CASTELLAMONTE - Multe a raffica ai commercianti per le vetrine non in regola: per il Comune sanzioni legittime

| Con la campagna elettorale alle porte è stato come gettare una tanica di benzina in un camino acceso. A far scattare le multe la pubblicità dei marchi in vendita e le insegne non in regola. Il tutto con controlli «a sorpresa»

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Multe a raffica ai commercianti per le vetrine non in regola: per il Comune sanzioni legittime
Insegne e vetrofanie non autorizzate: multe fino a 800 euro per i commercianti di Castellamonte. Ovviamente a sorpresa. Negozianti in rivolta nella città della ceramica: da quando il Comune ha affidato (in prova) l’appalto della gestione pubblicitaria alla «Abaco» (società specializzata nella riscossione delle entrate tributarie), sono piovuti verbali a raffica. A far scattare le multe la pubblicità dei marchi in vendita e le insegne non in regola ma, in qualche caso, gli addetti avrebbero sanzionato anche i commercianti che hanno affisso i manifesti di eventi organizzati con il Comune. 
 
«Nessun incaricato si è presentato nei negozi per stilare il verbale – dicono i commercianti del centro – si sono limitati a fotografare le vetrine e a spedire le multe. Chiederemo conto al Comune di questo atteggiamento vergognoso nei nostri confronti». Con la campagna elettorale alle porte è stato come gettare una tanica di benzina in un camino acceso. «Le multe, visto lo stato in cui versa il commercio locale, rappresentano un fatto gravissimo – dice il consigliere di minoranza Pasquale Mazza – così come è grave l’atteggiamento di questa amministrazione che si è sempre disinteressata della questione. È necessario agire in fretta per rivedere la posizione dei commercianti multati». Molti negozianti, in effetti, si sono visti recapitare il verbale senza nemmeno sapere che la ditta Abaco era stata incaricata di verificare insegne e pubblicità. 
 
"Anno scorso è scaduto appalto con la precedente ditta - dice l'assessore Tomaino - passati da Aipa ad Abaco dal primo gennaio. In prova per un anno. A novembre è stato comunicato che sarebbe cambiata la ditta. Abaco ha fatto altrettanto. La stessa azienda ha avvisato che i pagamenti sarebbero slittati al 31 marzo 2016. Poi sono arrivati i bollettini. Dipendente di Abaco ha preso i dati degli iscritti e ha verificato che tutto fosse a norma. Parecchi commercianti lo hanno visto e hanno chiamato in Comune. Dopo la verifica sono emerse numerose inadempienze e questi sono stati multati. La legge va rispettata". Il Comune garantisce che non ci sono costi legati alle insegne di ceramica.  Prossima settimana è previsto un incontro tra Comune e Abaco per valutare caso per caso, tabulati alla mano.
Dove è successo
Politica
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
Scontro tra i sindaci all'assemblea dell'altra sera a Cuorgnè. Alcune amministrazioni, Pertusio in testa, pronte ad abbandonare il consorzio. In alcuni Comuni sono previsti aumenti nelle bollette oltre il 30%. Pagheranno i cittadini...
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
Ufficiale la lista del Movimento. I nomi restano top-secret. Paolo Recco in pole position per la corsa alla fascia tricolore
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall'Europa
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall
Sono i fondi per lo sviluppo rurale che l’Unione ha messo a disposizione fino al 2020 per i GAL, i Gruppi di azione locale
CUORGNE' - Landini della Fiom con lavoratori e cittadini - FOTO
CUORGNE
Tappa canavesana, ieri, per Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom-Cgil impegnato nella campagna referendaria
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
«Non c'era nessuna intenzione di offendere e infatti nemmeno il sindaco Rostagno si è offeso», assicura Bertot
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
"Parchi naturali. Verso la nuova legge nazionale" è il titolo del convegno di sabato promosso da Comune, Ente Parco e Uncem
IVREA - M’illumino di meno: Comune e Legambiente insieme
IVREA - M’illumino di meno: Comune e Legambiente insieme
Sabato 25 marzo in cuttà occasione di ulteriore approfondimento e confronto sulla tematica del risparmio energetico
RIVAROLO - Il Senatore Razzi al sindaco Rostagno: «Fatti i c... tuoi». Il Pd all'attacco - VIDEO
RIVAROLO - Il Senatore Razzi al sindaco Rostagno: «Fatti i c... tuoi». Il Pd all
Un video, pubblicato su Facebook dal segretario del Pd di Rivarolo, Simona Randaccio, ritrae l'ex sindaco Fabrizio Bertot insieme al senatore Razzi, reso famoso dalle sue esternazioni "colorite"... Ed è polemica sui social network
CASTELLAMONTE - Il comitato dei cittadini contro l'amministrazione
CASTELLAMONTE - Il comitato dei cittadini contro l
Pesante attacco del comitato di via Piccoli e strada del Ghiaro sulla gestione della centrale del teleriscaldamento ex Asa
AMBIENTE - Due incontri a Rivarolo e Castellamonte
AMBIENTE - Due incontri a Rivarolo e Castellamonte
Promossi dall'associazione Non bruciamoci il futuro e dal Movimento 5 Stelle
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore