CUORGNE' - Può riaprire il punto nascite dell'ospedale?

| Il governo Renzi torna sulla chiusura dei reparti con meno di 500 nascite all'anno. Il Movimento 5 Stelle chiede a Saitta di condividere la battaglia

+ Miei preferiti
CUORGNE - Può riaprire il punto nascite dellospedale?
Il sottosegretario alla sanità del governo Renzi, Vito De Filippo, rispondendo a un'interrogazione a tema, ha parlato dell'aggiornamento di requisiti e standard ospedalieri per i punti nascite con meno di 500 parti all'anno di territori montani e aree disagiate. «Tali dichiarazioni - dice Stefania Batzella, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle - riaprono completamente la partita dei punti nascite in tutta la Regione». Tra questi, ovviamente, anche quello di Cuorgnè che ha chiuso meno di un anno fa nonostante le raccolte firme degli utenti e le numerose polemiche.
 
«Proprio per questo abbiamo depositato un ordine del giorno in coerenza con quanto da noi sempre sostenuto e da quanto affermato dal sottosegretario alla Sanità - dice il consigliere regionale - il documento prevede l'impegno da parte dell'assessore e della Giunta a chiedere presso le sedi competenti la revisione degli standard ospedalieri e conseguentemente della Dgr 600. Sul fronte dei Punti nascite montani si prevede quindi un autunno caldo». Il Movimento chiederà all'assessore alla sanità Antonio Saitta di condividere la battaglia.
 
Nello specifico, il sottosegretario Vito De Filippo ha confermato che l'accordo sottoscritto nel 2010 in merito alle «misure di politica sanitaria e di accreditamento», ha previsto la chiusura dei punti nascita con un volume di attività inferiore a 500 parti all'anno, in quanto non in grado di garantire sicurezza per la madre ed il neonato, ed è stata prevista l'adozione di stringenti criteri per la riorganizzazione della rete assistenziale, fissando il numero di almeno 1000 parti annui quale parametro a cui tendere, al fine di garantire alla donna ed al neonato un'assistenza di livello elevato.
 
«Le scelte programmatorie e organizzativo gestionali in tema di sanità sono in carico alle Regioni» ha sottolineato il sottosegretario, ribadendo lo stesso accordo «ha previsto la persistenza di punti nascita in deroga al volume minimo di 500 parti all'anno, esclusivamente in caso di situazioni orografiche critiche, ovvero in presenza di aree geografiche notevolmente disagiate, a condizione che in tali strutture siano garantiti tutti gli standard organizzativi, tecnologici e di sicurezza». L'ospedale di Cuorgnè rientra in un'area geografica disagiata, a fronte delle valli di montagna e della distanza dagli altri ospedali del Canavese (Ivrea, ovviamente, ma anche Chivasso e Ciriè). Tra l'altro il punto nascite di Cuorgnè, nell'ultimo periodo, complice la chiusura provvisoria dell'ostetricia di Ivrea, aveva anche superato la soglia dei 500 parti all'anno.
Dove è successo
Politica
CUORGNE' - Progetto Italia-Francia: summit in Manifattura
CUORGNE
Toccherà ai capofila ed ai partner italiani presentare lo stato dei lavori in corso, centrati per il versante torinese sul Canavese e le Valli di Lanzo
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un'estate da record
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un
Numeri stimolati dall'inaugurazione della seggiovia Ciavanassa e del rifugio, oltre al centro di educazione ambientale
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
Il progetto, osteggiato in prima battuta dagli ambientalisti, anche a causa dei ritardi e delle beghe giudiziarie, è stato affossato da 15 milioni di euro di debiti. Ora toccherà al curatore fallimentare valutare le richieste dei creditori
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
Militanti di CasaPound e residenti hanno svolto un presidio in strada «per dire basta al degrado e all'escalation di violenza»
CUORGNE' - Torna a vivere l'area verde della Manifattura - FOTO A CONFRONTO
CUORGNE
Da sabato l'area di fronte alla Manifattura, il cosiddetto «arcipelago dello sport», è a disposizione dei cittadini cuorgnatesi
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo. Entro il mese di dicembre saranno circa 700 mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi...
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
Silvia Cossu era la prima non eletta della lista del Movimento 5 Stelle nelle elezioni. Subentra a Carlotta Trevisan
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore