CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?

| L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»

+ Miei preferiti
CUORGNE - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
Viaggia spedito verso l'ennesima chiusura il bocciodromo di Cuorgnè. L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990, poco dopo le «notti magiche» dei mondiali di calcio. Cuorgnè riceve dal Coni fondi per le strutture sportive. Dopo aver presentato il progetto, il Comune incassa 1 miliardo e 170 milioni di lire per costruire un palasport. L’impresa che ha vinto l'appalto fallisce e dopo l’alluvione del 2000, il terreno viene riclassificato a «rischio inondazione». Non ci sono i parametri per dedicare la struttura a certe discipline, così il Comune vira sulle bocce.

Gli attuali gestori, con grande impegno, hanno tentato l’impossibile: rilanciare l’edificio di via Braggio con la «petanque» (una variante francese delle bocce). Prima partita settembre 2015. Nel giro di due anni, però, l’aumento delle spese (a partire dall’affitto) ha stroncato i sogni di gloria. E con la chiusura del ristorante-bar è arrivata l’ultima mazzata. «I gestori ci hanno comunicato la loro intenzione di lasciare l’impianto entro la fine dell’anno», conferma l’assessore allo sport, Davide Pieruccini.

«Abbiamo tentato di valorizzare la struttura con le bocce – dice l’assessore – ma non ci siamo riusciti. E’ ovvio che, ora, dobbiamo pensare ad una soluzione diversa». Ovvero far tornare il bocciodromo al progetto originale, quello di una palestra multi-sport. «Servono però nuove risorse - spiega Pieruccini - l’obiettivo è quello di ridare questo palasport alla cittadinanza il prima possibile. Anche perchè le associazioni della città ne avrebbero in gran bisogno».

Dove è successo
Politica
CASTELLAMONTE - Da staffetta partigiana al Senato: così Bozzello diventa una mostra - VIDEO
CASTELLAMONTE - Da staffetta partigiana al Senato: così Bozzello diventa una mostra - VIDEO
Fotografie, documenti, quadri e testimonianze. Un viaggio nella storia del Canavese. E' la mostra inaugurata a Castellamonte, a cura del Club Turati, che racconta l'impegno di Eugenio Bozzello
IVREA - Contro le armi atomiche associazioni canavesane unite
IVREA - Contro le armi atomiche associazioni canavesane unite
Le associazioni chiedono ai futuri parlamentari di attivarsi per la ratifica del trattato Onu di messa al bando delle armi atomiche
BORGARO-MAPPANO - Trovato l'accordo con Torino sull'inquinamento
BORGARO-MAPPANO - Trovato l
Raggiunto l'accordo tra Torino e la prima cintura al tavolo sulla qualità dell’aria, convocato dal vicesindaco metropolitano
CIRIE' - Un convegno sulla raccolta differenziata dei rifiuti
CIRIE
Dalle 11.20 dibattito e conclusioni a cura di Alberto Valmaggia, assessore all'ambiente della Regione Piemonte
AGLIE' - Più sicurezza per tutti con le Giacche Verdi e i volontari Aib
AGLIE
Il Comune ha firmato due convenzioni per la sicurezza antincendio e la promozione della cultura del rispetto dell'ambiente
CUORGNE' - Manifesti degli anarchici contro gli Alpini: «Sparano, depredano, affamano e uccidono»
CUORGNE
«Gli Alpini sono una realtà sempre pronta ad aiutare gratuitamente le nostre comunità e questo, per me, è più che sufficiente per stimarli e ringraziarli», risponde il sindaco Beppe Pezzetto che ha fatto subito rimuovere i manifesti
CASTELLAMONTE - Il Comune perde il primo round sulla discarica
CASTELLAMONTE - Il Comune perde il primo round sulla discarica
Vicenda Vespia: il Tar Piemonte sospende l'ordinanza per la demolizione delle strutture abusive costruite prima dell'Asa...
LEINI - Più sicurezza con l'associazione nazionale carabinieri
LEINI - Più sicurezza con l
Dalla prossima settimana, i volontari Anc entreranno in azione nei pressi della scuola elementare Anna Frank e al mercato
CANAVESE - Profughi: la Lega chiede controlli su chi gestisce l'accoglienza
CANAVESE - Profughi: la Lega chiede controlli su chi gestisce l
«Sanzioni esemplari per chi lucra su questa presunta emergenza», sottolinea Alessandro Benvenuto
VOLPIANO - Il Ministero sblocca al Comune mezzo milione di euro
VOLPIANO - Il Ministero sblocca al Comune mezzo milione di euro
«Grazie ai conti in ordine dell'amministrazione - sottolinea il sindaco - abbiamo potuto sbloccare le risorse disponibili»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore