CASTELLAMONTE - Lavori senza gara d'appalto: il Comune finisce in tribunale a Roma

| L’avvocatura dello Stato contesta al Comune la procedura dell’appalto per i lavori alla scuola media «Cresto». La direzione del Miur ha rilevato dubbi sulla regolarità della procedura di gara adottata

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Lavori senza gara dappalto: il Comune finisce in tribunale a Roma
Il Comune di Castellamonte tornerà in un'aula di tribunale, a giugno, contro il Ministero dell'istruzione e della ricerca. A Roma, il 10 giugno, è stata fissata la prima udienza davanti ai giudici del tribunale civile per risolvere la controversia dei 500 mila euro che il Ministero aveva stanziato a favore del Comune per le opere di messa in sicurezza della scuola media «Cresto». Soldi che, poi, sono stati negati. «La direzione del Miur ha rilevato dubbi sulla regolarità della procedura di gara adottata – si legge nell’atto di opposizione – si evince solo la presenza di una gara definita “informale” che non è inquadrabile in nessuna disposizione di legge». 
 
Del caso se ne è occupato il consiglio comunale dell'altra sera. «Non c'è stato nessun illecito» ha sottolineato più volte il vicesindaco Giovanni Maddio. Eppure, il Ministero ha rigettato l'ingiunzione di pagamento presentata dal Comune lamentando diverse situazioni «anomale». A partire dall'affidamento dei lavori senza gara d'appalto (ma solo con una richiesta di presentazione delle offerte a tre ditte anzichè cinque) per tramite di un'ordinanza del sindaco «contingibile e urgente». «Dovevamo affidare i lavori entro il 28 febbraio 2014 altrimenti avremmo perso il contributo del decreto del Fare (governo Letta ndr) - dice Maddio - abbiamo rispettato tutti i tempi. Anche quelli di consegna dei lavori». La documentazione del Ministero, però, è stata interpretata dagli uffici di Castellamonte in una maniera che, adesso, da Roma contestano apertamente. «Il decreto attuativo di quei lavori è arrivato quando noi avevamo già appaltato le opere invitando tre aziende del territorio a presentare un’offerta – sottolinea Maddio – solo dopo è stato precisato che le aziende dovevano essere almeno cinque». Per la squadra del sindaco Mascheroni, insomma, si è trattato di un difetto di procedura.
 
Per l'opposizione, invece, la procedura seguita è stata scorretta. «Solo quattro Comuni in tutta Italia non sono stati finanziati da quel decreto. Uno è Castellamonte - dice Pasquale Mazza - i lavori sono stati aggiudicati con un ribasso di meno del 2% quando la media nazionale è di circa il 20%. L'ordinanza del sindaco che dà mandato ai lavori non è mai stata pubblicata. Come mai? Ho chiesto un parere all'anti corruzione. C'è qualcuno che ha sbagliato? Paghi di tasca propria. Troppo facile rivalersi sempre sui cittadini. Qui c'è un problema penale non solo di tipo amministrativo». Dello stesso avviso Giuliana Reano e l’ex assessore Roberta Bersano: «I lavori sono stati affidati con un’ordinanza ma non c’era urgenza di mettere in sicurezza la scuola: erano anni che eravamo a conoscenza dei problemi strutturali di quel plesso».
 
Primo round il 10 giugno, a Roma.
Dove è successo
Politica
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
Ufficiale la lista del Movimento. I nomi restano top-secret. Paolo Recco in pole position per la corsa alla fascia tricolore
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall'Europa
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall
Sono i fondi per lo sviluppo rurale che l’Unione ha messo a disposizione fino al 2020 per i GAL, i Gruppi di azione locale
CUORGNE' - Landini della Fiom con lavoratori e cittadini - FOTO
CUORGNE
Tappa canavesana, ieri, per Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom-Cgil impegnato nella campagna referendaria
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
«Non c'era nessuna intenzione di offendere e infatti nemmeno il sindaco Rostagno si è offeso», assicura Bertot
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
Scontro tra i sindaci all'assemblea dell'altra sera a Cuorgnè. Alcune amministrazioni, Pertusio in testa, pronte ad abbandonare il consorzio. In alcuni Comuni sono previsti aumenti nelle bollette oltre il 30%. Pagheranno i cittadini...
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
"Parchi naturali. Verso la nuova legge nazionale" è il titolo del convegno di sabato promosso da Comune, Ente Parco e Uncem
IVREA - M’illumino di meno: Comune e Legambiente insieme
IVREA - M’illumino di meno: Comune e Legambiente insieme
Sabato 25 marzo in cuttà occasione di ulteriore approfondimento e confronto sulla tematica del risparmio energetico
RIVAROLO - Il Senatore Razzi al sindaco Rostagno: «Fatti i c... tuoi». Il Pd all'attacco - VIDEO
RIVAROLO - Il Senatore Razzi al sindaco Rostagno: «Fatti i c... tuoi». Il Pd all
Un video, pubblicato su Facebook dal segretario del Pd di Rivarolo, Simona Randaccio, ritrae l'ex sindaco Fabrizio Bertot insieme al senatore Razzi, reso famoso dalle sue esternazioni "colorite"... Ed è polemica sui social network
CASTELLAMONTE - Il comitato dei cittadini contro l'amministrazione
CASTELLAMONTE - Il comitato dei cittadini contro l
Pesante attacco del comitato di via Piccoli e strada del Ghiaro sulla gestione della centrale del teleriscaldamento ex Asa
AMBIENTE - Due incontri a Rivarolo e Castellamonte
AMBIENTE - Due incontri a Rivarolo e Castellamonte
Promossi dall'associazione Non bruciamoci il futuro e dal Movimento 5 Stelle
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore