spiegano i promotori dell'iniziativa - va oltre il razzismo, è per ogni momento, con chiunque, in ogni luogo». Alla marcia hanno aderito diversde associazioni locali tra le quali Croce Rossa Italiana, Anpi, Cooperativa GT, i gruppi Scout di Riavrolo e Cuorgnè, la Rete Radiè Resch, l'Associazione Cirimela, Libera, l'Assoziazione Mastropietro, lo Sprar di Chiesanuova e di Borgiallo, Piccoli Passi OnInviolus, Donne per la Valle Sacra e tanti privati e amministratori locali.

John Mpaliza è un attivista per i diritti umani e camminatore per la pace, cittadino italiano di origine congolese, in Italia da 26 anni e, da quasi un decennio, organizza marce nazionali ed internazionali per promuovere la pace e il rispetto dei diritti umani. «Qualche mese fa, durante un viaggio in treno, da Trento a Reggio Emilia, ho assisto ad una scena umanamente inaccettabile - racconta - una scena di discriminazione in cui un malcapitato viaggiatore, di origine straniera, doppiamente regolare in quanto provvisto di regolare permesso di soggiorno per richiesta di asilo e di una tessera a scalare valida per i viaggi nei mezzi pubblici nei confini della Provincia Autonoma di Trento, veniva spinto, strattonato ed aggredito verbalmente dal controllore, nonché capotreno.

Quest'ultimo, a mio avviso, spinto da pregiudizi, pretendeva dal viaggiatore e cliente, un titolo di viaggio cartaceo. Una volta inquadrata e capita la situazione, decisi di intervenire riuscendo a dimostrare che, in quel caso, a non essere in regola era il controllore. In quello stesso momento ho realizzato che, forse, sarebbe stato il caso di proporre e organizzare una marcia in Italia per denunciare questo clima di odio, di paura e di discriminazione (xenofobia, omofobia, misoginia, razzismo, etc.) che le politiche promosse dal governo gialloverde stanno, pian piano, instaurando nel nostro paese».

Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 1
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 2
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 3
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 4
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 5
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 6
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 7
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 8
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 9
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 10
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 11
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 12
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 13
CASTELLAMONTE - In piazza con John Mpaliza per i diritti di tutti - immagine 14
Politica
CANAVESE - Il Pd scrive alle Sardine: «Disponibili ad ogni confronto»
CANAVESE - Il Pd scrive alle Sardine: «Disponibili ad ogni confronto»
Lettera aperta dei segretari di Ivrea, Banchette, Valchiusella, Strambino, Albiano, Montalto Dora, Caluso, Montanaro
CUORGNE' - La città commemora il partigiano Walter Fillak
CUORGNE
Sarà presente anche il vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte, Mauro Salizzoni
CIRIE' - «La riforma del terzo settore aspetti pratici ed organizzativi»
CIRIE
Un convegno rivolto alle Associazioni, agli Enti Locali e a tutti i cittadini interessati
LEINI - Le proposte di «Uniti per Leini» in vista del bilancio 2020
LEINI - Le proposte di «Uniti per Leini» in vista del bilancio 2020
Tra le altre cose il gruppo dell'ex sindaco Gabriella Leone ha proposto l'adozione di nuove fasce Isee per il pagamento della Tari
CHIVASSO - Una ciclabile per Verolengo: dieci chilometri per le bici
CHIVASSO - Una ciclabile per Verolengo: dieci chilometri per le bici
Le risorse regionali disponibili, un milione e 900mila euro, consentono il finanziamento della tratta in condivisione con VenTo
CASELLE - Aeroporto: calano i passeggeri e sono sotto i 4 milioni
CASELLE - Aeroporto: calano i passeggeri e sono sotto i 4 milioni
Avetta, consigliere Pd, ha presentato un'interrogazione per chiedere alla Regione se sarà predisposto un piano d'intervento
MAPPANO - Giorno della Memoria: incontro con il «Museo diffuso della Resistenza»
MAPPANO - Giorno della Memoria: incontro con il «Museo diffuso della Resistenza»
Parteciperanno alla serata anche i ragazzi mappanesi che lo scorso anno hanno preso parte al treno della memoria
CALUSO - Non ci sarà la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
CALUSO - Non ci sarà la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
L'amministrazione ha fatto sapere al gruppo di minoranza che la cittadinanza onoraria non rientra nelle priorità del Comune
CASTELLAMONTE - «Musica della memoria», emozioni e lacrime
CASTELLAMONTE - «Musica della memoria», emozioni e lacrime
Agli artisti del duo Aine il merito di aver proseguito il progetto che già negli anni scorsi li aveva visti protagonisti
BORGARO-CASELLE - Da lunedi tornano i Sadem del tardo pomeriggio
BORGARO-CASELLE - Da lunedi tornano i Sadem del tardo pomeriggio
«Primo passo in avanti merito del lavoro di concertazione fatto dalle amministrazioni comunali di Borgaro e Caselle»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore