CASTELLAMONTE - La città è sporca: «Il Comune intervenga»

| Il Comitato di via Piccoli e via del Ghiaro va all’attacco dell’amministrazione sulle discariche e sul decoro della città

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - La città è sporca: «Il Comune intervenga»
Il Comitato di via Piccoli e via del Ghiaro a Castellamonte va all’attacco dell’amministrazione comunale sulle discariche abusive e sul decoro della città (foto d'archivio). «Considerato che dopo oltre un anno di solleciti all’ufficio manutenzione strade municipale non possiamo che prendere atto del totale disinteresse dell’Amministrazione a porre in atto una incisiva azione di pulizia delle strade comunali e dei loro cigli, con il presente comunicato denunciamo pubblicamente lo stato di indecente sporcizia che caratterizza da tempo diverse strade del concentrico cittadino e per quello che ci riguarda più da vicino via Piccoli, via del Ghiaro inferiore e via Torino invase da plastica, carta, cartone, polistirolo, lattine e bottiglie».

Secondo il Comitato influisce su alcune zone di Castellamonte la presenza di gran parte della logistica del servizio di raccolta dei rifiuti. «Nonostante siamo sicuri che Teknoservice abbia posto la massima attenzione al problema della possibile dispersione sulle strade di rifiuti dai suoi mezzi operativi, rimane il fatto che una passeggiata per le suddette vie cittadine sia sufficiente per prendere visione della malsana situazione. Ci risulta inoltre che anche altre diverse strade principali e secondarie della città - ad esempio via Botta e vicolo Barcellona - come anche il perimetro dell’ex caricatore ferroviario in piazza del mercato, versino in stato di forte degrado per la sporcizia presente».

Il Comitato segnala che l’amministrazione di Castellamonte si è fatta promotrice di una lettera al sindaco della città metropolitana, Piero Fassino, sull’indecente situazione nella quale versa (da tempo) l’ex statale 460, invasa dai rifiuti nel tratto Leinì-Lombardore. «Forse sarebbe opportuno che i due amministratori castellamontesi facessero, prima di tutto, un giro a piedi per le vie indicate della loro città per rendersi conto dell’indecorosa situazione e del pessimo biglietto da visita di Castellamonte».

Altro tema caldo la commissione ambiente, proposta dalla stessa amministrazione e non ancora istituita. «L’improvvisa sensibilità ambientale dell’attuale giunta nasce però stranamente dopo ben otto anni ininterrotti di amministrazione e di problemi ambientali ampiamente noti e balzati più volte agli onori della cronaca e una domanda nasce quindi spontanea: dov’era la giunta Mascheroni quando via del Ghiaro era l’immondezzaio del Canavese, la discarica di Vespia dava i primi segni di malagestione e la centrale di teleriscaldamento veniva diffidata all’esercizio dalla Provincia? Ovviamente tutto grazie alla fallimentare gestione pubblica del Consorzio Asa. Attendiamo una risposta sperando anche in un diretto interessamento di Teknoservice – magari unitamente ai cittadini – per ripulire le strade e le zone oggetto di degrado».

Politica
SPORT - Ivrea capitale della canoa: in Regione confermato l'accordo
SPORT - Ivrea capitale della canoa: in Regione confermato l
Summit tra l’assessore regionale Giovanni Maria Ferraris e il Presidente della Federazione Italiana Canoa Kayak, Luciano Buonfiglio
IVREA - Per la Giornata della Memoria due spettacoli teatrali
IVREA - Per la Giornata della Memoria due spettacoli teatrali
Giornata in ricordo della data del 27 gennaio 1945 quando le truppe dell'Armata Rossa arrivarono presso la città polacca di Oswiecim
SLAVINA SULL'HOTEL - La satira italiana contro Charlie Hebdo
SLAVINA SULL
Il sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto, ha pubblicato le vignette su Facebook
ENTI LOCALI - Il sindaco di Cossano Canavese, Alberto Avetta, nuovo presidente Anci Piemonte
ENTI LOCALI - Il sindaco di Cossano Canavese, Alberto Avetta, nuovo presidente Anci Piemonte
Avetta, in quota Pd, prende il posto di Andrea Ballarè, primo cittadino di Novara
LAVORO - Canavese a due velocità: a Ivrea aumentano gli avviamenti al lavoro. A Cuorgnè calano...
LAVORO - Canavese a due velocità: a Ivrea aumentano gli avviamenti al lavoro. A Cuorgnè calano...
E’ un quadro di luci e ombre quello che si ricava analizzando i dati relativi all’andamento del mercato del lavoro a Ivrea e Cuorgné
SALASSA - «Non si aspetti il morto per intervenire sulla provinciale»
SALASSA - «Non si aspetti il morto per intervenire sulla provinciale»
Appello del sindaco Gelmini alla Città metropolitana: «L'incrocio per Valperga è pericoloso, mancano anche le strisce»
IVREA - Striscione di CasaPound contro l'accoglienza ai profughi
IVREA - Striscione di CasaPound contro l
Iniziativa «per accendere i riflettori sul business dell'accoglienza in vista del possibile arrivo di altri profughi nei Comuni della zona»
RIVAROLO-RIVARA - Rivabanca è vicina al matrimonio con Alba
RIVAROLO-RIVARA - Rivabanca è vicina al matrimonio con Alba
Il piccolo istituto di Rivarolo e Rivara entrerà quasi sicuramente a far parte del colosso piemontese del credito cooperativo
IVREA - Andrea Benedino è il nuovo assessore alla cultura
IVREA - Andrea Benedino è il nuovo assessore alla cultura
Dopo le dimissioni, rassegnate lo scorso 31 dicembre, da Laura Salvetti è stato nominato il nuovo assessore alla Cultura e al Turismo
BORGARO - Massimo Linarello nuovo comandante dei vigili
BORGARO - Massimo Linarello nuovo comandante dei vigili
41 anni, ha un curriculum di tutto rispetto, con nove anni passati a Valenza, due a Perugia e poi gli ultimi sei passati a Cirié
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore