CASTELLAMONTE - Pasquale Mazza rompe gli indugi: «Mi candido a sindaco». Si prospetta un duello all'ultimo voto

| Questa mattina la lista «Diversamente Castellamonte» ha inaugurato la propria sede in piazza Martiri della Libertà e ha presentato ufficialmente il candidato a sindaco, già consigliere di minoranza uscente

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Pasquale Mazza rompe gli indugi: «Mi candido a sindaco». Si prospetta un duello allultimo voto
Questa mattina la lista «Diversamente Castellamonte» ha inaugurato la propria sede in piazza Martiri della Libertà, proprio sotto il campanile, e ha presentato il candidato alla carica di sindaco della Città di Castellamonte. Nessuna sorpresa: sarà Pasquale Mazza, consigliere comunale uscente ed ex segretario del circolo locale del Partito Democratico, a correre per la fascia tricolore. Si prospetta un duello all'ultimo voto con il vicesindaco uscente, Giovanno Maddio, che a breve darà un tono ufficiale anche alla sua candidatura in vista delle prossime amministrative di maggio. Una corsa alla poltrona di sindaco che, come sempre a Castellamonte, potrebbe arricchirsi di altre liste, come quella (molto attesa) del Movimento 5 Stelle.

"Partecipazione, trasparenza e legalità. Saranno i capisaldi della nostra amministrazione se i cittadini ci sceglieranno - dice Pasquale Mazza - qui a Castellamonte l'amministrazione ha preso in giro i cittadini per anni. È ora di voltare pagina. Basta lavori a "chiamata", basta città triste e sporca, con le frazioni abbandonate, senza servizi con scuole che cadono a pezzi, ostaggio di una bomba ecologica (la discarica di Vespia) sulla quale non c'è mai stata chiarezza. La città deve cambiare, serve un'amministrazione diversa. Che sappia anche valorizzare le associazioni cittadine e tutti i volontari che si danno da fare. Un'amministrazione che parla con la gente. Riportiamo i nostri cittadini ad interessarsi della cosa pubblica. Rendiamoli partecipi delle scelte e orgogliosi di vivere a Castellamonte".

Con un riferimento chiaro ad alcuni membri dell'attuale amministrazione: "Basta con gli assessori che ricevono i cittadini al bar o che vengono presi sotto braccio solo se sono amici. Il Comune sarà la casa di tutti".

Istrionico ma sempre molto presente in città, Pasquale Mazza ha sorretto quasi da solo l'opposizione all'attuale giunta del sindaco Paolo Mascheroni. Spesso con toni molti accesi. E' stato oggetto anche di attacchi molto pesanti, compresi i manifesti a lutto che qualcuno, dotato principalmente di cattivo gusto, ha pensato bene di affiggere al suo indirizzo un paio di anni fa per annunciarne la prematura dipartita. Ora si gioca l'occasione di diventare primo cittadino dopo due mandati da consigliere di minoranza.

Video
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - Pasquale Mazza rompe gli indugi: «Mi candido a sindaco». Si prospetta un duello allultimo voto - immagine 1
CASTELLAMONTE - Pasquale Mazza rompe gli indugi: «Mi candido a sindaco». Si prospetta un duello allultimo voto - immagine 2
CASTELLAMONTE - Pasquale Mazza rompe gli indugi: «Mi candido a sindaco». Si prospetta un duello allultimo voto - immagine 3
CASTELLAMONTE - Pasquale Mazza rompe gli indugi: «Mi candido a sindaco». Si prospetta un duello allultimo voto - immagine 4
CASTELLAMONTE - Pasquale Mazza rompe gli indugi: «Mi candido a sindaco». Si prospetta un duello allultimo voto - immagine 5
Dove è successo
Politica
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
«A fine mese incontro governativo tra Italia e Francia su varie questioni e noi chiediamo che venga inserito anche questo tema»
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
Il primo numero del giornale della diocesi di Ivrea che uscirà dopo la pausa estiva sarà firmato da Carlo Maria Zorzi
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
Una manutenzione necessaria dal momento che, in caso di maltempo, il rio San Pietro è solito creare ampi problemi
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
Inevitabile: la forzatura del sindaco di Pertusio, Antonio Cresto, che ha abbandonato Teknoservice perchè troppo costosa, inizia a incrinare i rapporti tra i sindaci. Che, va detto, sulla questione rifiuti sono "caldi" ormai da anni...
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
Fa discutere il campo «nazional-rivoluzionario» di Ivrea promosso lo scorso weekend dal gruppo di destra Rebel-Firm
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
Non si è ancora conclusa la vicenda dei 500 mila euro destinati ai lavori di ristrutturazione della scuola media Cresto
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell'Uncem Piemonte
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell
L'aumento del gettito del pedaggio delle autostrade ancora una volta finisce per ignorare e penalizzare il territorio, i pendolari e i flussi turistici. L’Uncem rilancia la sfida ai concessionari delle autostrade
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
Il neo-sindaco Francesco Grassi si difende e dopo le critiche piovute un po' da tutte le parti sulla gestione di palazzo civico
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
La storica azienda, la scorsa settimana, dopo mesi di discussione, ha deciso di chiudere l'attività. 138 dipendenti a casa...
PERTUSIO - Decreto del Tar contro il Comune: «Per ora non può lasciare Teknoservice»
PERTUSIO - Decreto del Tar contro il Comune: «Per ora non può lasciare Teknoservice»
Bocciato il divorzio del sindaco Antonio Cresto dall'azienda di Piossasco che da oggi torna a raccogliere la spazzatura anche nel piccolo centro dell'alto Canavese. La Teknoservice ha presentato un ricorso urgente
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore