CASTELLAMONTE - Sindaco e assessore contro il preside Morgando: «Sfrutta le scuole per apparire»

| Clima avvelenato in città. L'ultimo «affronto» sarebbe stata la denuncia del tentato furto della scorsa settimana alla scuola media Cresto. Circostanza della quale in Comune nulla sapevano: «Neanche l'educazione di avvisare»

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Sindaco e assessore contro il preside Morgando: «Sfrutta le scuole per apparire»
Pesantissimo attacco del sindaco Pasquale Mazza e dell'assessore all'istruzione Chiara Faletto contro il dirigente scolastico Federico Morgando di Castellamonte (tutti e tre nella foto). I due membri della giunta, questa matina, hanno diffuso un comunicato stampa nel quale entrano a gamba tesa sul preside delle scuole. «A che gioco stiamo giocando? - si chiedono Mazza e Faletto - siamo sempre più basiti del comportamento che sta adottando nei nostri confronti il Dirigente Scolastico Federico Morgando. Il suo intento è il bene delle Scuole o semplicemente apparire sfruttando le scuole castellamontesi?  E’ ormai da alcuni mesi che tentiamo di contattarlo, abbiamo formulato richieste d’incontro e fissato appuntamenti ai quali non ha dato riscontro o che ha elegantemente aggirato senza neanche avvisarci. Tutte richieste finalizzate alla condivisione di progetti di collaborazione didattica per il prossimo anno e ovviamente per pianificare interventi sulle strutture scolastiche in base alle possibilità finanziarie dell’ente comunale».

L'ultimo «affronto» sarebbe stata la denuncia del tentato furto della scorsa settimana alla scuola media Cresto (link sotto). Circostanza della quale in Comune nulla sapevano. «La situazione degli edifici scolastici ci è ben chiara, non la dimentichiamo e di certo non abbiamo bisogno di qualcuno che ce la ricordi, per di più non nelle sedi istituzionali ma attraverso i giornali. Se ultimamente non abbiamo più parlato pubblicamente degli edifici scolastici non vuol dire che ce li siamo dimenticati. Abbiamo fatto delle valutazioni tecnico-economiche con i tecnici preposti sui lavori che andremo ad eseguire e questo è dimostrato dal fatto che ancor prima che venissero esternate queste richieste pubbliche, noi avevamo già effettuato sopralluoghi nei plessi ed approvato il bilancio in Giunta con la previsione di diversi interventi. Non basta di certo un articolo di giornale per schioccare le dita e ottenere i lavori in cambio. Anzi».

Faletto e Mazza vanno giù pesante: «Ognuno si limiti a fare bene il proprio lavoro senza entrare in quello degli altri, per di più senza averne le competenze, non ci siamo mai permessi di decidere cose che non ci competono anche se non condivisibili. Abbiamo rispettato l’operato degli altri. Faccia altrettanto. Tutte le richieste che Morgando ha fatto a mezzo stampa si fermano qui. Purtroppo ufficialmente presso i nostri uffici non è pervenuta alcuna richiesta d’incontro da parte sua né tanto meno per una programmazione dei lavori. Segno di scorrettezza e mera voglia di apparire. A dimostrazione di quanto detto, con molto rammarico abbiamo appreso dai giornali del tentato furto alla Media Cresto ben sei giorni dopo l'accaduto. Neanche l’educazione di avvisare. I nostri tecnici l’hanno letto sui giornali ed hanno prima contattato la scuola per verificare l’accaduto, successivamente hanno effettuato un sopralluogo e solo dopo è pervenuta la comunicazione ai nostri uffici».

E ancora: «Ci chiediamo, ma se il danno subito e la paura che entrassero a rubare nuovamente era così tanta, come mai sono passati tutti questi giorni prima di richiedere l’intervento del Comune? E ancora, perché è stata lasciata la scuola in queste condizioni durante tutto il fine settimana? E’ questa la premura verso la sicurezza degli alunni e di tutto il personale? Come già più volte ribadito, siamo disponibili a collaborare ma non ci piacciono queste bassezze. Qualora lo si desideri, attendiamo una formale richiesta e, nelle sedi opportune, porteremo a conoscenza il Dirigente di tutto quello che stiamo programmando. Auspichiamo, pertanto, una seria intenzione da parte della dirigenza di collaborare con l’Amministrazione Comunale nell’interesse della Città». Il clima, ovviamente, non è dei più sereni...

Politica
BORGARO - Insulti razzisti alle elementari: il caso è risolto
BORGARO - Insulti razzisti alle elementari: il caso è risolto
«Mai nessun bambino dovrà smettere di credere nei suoi insegnanti e nelle Istituzioni della nostra Repubbica», dice la preside
LEINI - Saranno piantati venti alberi in tre zone diverse della città
LEINI - Saranno piantati venti alberi in tre zone diverse della città
L'iniziativa «Alberi per il futuro», promossa in tutta Italia dal Movimento 5 Stelle, si occupa di piantare alberi nelle zone urbane
IVREA - Canavese con Biella come «Capitale della Cultura d'Impresa»
IVREA - Canavese con Biella come «Capitale della Cultura d
Idea di Confindustria per diffondere la consapevolezza del valore sociale, identitario ed economico della cultura del fare impresa
CUORGNE' - La sezione della Lega si schiera al fianco del piccolo Loris
CUORGNE
Venerdì scorso una cena di beneficenza per raccogliere fondi in suo favore
RIVAROLO - Riparte «PomoDono»: frutta e verdura per le famiglie in difficoltà. 1000 persone aiutate dal progetto - FOTO
RIVAROLO - Riparte «PomoDono»: frutta e verdura per le famiglie in difficoltà. 1000 persone aiutate dal progetto - FOTO
L'idea è quella di recuperare tutta una serie di alimenti, in particolare frutta e verdura, che, rimanendo invenduti al mercato del sabato, finirebbero dritti nella spazzatura. 350 famiglie aiutate così dalla Caritas di Rivarolo
CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino all'aeroporto: «È futuro far chiudere centinaia di negozi di prossimità?»
CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino all
Le associazioni ambientaliste Pro Natura Piemonte, ATA (Associazione Tutela Ambiente), Salviamo il Paesaggio-Comitato torinese, confermano le loro perplessità sul progetto appena presentato
VOLPIANO - Una sala del municipio intitolata ad Enrico Furlini
VOLPIANO - Una sala del municipio intitolata ad Enrico Furlini
La cerimonia si svolgerà il giorno successivo alla premiazione del concorso nazionale di poesia a lui dedicato istituito nel 2009
IVREA - All'officina H IoLavoro, Wooooow, e il Salone dell'orientamento
IVREA - All
La Città di Ivrea, Confindustria Canavese, Regione e il Centro per l'impiego insieme per la promozione di tre eventi sul lavoro
IVREA - Chiesta al sindaco la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
IVREA - Chiesta al sindaco la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
In queste ore sta girando in città la proposta sostenuta, tra gli altri, da due ex sindaci come Giovanni Maggia e Carlo Della Pepa
TURISMO - Sei nuovi Comuni aderiscono all'accordo di programma «Made in Canavese»
TURISMO - Sei nuovi Comuni aderiscono all
Nel corso della serata altri comuni hanno manifestato interesse ad aderire all'accordo, adesioni che verranno valutate nelle prossime riunioni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore