CASTELLAMONTE - Lettera shock degli ex lavoratori Asa

| Grido d'allarme dei licenziati: «Nessuno rispetta i patti e c'è il sospetto di forti raccomandazioni»

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Lettera shock degli ex lavoratori Asa
Il titolo «Ex dipendenti Asa cercano sponsor politico», già riassume in pieno il tono della missiva. E' una lettera, quella arrivata ieri alla redazione di QC, che è innanzitutto un grido d'allarme. Perchè gli oltre ottanta ex lavoratori dell'Asa, oggi, sono ancora a piedi. Nonostante si siano "liberati" dei posti nell'azienda che ha preso il posto dell'Asa sul territorio, nulla si è ancora mosso. Eppure questi erano i patti. Senza contare l'incertezza determinata dai mancati pagamenti di permessi, ferie, tredicesime e liquidazioni.

Ecco uno stralcio della lettera che, alla fine, riporta d'attualità il problema delle responsabilità politiche dei Comuni dell'alto Canavese.

«Come ex lavoratori di Asa vogliamo portare alla luce le ingiustizie che continuano a perpetrarsi in Strada del Ghiaro Inferiore. E' cambiato il nome ma i vizi continuano a rimanere uguali e purtroppo anche i sindacati in questa fase continuano a lasciarci soli. Per esempio si continuano a rinviare le riunioni sia con Teknoservice che con la procedura per mille motivi. Ad oggi non sappiamo ancora a quanto ammontano le nostre pendenze e quando la procedura cominicerà a pagarle. Ci sarebbero persone che dovrebbero entrare tra gli 84 esuberi, a sostituire 2 persone che si sono licenziate spontaneamente nell'anno passato e una figura che è dal 15 ottobre 2013 che poteva essere sostituita (ha rinunciato ad entrare in Teknoservice) e che ad oggi non è ancora stata occupata da chi è fuori». 
 
In più, pare che negli ultimi giorni siano arrivati i preavvisi di licenziamento per 10 attuali operatori ex Asa riassunti in Teknoservice. Sarebbero tutti gli operatori della raccolta che non hanno superato le visite mediche. La situazione in strada del Ghiaro rischia nuovamente di incendiarsi.
Politica
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L'otto settembre un incontro pubblico a Castellamonte
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L
Quasi 12mila firme online su change.org per chiedere interventi urgenti di messa in sicurezza per il Ponte Preti di Strambinello, il già noto "ponte nuovo" lungo la ex statale Pedemontana 565
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore