CUORGNE' - Proteste sul web contro il centro islamico

| Nel mirino dei contestatori sono finiti il sindaco Beppe Pezzetto e l'amministrazione comunale

+ Miei preferiti
CUORGNE - Proteste sul web contro il centro islamico
Ondata di proteste, a Cuorgnè, dove da qualche giorno si è sparsa la voce della possibile apertura di una moschea al fondo di via Ivrea. Preso atto che, anche approssimando la terminologia, di moschea proprio non si tratti, il bersaglio principale delle critiche è stato il Comune. Su internet sono comparsi decine di messaggi contro l’amministrazione comunale, benché, in questo momento, l’istituzione possa ben poco nei confronti di quella che, a tutti gli effetti, è una trattativa tra privati per l’uso di uno stabile (anche quello privato).
 
La comunità islamica del Canavese, infatti, che conta almeno un migliaio di adepti, ha deciso di aprire una sede sul territorio. Una sorta di centro d’incontro dove, in un futuro nemmeno troppo lontano, organizzare anche corsi di italiano e arabo aperti a tutti. Stabile scelto una vecchia palazzina, un tempo officina meccanica, a Cuorgnè, al fondo di via Ivrea. La trattativa tra privati è andata a buon fine. Ed è bastato questo per scatenare, su internet, un’ondata di proteste. 
 
Grazie alla potenza dei social network sono piovute all’amministrazione comunale critiche di ogni tipo. Qualcuno è andato anche oltre, augurandosi che, una volta costruita, «la moschea cada in testa ai fedeli». Amareggiato il sindaco Beppe Pezzetto. «Innanzitutto non si tratta assolutamente di una moschea. Stiamo parlando di una trattativa tra privati. Il Comune proprio non c’entra nulla. La comunità islamica, è vero, sta cercando da anni una sede. Non è un mistero: ma non si tratta di un luogo di culto».
Politica
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l'esperto» della Lega
CASTELLAMONTE - Riprendono i «Caffè con l
In questo caso l'organizzazione sarà a cura del direttivo della sezione di Castellamonte insieme al Movimento Giovani Padani
IVREA - La segnaletica non c'è: il blocco delle auto non è valido
IVREA - La segnaletica non c
Lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Senza cartelli della segnaletica verticale il blocco resta sulla carta
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
Gli sforamenti sono attribuibili a inquinamenti di breve durata (conclusi entro 72 ore) dovuti al dilavamento del terreno
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
RIVAROLO - L'asilo Maurizio Farina è tornato all'antico splendore
RIVAROLO - L
Sono terminati i lavori di restauro della facciata del palazzo ottocentesco, già sede del primo asilo aportiano del Piemonte
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
Si ricorda che le nomine dei candidati al Consiglio di Frazione dovranno essere presentate, direttamente dai candidati stessi, su apposito modulo entro le ore 17,30 di lunedì 22 ottobre
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
Nonostante il cantiere non ci saranno disagi, visto che sarà garantito il passaggio delle auto e l'accesso dei cittadini al municipio
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all'assemblea di Confindustria
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all
Il presidente nazionale di Confindustria, Boccia, il fisico Temporelli e l'ex allenatore del Milan il 30 ottobre alle Officine H
CUORGNE' - Una raccolta fondi per ridare vita all'area ex Salesiani
CUORGNE
Progetto di crowdfunding presentato da Fondazione di Comunità del Canavese con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
L'accordo consentirà di dare il via ai lavori di messa in sicurezza della linea Canavesana e soprattutto di rivedere le prescrizioni sulla velocità. I treni torneranno a 70 chilometri orari se Gtt manterrà il doppio macchinista a bordo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore