CHIVASSO - Casa Pound al mercato: preoccupato il sindaco Castello

| Sabato un gruppo di esponenti di Casa Pound ha manifestato contro la presenza di donne e uomini che chiedevano l'elemosina

+ Miei preferiti
CHIVASSO - Casa Pound al mercato: preoccupato il sindaco Castello
Sabato mattina un gruppo di esponenti di Casa Pound ha manifestato contro la presenza di donne e uomini che chiedevano l’elemosina tra le file dei banchi del mercato e nei parcheggi di piazza d’Armi. L’episodio ha suscitato immediate reazioni da parte di alcune forze politiche locali e degli esponenti della società civile. Seppure le forze dell’ordine non hanno avuto modo di registrare alcun reato a carico dei partecipanti all’iniziativa, l’amministrazione comunale, attraverso le parole del sindaco, Claudio Castello, ha voluto esprimere il proprio disappunto sulle finalità di questa azione.

«Sono preoccupato e stigmatizzo quanto avvenuto sabato: quello che è successo ricorda una storia già vista. Una storia che noi italiani e noi chivassesi conosciamo bene. Una storia che è cominciata nello stesso modo con gli stessi episodi, con le stesse modalità. Certo i soggetti su cui accanirsi erano diversi.  All’epoca si trattava di avversari politici, di ebrei, omosessuali, testimoni di Geova, portatori di handicap, mentre oggi sembra che sia l’extracomunitario la causa di tutti i nostri guai.  Questa è una brutta storia che si alimenta con l’indifferenza. Tutte le crisi economiche generano paura, senso di precarietà, divisioni, egoismi e ci sono uomini pronti a “cavalcare” questi sentimenti per poter combattere le proprie guerre e per poter imporre i loro modelli di potere. Noi, invece, abbiamo il compito, come rappresentati delle istituzioni, dello Stato democratico in cui viviamo, di vigilare su quegli episodi che possano mettere a rischio le nostre libertà insinuandosi nella nostra società».

Castello, comunque, sa che quello dei mendicanti al mercato è un problema sentito in città: «Chiedere l’elemosina in Italia non è attualmente un reato. Certo, dobbiamo essere in grado di ascoltare il disagio dei cittadini e trovare adeguate soluzioni ai problemi posti, magari con un impegno maggiore per la sicurezza del territorio. A Chivasso abbiamo realizzato la videosorveglianza con 35 telecamere già attive ed altre10 in via di attivazione, stiamo lavorando con le forze dell’ordine per condividere questa infrastruttura e migliorare la presenza sul territorio. Certo, sappiamo di avere delle limitazioni, che la disponibilità di uomini e di mezzi è insufficiente, ma è proprio questo che dobbiamo chiedere allo Stato e alle Istituzioni. Un impegno maggiore per far sentire al sicuro i cittadini.

Quello della presenza di persone che più o meno insistentemente chiedono denaro è un fenomeno attenzionato da questa Amministrazione e si stanno discutendo le modalità operative per evitare il persistere degli stessi soggetti in alcune zone della città, come l’approvazione di un nuovo apposito Regolamento Comunale che ne consenta l’allontanamento.
Il fenomeno epico dell’immigrazione, l’accoglienza, la solidarietà, sono realtà a cui non è possibile sottrarsi e che comunque non devono prescindere dal rispetto della legalità e delle regole, ma che i problemi di sicurezza di Chivasso siano determinati dalla presenza di una decina di persone che chiedono l’elemosina è, quantomeno, ridicolo. Forse il problema, quello vero, è ancora, purtroppo, il colore della pelle. E se si tratta di questo non possiamo che essere indignati per episodi che sono assimilabili alla discriminazione razziale».

Politica
IVREA - Le frasi contro gli zingari di Giorgia Povolo diventano un caso nazionale
IVREA - Le frasi contro gli zingari di Giorgia Povolo diventano un caso nazionale
Si continua a discutere del post contro gli zingari pubblicato su Facebook, a gennaio, dall'attuale assessore alle politiche sociali del Comune di Ivrea
CANAVESE - Lavori post maltempo: rimosse le frane a Belmonte e in Valchiusella
CANAVESE - Lavori post maltempo: rimosse le frane a Belmonte e in Valchiusella
I tre servizi di viabilità della Città metropolitana di Torino hanno effettuato molteplici interventi per una cifra complessiva stimata intorno ai 900 mila euro
MAPPANO - Disastro 46: l'Agenzia per la mobilità chiede lumi alla Gtt
MAPPANO - Disastro 46: l
Anche l'Agenzia per la Mobilità Piemontese, dopo i solleciti, ha chiesto conto a Gtt dei disservizi segnalati dai cittadini
IVREA - «Zingari zecche e parassiti»: l'assessore Povolo risponde alle critiche per il suo post
IVREA - «Zingari zecche e parassiti»: l
«Si tratta di parole scritte in un momento di grande rabbia e panico, a seguito di un brutto furto, il primo che io abbia subito». Si giustifica così Giorgia Povolo, assessore alle politiche sociali del Comune di Ivrea
COLLERETTO G. - Conicella è il presidente dei Parchi Scientifici
COLLERETTO G. - Conicella è il presidente dei Parchi Scientifici
Conicella è il direttore generale di Bioindustry Park Silvano Fumero Spa di Colleretto Giacosa. E' stato nominato a Milano
VALCHIUSELLA - Unione tra Vico, Meugliano e Trausella: vince il Si
VALCHIUSELLA - Unione tra Vico, Meugliano e Trausella: vince il Si
A Trausella, però, a sorpresa, si sono imposti i contrari, nell'unico Comune in cui, tra l'altro, l'affluenza ha superato il 50%
IVREA - Post dell'assessore leghista su Facebook: «Zingari zecche e parassiti». Il centrosinistra insorge
IVREA - Post dell
Un post contro gli zingari scatena la polemica politica ad Ivrea. Il Partito Democratico ha presentato un'interpellanza al sindaco Stefano Sertoli per le affermazioni dell'assessore leghista alle politiche sociali, Giorgia Povolo
CASTELLAMONTE - Migranti: per la Lega «c'è falsa accoglienza»
CASTELLAMONTE - Migranti: per la Lega «c
«Il concetto di accoglienza funziona se viene tutelata la dignità umana di chi scappa da situazioni estreme nel paese di origine»
CANAVESE - Scuole superiori, Pezzetto plaude al 25 Aprile e all'Aldo Moro
CANAVESE - Scuole superiori, Pezzetto plaude al 25 Aprile e all
«Questi risultati avvalorano ancor di più il mio convincimento della necessità di dotare il nostro territorio di collegamenti adeguati»
CIRIE' - Educazione alla cittadinanza nelle scuole: il Comune aderisce alla proposta dell'Anci
CIRIE
I residenti maggiorenni che vogliono firmare la proposta di legge possono farlo allo Sportello del Cittadino di via D'Oria
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore