CUORGNE' - Il sindaco chiede più controlli a vigili e carabinieri

| Vertice sulla sicurezza in municipio a fronte dell'aumento dei furti in città e nel resto del territorio

+ Miei preferiti
CUORGNE - Il sindaco chiede più controlli a vigili e carabinieri
Nella mattinata di mercoledì il Sindaco Beppe Pezzetto, nell’ambito del progetto “Cuorgnè più Sicura”, ha incontrato il maresciallo Giovanni Collerio, comandante della locale stazione dei carabinieri, il comandante della polizia municipale, Andrea Pappalardo, ed il vice sindaco Sergio Colombatto, per fare il punto di inizio anno, sulla situazione sicurezza.
 
«Ho ritenuto opportuno, anche alla luce di alcune segnalazioni, chiedere alle forze dell'ordine e alla Polizia Municipale di incentivare, nel limite del possibile, il monitoraggio del territorio - conferma Pezzetto - i dati a livello nazionale e regionale evidenziano un incremento dei furti, su valori che crescono anno su anno di circa il 50%, e i segnali che arrivano non sono incoraggianti».
 
Pezzetto fa sapere che sarà impossibile garantire un monitoraggio capillare della città a fronte delle ristrette forze con le quali operano le forze dell'ordine sul territorio. I carabinieri in forza alla stazione di Cuorgnè, ad esempio, sono solo nove a fronte di un vasto territorio che comprende 13 Comuni. «Dobbiamo da un lato migliorare il monitoraggio con le risorse a disposizione - dice Pezzetto - e dall'altro dobbiamo tutti essere più vigili, e segnalare tempestivamente eventuali situazioni sospette». 
 
Per le segnalazioni sono sempre attivi i numeri d'emergenza, quali 112 e 113. I vigili urbani, invece, rispondono al numero 0124.655257.
Politica
CUORGNE' - Progetto Italia-Francia: summit in Manifattura
CUORGNE
Toccherà ai capofila ed ai partner italiani presentare lo stato dei lavori in corso, centrati per il versante torinese sul Canavese e le Valli di Lanzo
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un'estate da record
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un
Numeri stimolati dall'inaugurazione della seggiovia Ciavanassa e del rifugio, oltre al centro di educazione ambientale
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
Il progetto, osteggiato in prima battuta dagli ambientalisti, anche a causa dei ritardi e delle beghe giudiziarie, è stato affossato da 15 milioni di euro di debiti. Ora toccherà al curatore fallimentare valutare le richieste dei creditori
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
Militanti di CasaPound e residenti hanno svolto un presidio in strada «per dire basta al degrado e all'escalation di violenza»
CUORGNE' - Torna a vivere l'area verde della Manifattura - FOTO A CONFRONTO
CUORGNE
Da sabato l'area di fronte alla Manifattura, il cosiddetto «arcipelago dello sport», è a disposizione dei cittadini cuorgnatesi
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo. Entro il mese di dicembre saranno circa 700 mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi...
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
Silvia Cossu era la prima non eletta della lista del Movimento 5 Stelle nelle elezioni. Subentra a Carlotta Trevisan
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore