CASTELLAMONTE - Quando l'Asa era un ufficio di collocamento e faceva comodo a tutti...

| Nel 2011, dopo il commissariamento, l'ex manager Filipponi racconta gli ultimi mesi dell'azienda. E svela retroscena che oggi, ovviamente, molti sindaci hanno completamente dimenticato...

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Quando lAsa era un ufficio di collocamento e faceva comodo a tutti...
La sensazione, dopo tanti anni di vicissitudini dentro e fuori i tribunali, è che fino a quando c'era da «mangiare», nessuno, ma proprio nessuno, si è interessato alla sorti dell'Asa, la multi-utility dell'alto Canavese per la quale, la scorsa settimana, è stato presentato il conto. Alcuni sindaci, oggi, fanno orecchie da mercante. Dimenticano quello che è successo fino all'altro ieri e si stupiscono di cose note a tutti. Come l'esistenza di un distributore di benzina in capo al consorzio dei rifiuti. Mai autorizzato da nessuno, a sentire qualche primo cittadino, eppure funzionante per diversi anni senza generare scandalo alcuno negli amministratori. Solo oggi, che c'è il conto da pagare, qualche sindaco parla di cattiva gestione. Meglio tardi che mai...

Riportiamo, qui sotto, un'intervista pubblicata nel 2011 dal quotidiano La Stampa. Parla Emidio Filipponi, l'ex numero uno dell'Asa. Voluto da sindaci e rimasto in sella all'azienda per diversi anni. Ovviamente, quando le cose sono andate a rotoli, è diventato il nemico. Prima ne erano state persino respinte le dimissioni... Ora, l'intervista è del 2011 ma è di fortissima attualità, dal momento che, dopo tanti anni, la vicenda Asa non è ancora conclusa e, probabilmente, andrà avanti ancora per un bel pezzo...
 
Come ha fatto l’Asa ad accumulare un debito simile? «Il punto di svolta è arrivato nel maggio del 2008 – racconta Filipponi a La Stampa – con le indagini dei carabinieri del Noe (in quell’occasione, il direttore e altri quattro finirono agli arresti domiciliari per un presunto stoccaggio illecito di rifiuti. Sono stati assolti). Un paio di banche ritirarono subito il loro supporto ai nostri investimenti. Perdemmo 15 milioni di euro in un colpo solo. Fu l’inizio della fine. Fino al 2007 avevamo chiuso tutti i bilanci in pareggio».
 
A fine 2008, dopo le indagini della procura, a fronte di 20 milioni di euro di debiti, l’Asa chiese ai Comuni di intervenire per ricapitalizzare l’azienda. Tutti i sindaci d’accordo. Poi nessuno cacciò un euro… «Nessun Comune ha mai messo una lira per diventare socio dell’Asa. Nei nostri auspici, grazie alla sinergia del territorio, l’azienda avrebbe dovuto restare in piedi, con le bollette e la gestione degli impianti. Non avevamo capitali ma riuscimmo ad aprire persino la discarica».
 
I sindacati hanno bollato l’Asa come “l’ufficio di collocamento del Canavese”. Quanti sindaci hanno bussato alla sua porta per far assumere dei dipendenti? «Praticamente tutti. Ma non erano assunzioni di favore. Spesso erano il tentativo di aiutare persone in difficoltà. Avevamo deciso di fare dell’Asa l’azienda di riferimento di tutto il territorio, in grado di dare una mano un po’ ovunque».
 
Non ha mai pensato di farsi da parte? «Ho presentato due volte le mie dimissioni all’assemblea dei sindaci. Sono state sempre respinte. All’unanimità».
Politica
TURISMO - Erbaluce, Canavese e Carema in bella mostra nelle residenze Reali sabaude del Piemonte
TURISMO - Erbaluce, Canavese e Carema in bella mostra nelle residenze Reali sabaude del Piemonte
Presentato l'accordo triennale che il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude ha recentemente raggiunto con la Città Metropolitana e la Strada Reale per la promozione e la vendita dei vini DOC di torinese e Canavese
LEINI - Camminare fa bene: nasce il gruppo di «Nordic Walking»
LEINI - Camminare fa bene: nasce il gruppo di «Nordic Walking»
Si è già costituito un gruppo di persone intenzionate ad avviare la pratica di questa disciplina anche sul territorio leinicese
CUORGNE' - Nuova vita per il centro anziani a villa Filanda
CUORGNE
Nelle ultime due settimane sono stati completati i lavori di ammodernamento della sede, realizzati dai soci dell'associazione
MAPPANO - Il Comune cerca soluzioni per il traffico sulla Sp 267
MAPPANO - Il Comune cerca soluzioni per il traffico sulla Sp 267
Parte uno studio sullo «stradone» che analizzerà la quantità, la qualità, la tipologia e l'incidentalità del traffico che passa in paese
PONTE PRETI - Città metropolitana contro Bozzello: «Basta inaccettabili allarmismi» - FOTO
PONTE PRETI - Città metropolitana contro Bozzello: «Basta inaccettabili allarmismi» - FOTO
«Mentre i nostri tecnici lavorano, stanno purtroppo continuando una serie di inaccettabili allarmismi sulle condizioni del Ponte Preti, che paventano emergenze e soprattutto sconfinando senza alcun titolo nè competenza in mansioni tecniche»
VOLPIANO - Crisi Comital: Di Maio convoca un tavolo il 29 ottobre
VOLPIANO - Crisi Comital: Di Maio convoca un tavolo il 29 ottobre
Il Ministro aveva annunciato il tavolo già la scorsa settimana, dopo un confronto con gli operai in presidio a Rivarolo Canavese
IVREA - La segnaletica non c'è: il blocco delle auto non è valido
IVREA - La segnaletica non c
Lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Senza cartelli della segnaletica verticale il blocco resta sulla carta
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
Gli sforamenti sono attribuibili a inquinamenti di breve durata (conclusi entro 72 ore) dovuti al dilavamento del terreno
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l'esperto» della Lega
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l
L'organizzazione sarà a cura del direttivo della sezione di Castellamonte insieme al Movimento Giovani Padani
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore