CUORGNE' - Di nuovo chiuso il bocciodromo di «Italia '90»

| Gestore inadempiente: il Comune straccia la convenzione. Per costruire l'impianto ci sono voluti più di 20 anni

+ Miei preferiti
CUORGNE - Di nuovo chiuso il bocciodromo di «Italia 90»
Chiude i battenti il bocciodromo di Cuorgnè. A un anno e mezzo dalla sua apertura, l'impianto di via Braggio perde l'unico gestore che, in questi anni, aveva avuto modo di gestirlo. Non ricevendo i canoni di concessione e le bollette dell’energia elettrica dal gestore, il Comune ne ha dovuto stracciare la convenzione per l'utilizzo della struttura. Fine delle trasmissioni.
 
L’opera, finanziata inizialmente con i fondi Coni di Italia ’90, è rimasta un’enorme cattedrale nel deserto per due decenni. Ed ha cambiato persino la sua stessa essenza, trasformandosi, nel corso degli anni, da palazzetto dello sport multi discipline (dedicato principalmente al basket e alla pallavolo), a bocciodromo “semplice”. Una scelta obbligata, dato che nel 2000, dopo l’alluvione, l’area di via Braggio, dove nel frattempo era sorto lo scheletro della struttura, venne bollata come esondabile, vista la vicinanza del rio Gallenca. 
 
Tra un problema e l'altro (costato oltre due miliardi di vecchie lire), l’amministrazione Pezzetto ha tentato di salvare l’impianto per le bocce ereditato dalla giunta Cavalot. Missione fallita. «Insistere sulle bocce è stato un tentativo che andava fatto - spiega il consigliere Davide Pieruccini - ora dobbiamo trovare strade alternative». Ovvero riconvertire l’impianto, magari tornando al progetto originale della palestra. Serviranno, però, nuovi investimenti. 
 
«Le spese che abbiamo sostenuto in questi anni erano doverose perché abbiamo ereditato una struttura senza fogne e senza impianto di riscaldamento – dice l’assessore Roberto Scotti – qualunque sport si pratichi all’interno, non è pensabile che un impianto del genere funzioni senza caldaia». Per Scotti, però, si dovrà procedere con attenzione: «Evitando, ad esempio, una gara d’appalto perché rischiamo di ripetere lo stesso errore del recente passato. Più facile trovare degli interlocutori affidabili con una trattativa privata». Del resto anche il bando di due anni fa per il bocciodromo è andato più volte deserto. Preludio alla fallimentare gestione che ne è seguita. 
Politica
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
La Uilm del Canavese è l’organizzazione più votata in azienda con il 51.56%
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
Nel 1929 il regime fascista impose a Ozegna, così come ad altri Comuni della zona, di diventare una frazione di Agliè
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore