CUORGNE' - Ad aprile sarà operativo il nuovo pronto soccorso

| Non si concretizzerà il trasferimento del poliambulatorio da piazza Gino Viano all'ospedale: lo ha assicurato Ardissone

+ Miei preferiti
CUORGNE - Ad aprile sarà operativo il nuovo pronto soccorso
Ieri pomeriggio, mercoledì 24 gennaio, si è svolto un incontro all'ospedale di Cuorgnè tra la direzione generale dell'Asl To4, il sindaco Beppe Pezzetto e i capigruppo consiliari del Comune di Cuorgnè per presentare lo stato dell’arte dei lavori del presidio e l’andamento generale dello stesso. «L'ospedale di Cuorgnè - ha sottolineato il direttore Lorenzo Ardissone - rientra a pieno titolo nella rete ospedaliera aziendale come Presidio di area disagiata, con un pronto soccorso che conta circa 16900 passaggi all’anno».

«Entro il prossimo mese di aprile sarà terminata la nuova sede del pronto soccorso. La ristrutturazione di questo Servizio ci permetterà di mettere a disposizione degli operatori una struttura all’avanguardia rispetto agli standard di sicurezza e più funzionale rispetto alle loro esigenze, ma assicureremo anche alla comunità spazi più accoglienti e umanizzati. Entro il prossimo mese di marzo, poi, saranno completati i lavori di ristrutturazione del reparto di medicina».

Il direttore generale ha anche risposto a una serie di domande sui servizi offerti nel presidio. Il potenziamento della radiologia, che ha visto un aumento delle prestazioni nel 2017 rispetto al 2016 e l’aumento, dallo scorso novembre, di una seduta a settimana di ecografia e di Tac. L'assunzione di due nuovi medici gastroenterologi. L'assicurazione delle prestazioni di cardiologia, neurologia e ortopedia con specialisti disponibili in sede o con il trasferimento delle persone assistite a Ivrea e Ciriè, in una logica di sistema a rete, per usufruire di prestazioni altamente specialistiche come l’emodinamica.

E’ stato comunque sottolineato che attualmente i medici urgentisti dispongono di competenze specifiche anche per la gestione degli infarti miocardici, degli ictus cerebrali e dei traumi. L’attivazione, da maggio 2016, di un percorso breve ortopedico con due specialisti presenti in sede da lunedì a venerdì. Il potenziamento della neurologia con il trasferimento dell’ambulatorio dal presidio di Castellamonte a quello di Cuorgnè e con l’aumento di un giorno a settimana. L’implementazione della cardiologia, con il passaggio dell’ambulatorio da due a tre volte a settimana. Ardissone ha anche precisato che il trasferimento del poliambulatorio da piazza Gino Viano all’ospedale di Cuorgnè non è una prospettiva attuale, per cui non sarà realizzato.

Galleria fotografica
CUORGNE - Ad aprile sarà operativo il nuovo pronto soccorso - immagine 1
CUORGNE - Ad aprile sarà operativo il nuovo pronto soccorso - immagine 2
CUORGNE - Ad aprile sarà operativo il nuovo pronto soccorso - immagine 3
CUORGNE - Ad aprile sarà operativo il nuovo pronto soccorso - immagine 4
Politica
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore