CUORGNE' - Di nuovo chiuso il bocciodromo di «Italia '90»

| Gestore inadempiente: il Comune straccia la convenzione. Per costruire l'impianto ci sono voluti più di 20 anni

+ Miei preferiti
CUORGNE - Di nuovo chiuso il bocciodromo di «Italia 90»
Chiude i battenti il bocciodromo di Cuorgnè. A un anno e mezzo dalla sua apertura, l'impianto di via Braggio perde l'unico gestore che, in questi anni, aveva avuto modo di gestirlo. Non ricevendo i canoni di concessione e le bollette dell’energia elettrica dal gestore, il Comune ne ha dovuto stracciare la convenzione per l'utilizzo della struttura. Fine delle trasmissioni.
 
L’opera, finanziata inizialmente con i fondi Coni di Italia ’90, è rimasta un’enorme cattedrale nel deserto per due decenni. Ed ha cambiato persino la sua stessa essenza, trasformandosi, nel corso degli anni, da palazzetto dello sport multi discipline (dedicato principalmente al basket e alla pallavolo), a bocciodromo “semplice”. Una scelta obbligata, dato che nel 2000, dopo l’alluvione, l’area di via Braggio, dove nel frattempo era sorto lo scheletro della struttura, venne bollata come esondabile, vista la vicinanza del rio Gallenca. 
 
Tra un problema e l'altro (costato oltre due miliardi di vecchie lire), l’amministrazione Pezzetto ha tentato di salvare l’impianto per le bocce ereditato dalla giunta Cavalot. Missione fallita. «Insistere sulle bocce è stato un tentativo che andava fatto - spiega il consigliere Davide Pieruccini - ora dobbiamo trovare strade alternative». Ovvero riconvertire l’impianto, magari tornando al progetto originale della palestra. Serviranno, però, nuovi investimenti. 
 
«Le spese che abbiamo sostenuto in questi anni erano doverose perché abbiamo ereditato una struttura senza fogne e senza impianto di riscaldamento – dice l’assessore Roberto Scotti – qualunque sport si pratichi all’interno, non è pensabile che un impianto del genere funzioni senza caldaia». Per Scotti, però, si dovrà procedere con attenzione: «Evitando, ad esempio, una gara d’appalto perché rischiamo di ripetere lo stesso errore del recente passato. Più facile trovare degli interlocutori affidabili con una trattativa privata». Del resto anche il bando di due anni fa per il bocciodromo è andato più volte deserto. Preludio alla fallimentare gestione che ne è seguita. 
Politica
CASTELLAMONTE - Morgando a Mazza: «Invece di polemizzare mantenga le promesse della campagna elettorale»
CASTELLAMONTE - Morgando a Mazza: «Invece di polemizzare mantenga le promesse della campagna elettorale»
«Considerarsi depositari delle "competenze", quando a mala pena si è superata la scuola dell'obbligo, manifestando fastidio quando altri fanno notare delle mancanze e delle necessità, è un gioco pericoloso» attacca il dirigente scolastico
CANAVESE - Incentivi per i medici che vanno nei Comuni montani e rurali
CANAVESE - Incentivi per i medici che vanno nei Comuni montani e rurali
Uncem ha apprezzato l'impegno e le proposte dell'Assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta
CASTELLAMONTE - Sindaco e assessore contro il preside Morgando: «Sfrutta le scuole per apparire»
CASTELLAMONTE - Sindaco e assessore contro il preside Morgando: «Sfrutta le scuole per apparire»
Clima avvelenato in città. L'ultimo «affronto» sarebbe stata la denuncia del tentato furto della scorsa settimana alla scuola media Cresto. Circostanza della quale in Comune nulla sapevano: «Neanche l'educazione di avvisare»
VOLPIANO - 20mila euro di libri per la biblioteca e l'Informagiovani
VOLPIANO - 20mila euro di libri per la biblioteca e l
Gli acquisti sono destinati a volumi per la sezione ragazzi, per 2mila euro all'anno, e per il patrimonio librario generale
IVREA - «Il caso giudiziario di Piccini alla base della crisi del Cic»
IVREA - «Il caso giudiziario di Piccini alla base della crisi del Cic»
«590 lavoratori rischiano di essere travolti dalle vicende giudiziarie di Pio Piccini», dice il consigliere regionale Conticelli
RIVAROLO - Il 26 febbraio Bertot ufficializza la sua candidatura
RIVAROLO - Il 26 febbraio Bertot ufficializza la sua candidatura
Ogni velo sulla nuova formazione di Riparolium per le amministrative sarà tolto la sera del 26 febbraio all'hotel Rivarolo
CHIVASSO - Tre incontri per le scuole «Insieme Contro il Bullismo»
CHIVASSO - Tre incontri per le scuole «Insieme Contro il Bullismo»
L'incontro a Palazzo Einaudi ha visto la partecipazione de capitano Luca Giacolla, comandante della compagnia dei carabinieri
CHIVASSO - Marco Delpero è il nuovo comandante della Polizia Municipale
CHIVASSO - Marco Delpero è il nuovo comandante della Polizia Municipale
«Siamo contenti di avere con noi il comandante Delpero e di poter contare sulla sua esperienza» ha detto il sindaco Castello
IVREA - Casali e Piras passano con la Lega in consiglio comunale
IVREA - Casali e Piras passano con la Lega in consiglio comunale
Il sindaco augura buon lavoro alle due consigliere e smentisce la possibilità di un rimpasto nella giunta chiesto dalla Lega
FAVRIA - Pro loco, Alessia Basile nuovo presidente dell'associazione
FAVRIA - Pro loco, Alessia Basile nuovo presidente dell
Fanno parte del neo direttivo i due vice Presidenti Pietro Frija e Fabrizio Circio. Tesoriere Mauro Leone; segretaria, Stefania Arlotti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore