CASTELLAMONTE - Paura per la discarica. Mazza: «Va chiusa subito»

| Diventa una questione politica la gestione della discarica di Vespia dopo l'allarme lanciato ieri dai residenti della zona

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Paura per la discarica. Mazza: «Va chiusa subito»
Diventa inevitabilmente una questione politica la gestione della discarica di Vespia dopo l'allarme lanciato ieri dai residenti della zona e il conseguente intervento di vigili del fuoco e carabinieri. Pasquale Mazza, consigliere di minoranza e candidato a sindaco per «Diversamente Castellamonte», attacca: «Dopo il sopralluogo di ieri pomeriggio alla discarica è evidente il disastro ambientale che impera in quei luoghi e che inevitabilmente si estende a macchia d'olio su tutte le zone limitrofe». 
 
Per l'esponente Pd le problematiche riscontrate sono di diversa natura: «I rifiuti abbandonati lungo i bordi della discarica sono una vergogna che si commenta da sola - dice Mazza - e basterebbe veramente poco per risolvere almeno questo problema. Poi gli evidenti smottamenti lungo le pendici di questa nuova montagna e il percolato che da più parti fuoriesce necessitano di un intervento esterno e qualificato per risolvere la questione definitivamente». 
 
Per Mazza nessun dubbio: «La discarica va chiusa subito. Quindi, senza fughe in avanti (non serve mettere bandierine, non servono ai fini della salute dei cittadini), andiamo al ministero dell'ambiente e chiediamo che vengano loro a chiudere definitivamente la discarica e gestire il post mortem senza più assistere allo scempio attuale. Non è possibile che un'amministrazione che ha una discarica sul suo territorio prima ha tolto l'incarico al geologo e poi non ha mai incaricato nessuno per controllare cosa stava succedendo. Questo è il risultato».
Video
Politica
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
RIVAROLO - L'asilo Maurizio Farina è tornato all'antico splendore
RIVAROLO - L
Sono terminati i lavori di restauro della facciata del palazzo ottocentesco, già sede del primo asilo aportiano del Piemonte
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
Si ricorda che le nomine dei candidati al Consiglio di Frazione dovranno essere presentate, direttamente dai candidati stessi, su apposito modulo entro le ore 17,30 di lunedì 22 ottobre
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
Nonostante il cantiere non ci saranno disagi, visto che sarà garantito il passaggio delle auto e l'accesso dei cittadini al municipio
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all'assemblea di Confindustria
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all
Il presidente nazionale di Confindustria, Boccia, il fisico Temporelli e l'ex allenatore del Milan il 30 ottobre alle Officine H
CUORGNE' - Una raccolta fondi per ridare vita all'area ex Salesiani
CUORGNE
Progetto di crowdfunding presentato da Fondazione di Comunità del Canavese con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
L'accordo consentirà di dare il via ai lavori di messa in sicurezza della linea Canavesana e soprattutto di rivedere le prescrizioni sulla velocità. I treni torneranno a 70 chilometri orari se Gtt manterrà il doppio macchinista a bordo
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
Il sindaco: «Chiederemo che venga posizionata una centralina nella nostra zona per misurare i livelli effettivi di inquinamento»
SAN MAURIZIO - Gli ospiti della casa di riposo diventano scrittori
SAN MAURIZIO - Gli ospiti della casa di riposo diventano scrittori
Si è svolta sabato la presentazione di «Nella mente, nell'anima, nel cuore», la raccolta di racconti scritti dagli ospiti della Rsa
CANAVESE - Differenziata scarsa: 28 Comuni multati dalla Città metropolitana. Un conto da 700 mila euro
CANAVESE - Differenziata scarsa: 28 Comuni multati dalla Città metropolitana. Un conto da 700 mila euro
Il Comune più sanzionato è Forno Canavese (134 mila euro di multa), seguito a ruota da Bosconero, Feletto, Rivara, Ozegna, Sparone, Borgiallo, Pratiglione. La Città metropolitana disponibile «a verificare con i Comuni le situazioni»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore