CUORGNE' - Puņ riaprire il punto nascite dell'ospedale?

| Il governo Renzi torna sulla chiusura dei reparti con meno di 500 nascite all'anno. Il Movimento 5 Stelle chiede a Saitta di condividere la battaglia

+ Miei preferiti
CUORGNE - Puņ riaprire il punto nascite dellospedale?
Il sottosegretario alla sanità del governo Renzi, Vito De Filippo, rispondendo a un'interrogazione a tema, ha parlato dell'aggiornamento di requisiti e standard ospedalieri per i punti nascite con meno di 500 parti all'anno di territori montani e aree disagiate. «Tali dichiarazioni - dice Stefania Batzella, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle - riaprono completamente la partita dei punti nascite in tutta la Regione». Tra questi, ovviamente, anche quello di Cuorgnè che ha chiuso meno di un anno fa nonostante le raccolte firme degli utenti e le numerose polemiche.
 
«Proprio per questo abbiamo depositato un ordine del giorno in coerenza con quanto da noi sempre sostenuto e da quanto affermato dal sottosegretario alla Sanità - dice il consigliere regionale - il documento prevede l'impegno da parte dell'assessore e della Giunta a chiedere presso le sedi competenti la revisione degli standard ospedalieri e conseguentemente della Dgr 600. Sul fronte dei Punti nascite montani si prevede quindi un autunno caldo». Il Movimento chiederà all'assessore alla sanità Antonio Saitta di condividere la battaglia.
 
Nello specifico, il sottosegretario Vito De Filippo ha confermato che l'accordo sottoscritto nel 2010 in merito alle «misure di politica sanitaria e di accreditamento», ha previsto la chiusura dei punti nascita con un volume di attività inferiore a 500 parti all'anno, in quanto non in grado di garantire sicurezza per la madre ed il neonato, ed è stata prevista l'adozione di stringenti criteri per la riorganizzazione della rete assistenziale, fissando il numero di almeno 1000 parti annui quale parametro a cui tendere, al fine di garantire alla donna ed al neonato un'assistenza di livello elevato.
 
«Le scelte programmatorie e organizzativo gestionali in tema di sanità sono in carico alle Regioni» ha sottolineato il sottosegretario, ribadendo lo stesso accordo «ha previsto la persistenza di punti nascita in deroga al volume minimo di 500 parti all'anno, esclusivamente in caso di situazioni orografiche critiche, ovvero in presenza di aree geografiche notevolmente disagiate, a condizione che in tali strutture siano garantiti tutti gli standard organizzativi, tecnologici e di sicurezza». L'ospedale di Cuorgnè rientra in un'area geografica disagiata, a fronte delle valli di montagna e della distanza dagli altri ospedali del Canavese (Ivrea, ovviamente, ma anche Chivasso e Ciriè). Tra l'altro il punto nascite di Cuorgnè, nell'ultimo periodo, complice la chiusura provvisoria dell'ostetricia di Ivrea, aveva anche superato la soglia dei 500 parti all'anno.
Dove è successo
Politica
CUORGNE' - Successo per le feste nelle frazioni: Pezzetto ringrazia i volontari
CUORGNE
«Mi sembra il minimo ringraziare tutti quei volontari che in modo gratuito si sono prestati in questo mese di luglio per animare le rispettive frazioni»
CASTELLAMONTE - La Mostra della Ceramica si fa: dal 9 al 24 settembre
CASTELLAMONTE - La Mostra della Ceramica si fa: dal 9 al 24 settembre
Il sindaco Pasquale Mazza garantisce: «Stiamo gią lavorando per dare la giusta continuitą alle nostre tradizioni»
CANAVESE - La Appendino propone un ex Asa per la Smat: Rostagno guida la protesta dei sindaci
CANAVESE - La Appendino propone un ex Asa per la Smat: Rostagno guida la protesta dei sindaci
Sul nome di Fabio Sessa, indicato dal sindaco di Torino, Chiara Appendino, per il nuovo vertice della Smat, scoppia la rivolta dei sindaci dell'alto Canavese. Pronto il voto contrario se Torino non cambierą il candidato
MONTALENGHE - Grosso accende la nuova luce del centro storico
MONTALENGHE - Grosso accende la nuova luce del centro storico
Il Comune di Montalenghe annuncia l'inizio del primo lotto di ammodernamento dell'illuminazione pubblica del centro paese
IVREA - Anpi in piazza: «La cittą č stata e sarą sempre antifascista»
IVREA - Anpi in piazza: «La cittą č stata e sarą sempre antifascista»
Dopo l'atto vandalico contro uno dei simboli della Resistenza in cittą la pronta reazione dell'Anpi e delle istituzioni locali
MAPPANO - Raccolta firme contro l'ordinanza dei 1000 divieti
MAPPANO - Raccolta firme contro l
A promuovere la petizione sono i consiglieri di opposizione e un nutrito gruppo di cittadini. Prima grana per il sindaco Grassi
IVREA - Atto vandalico firmato «Decima Mas» danneggia simbolo della Resistenza sul lungo Dora - FOTO
IVREA - Atto vandalico firmato «Decima Mas» danneggia simbolo della Resistenza sul lungo Dora - FOTO
Oggi pomeriggio, sabato 22 luglio, alle ore 17,30, l'Anpi di Ivrea e basso Canavese invita associazioni e cittadini, sul Lungo Dora di Ivrea «per manifestare con tranquilla fermezza la condanna per l'episodio»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
Il Comune di Rivarolo tornerą alla carica sul progetto «Ztl» dopo la sperimentazione dell'anno scorso relativa a via Ivrea
MAPPANO - Non si č dimesso il segretario comunale Bovenzi
MAPPANO - Non si č dimesso il segretario comunale Bovenzi
«Il Segretario Comunale, Umberto Bovenzi, ha confermato il suo impegno nel Comune di Mappano», si legge in una nota
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell'Uncem
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell
«Non devono sentirsi soli i sindaci che accolgono migranti e richiedenti asilo» dice l'Uncem. L'accoglienza diffusa auspicata dal ministro dell'Interno, Minniti, gią si realizza in decine di Comuni montani piemontesi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore