CASTELLAMONTE - Tassa rifiuti alle stelle: scontro politico

| Il Partito Democratico, dopo la denuncia alla Corte dei Conti, manda una diffida all'amministrazione comunale

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Tassa rifiuti alle stelle: scontro politico
Manca mezzo milione di euro nei bilanci del Comune di Castellamonte. Merito di un 30% di utenti che non hanno pagato (per scelta o per necessità) la pesantissima bolletta dei rifiuti, in alcuni casi (specie per i commercianti) aumentata a dismisura. Il Comune ha deciso di denunciare alla Corte dei Conti la minoranza del Partito Democratico e, in particolare, il segretario Pasquale Mazza, "reo" di aver promosso il mancato pagamento delle bollette. Ora il partito prende le difese delle sue stesse azioni promosse negli ultimi due mesi e diffida l'amministrazione a proseguire sulla strada dello scontro. In realtà i nervi sono tesissimi sulla raccolta rifiuti. E non solo dal punto di vista politico.

«La mancata condivisione del percorso di costruzione del piano finanziario con tutti i consiglieri comunali e con i cittadini non ha di fatto consentito un controllo democratico sulla definizione dei costi del servizio raccolta e trasporto rifiuti - scrivono Pasquale Mazza e Giuliana Reano - l’approccio al problema avrebbe potuto e dovuto essere diverso anche per sensibilizzare la cittadinanza tutta su una maggiore e migliore differenziazione dei rifiuti, contenendone anche la produzione e quindi i costi del servizio». 
 
Il Pd conferma che, attraverso il suo coordinatore, ha ufficialmente richiesto al sindaco, anche con raccolta firme, di rivedere al ribasso il piano finanziario e di sospendere conseguentemente il pagamento delle tariffe così come applicate. «Né il PD né il gruppo consiliare “Castellamonte che cambia” ha dato indicazioni di evadere la tassa, essendo ciò contrario ai propri principi anche statutari; semmai si è rimarcato con forza che i cittadini debbano pagare il giusto, specie di fronte alla difficile situazione di crisi economica in cui versa Castellamonte».
 
La minoranza sottolinea che già nel 2013 la Corte dei Conti aveva "avvisato" il Comune in merito a diverse problematiche rilevate nel bilancio dell'ente. Già allora giustificate dall'amministrazione con la difficoltà di incassare le bollette della raccolta rifiuti a causa di non meglio precisati «problemi organizzativi e logistici di gestione del data-base degli utenti».
 
«Si diffida - aggiungono i congilieri - dall’utilizzare, in via strumentale, a possibile copertura di inerzia amministrativa, le azioni politiche intraprese dal locale circolo del Pd e dal gruppo consiliare “Castellamonte che cambia”, specificando che tali azioni sono tese a garantire il controllo dei costi di un servizio pubblico. Ci si riserva di intraprendere le opportune azioni legali a tutela dei propri diritti e dell’immagine».
Politica
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
Le lezioni si svolgeranno in più sedi contemporaneamente, collegate via video: Torino, Pinerolo, Susa, Lanzo e Ivrea
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
Con le cessioni è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l'85% del totale
CUORGNE' - Via le barriere architettoniche alla materna e in Manifattura
CUORGNE
«Abbiamo dato corso ad interventi attesi da lungo tempo in particolare presso la scuola», sottolinea l'assessore Lino Giacoma Rosa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore