CUORGNE' - Schiaffo del Tar all'ex sindaco Cavalot: non avrà il doppio stipendio

| Ricorso respinto: aveva chiesto 11 mila euro al Comune

+ Miei preferiti
CUORGNE - Schiaffo del Tar allex sindaco Cavalot: non avrà il doppio stipendio
Niente doppio stipendio per l'ex presidente del consiglio provinciale (ed ex sindaco di Cuorgnè), Giancarlo Vacca Cavalot. Il Tar del Piemonte ha respinto il suo ricorso che mirava a ottenere dal Comune 10.457,87 euro per le indennità di funzione maturate tra il settembre 2009 e il maggio 2010. Stipendi mai incassati da Cavalot nonostante, allora, ne avesse anche il diritto, secondo una sentenza del Tar Piemonte che, solo a giugno 2010, è stata superata dalla nuova legge. Quella varata dal Governo che, dopo anni di incertezza, ha chiarito una volta per tutte che il doppio emolumento, per i politici, non è consentito. 
 
Solo nel gennaio del 2013 l’ex borgomastro si è accorto del vuoto normativo e ha presentato ricorso al Tar chiedendo al Comune il pagamento degli arretrati. L’amministrazione Pezzetto si è ovviamente opposta e i giudici le hanno dato ragione. 
 
«Il ricorrente - scrivono i giudici nella sentenza - dopo aver ricevuto la determinazione prot. 7739 dell’8 maggio 2008 con cui la Provincia lo invitava a comunicare entro il 23 maggio 2008 l’opzione tra l’indennità di funzione quale sindaco di Cuorgnè e i gettoni di presenza quale consigliere provinciale e vice presidente della provincia di Torino, non solo non ha impugnato tale provvedimento (come invece hanno fatto altri sindaci/consiglieri provinciali), ma con nota del 7 settembre 2009 indirizzata alla Provincia e per conoscenza al Comune di Cuorgnè, ha dichiarato di “volersi avvalere del gettone di presenza della Provincia di Torino, rinunciando nel contempo a quello del Comune di Cuorgnè, a decorrere dal 1 ottobre 2009.
 
Ritiene il collegio che nel caso di specie il comportamento serbato dal ricorrente dopo la notifica della determinazione provinciale dell’8 maggio 2009 (mancata impugnazione dell’atto ed espressa rinuncia all’indennità di sindaco, nell’esercizio dell’opzione attribuitagli dalla Provincia) attestino in modo univoco la volontà del ricorrente di accettare gli effetti di tale determinazione».
 
Insomma, Cavalot non prenderà un euro. Allora disse di aver "donato" i suoi stipendi per finanziare i calendari storici e un libro su Cuorgnè. In realtà, come ha confermato il Tar, non è avvenuta nessuna donazione dal momento che quegli stipendi non gli erano dovuti.
Dove è successo
Politica
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
«Non sono fascista: la mia era una ricerca sociologica per vedere quali potevano essere le reazioni della gente quando si parla di un argomento delicato come il fascismo». Alessandra Pettorruso si difende dopo la segnalazione alla polizia
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
Il gruppo Rebel Firm del Canavese ha preso posizione sul caso della maestra, schierandosi al suo fianco dopo le polemiche
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
Ancora una conferma dei lavori fatti con "leggerezza" dall'Asa. In municipio non sono rimasti nemmeno i progetti di allora
CUORGNE' - Spunta un duce sul muro di una casa - FOTO
CUORGNE
Archeologia del ventennio dal momento che si tratta di un murales sicuramente d'epoca con tanto di scritte
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
«Una persona deve essere giudicata per ciò che fa ogni giorno al lavoro e non per le proprie idee espresse su Facebook»
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
Dal Comune: «Chiediamo ai cittadini di vigilare il più possibile sull'abbandono di rifiuti e di segnalare il fenomeno»
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l'addio a Teknoservice e Cca
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l
Il pensiero del sindaco è chiaro e sarà discusso, domani, in consiglio regionale. Il CCA e Teknoservice costano troppo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore