CHIVASSO - Il Comune vara i buoni spesa per le famiglie in difficoltà

| «Un contributo per sostenere il commercio locale, mettendo a disposizione del progetto una somma pari a 30 mila euro»

+ Miei preferiti
CHIVASSO - Il Comune vara i buoni spesa per le famiglie in difficoltà
L'amministrazione comunale, in collaborazione con Confesercenti, ha promosso una iniziativa volta a sostenere le famiglie con difficoltà economiche. Il progetto coinvolge direttamente l'Assessorato al Commercio, con Pasquale Centin, e l'Assessorato al Welfare, con il dottor Claudio Moretti, ed ha un duplice obiettivo: offrire un aiuto economico alle famiglie meno abbienti e, nello stesso tempo, dare un sostegno per il commercio locale ed in particolare il commercio al dettaglio o “di vicinato”. «Abbiamo voluto dare un aiuto per sostenere le famiglie che hanno meno possibilità – ha detto il Sindaco Claudio Castello – e, nello stesso tempo, siamo riusciti a dare un contributo per sostenere il commercio locale, mettendo a disposizione del progetto una somma pari a 30 mila euro».

«Con questa iniziativa – ha aggiunto l'Assessore al Commercio, Pasquale Centin – stringiamo in un abbraccio virtuoso le famiglie che si trovano maggiormente in difficoltà e, dall'altro lato, riusciamo a dare un sostegno economico al piccolo commercio». La distribuzione e l'utilizzo dei “buoni spesa” è perseguita in accordo con Confesercenti di Torino e Provincia e con la collaborazione degli esercizi commerciali che aderiscono all’iniziativa. L’importo del buono spesa è di 30 euro e potrà essere utilizzato nel periodo dal 15 dicembre 2018 al 31 gennaio 2019 presso gli esercizi aderenti all’iniziativa, per l’acquisto di generi di prima necessità (alimentari, abbigliamento, calzature). Potranno beneficiarne i cittadini di Chivasso residenti nel Comune da almeno due anni (alla data del 1° ottobre 2018) e che sono in possesso di un’attestazione ISEE inferiore o uguale a 4.000 euro; per fare un esempio, alle famiglie sino a due componenti verranno consegnati 3 buoni, mentre alle famiglie con tre componenti e più verranno erogati 4 buoni.

Il modello della domanda per ottenere i “buoni spesa” potrà essere ritirato presso il SUP (Sportello Unico Polivalente), in piazza C.A. Dalla Chiesa, n. 4 nei seguenti giorni: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12; martedì dalle 9 alle 11 e dalle 15 alle 17; sabato dalle 9 alle 11. Oppure potrà essere scaricata direttamente dalla sezione “Avvisi e bandi” del sito del Comune di Chivasso: www.comune.chivasso.to.it. La domanda dovrà essere presentata, pena esclusione, entro il 7 dicembre presso: lo Sportello Unico Polivalente, nei giorni e negli orari precedentemente indicati; essere inoltrata a mezzo lettera raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Comune di Chivasso, Servizio Welfare - Piazza Dalla Chiesa, 8 – 10034 CHIVASSO; oppure essere inoltrata tramite PEC all’indirizzo: protocollo@pec.comune.chivasso.to.it

Alla domanda dovrà essere allegata copia della certificazione ISEE in corso di validità. E' importante sottolineare che negli elenchi dei beneficiari verranno inseriti d'ufficio coloro che hanno presentato regolare domanda per il contributo spese di riscaldamento anno termico 2017- 2018 risultando nella fascia con ISEE uguale o inferiore a 4.000 euro. I beneficiari dovranno ritirare personalmente i “buoni spesa” presso la sede comunale nei giorni: martedì 11 dicembre 2018 dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17; mercoledì 12 dicembre 2018 dalle 9 alle 12 e giovedì 13 dicembre dalle 14 alle 17. L’eventuale ritiro da parte di persona diversa dal richiedente potrà essere effettuata solo con atto di delega corredato da copia del documento d’identità, sia del delegato, che del delegante.

Politica
CUORGNE' - I giovani della Lega del Canavese incontrano Riccardo Molinari
CUORGNE
Dalle ore 15.30 saranno presenti anche l'onorevole Alessandro Giglio Vigna e il Senatore Cesare Pianasso
SPARONE - Alla festa del contadino tavola rotonda sul tema «L'agricoltura, la montagna e l'uomo»
SPARONE - Alla festa del contadino tavola rotonda sul tema «L
La Festa del contadino è organizzata dalla Sezione Valli Orco e Soana della Coldiretti con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino
BOLLENGO - Il paese è stato uno dei «4000 luoghi del 21 marzo»
BOLLENGO - Il paese è stato uno dei «4000 luoghi del 21 marzo»
Iniziative nelle scuole del paese per la giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie
IVREA - L'Auditorium Mozart è adesso una sala pubblica - FOTO
IVREA - L
La città e tutto il Canavese hanno a disposizione un nuovo spazio di incontro per attività culturali, sociali, di formazione e impresa
SAN MAURIZIO - Partono i lavori del parco giochi di via della Quercia
SAN MAURIZIO - Partono i lavori del parco giochi di via della Quercia
Sarà un parco giochi privo di barriere architettoniche e con i giochi accessibili a tutti, anche ai piccoli con disabilità
VOLPIANO - Un terreno abbandonato diventa il «frutteto comunitario»
VOLPIANO - Un terreno abbandonato diventa il «frutteto comunitario»
Il progetto «I frutti proibiti» del Comune è stato selezionato nell'ambito del bando promosso dalla Compagnia San Paolo
ELEZIONI CANAVESE - Il 26 maggio vanno al voto 77 Comuni per eleggere i nuovi sindaci
ELEZIONI CANAVESE - Il 26 maggio vanno al voto 77 Comuni per eleggere i nuovi sindaci
Maxi tornata elettorale: in quegli stessi Comuni, ovviamente, gli elettori avranno tre schede sulle quali apporre il voto dal momento che domenica 26 maggio si voterà anche per le elezioni Europee e per le regionali del Piemonte
CANAVESE - Ferraris lascia la politica: «Una scelta doverosa»
CANAVESE - Ferraris lascia la politica: «Una scelta doverosa»
«E' maturo il tempo di tornare ad occuparmi delle mie attività professionali e restituire il grande bagaglio acquisito»
VOLPIANO - Dal Ministero dell'istruzione 78mila euro per gli asili
VOLPIANO - Dal Ministero dell
Le risorse possono essere utilizzate per i costi di gestione e per favorire l'accesso ai servizi dei bambini diversamente abili
PONTE PRETI - Il ponte è sicuro ma inadatto al traffico pesante: i lavori non prima del 2020?
PONTE PRETI - Il ponte è sicuro ma inadatto al traffico pesante: i lavori non prima del 2020?
Notizie buone e meno buone sul futuro del Ponte Preti, la vecchia infrastruttura che collega Ivrea con l'alto Canavese lungo l'ex statale pedemontana. Per i lavori bisognerà attendere il passaggio all'Anas ma le tempistiche non sono chiare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore