CUORGNE' - Sindaci del Canavese da Saitta per salvare il reparto

| Questa mattina summit in Regione su ostetricia e ginecologia

+ Miei preferiti
CUORGNE - Sindaci del Canavese da Saitta per salvare il reparto
Un nutrito gruppo di sindaci, questa mattina in Regione, incontrerà l'assessore alla sanità, Antonio Saitta. Obiettivo? Rivedere il piano regionale che prevede, il 15 dicembre, la chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale di Cuorgnè. Una "battaglia" che va avanti ormai da anni. La giunta Cota, nel razionalizzare la sanità piemontese, ha previsto, per l'area del Canavese, un solo punto nascite (individuato all'ospedale d'Ivrea). Contro questo taglio, da sempre si batte il territorio dell'alto Canavese che rimarrebbe senza un servizio sanitario fondamentale. Per questo motivo i sindaci hanno finalmente deciso di fare quadrato, andando a bussare direttamente al nuovo assessore regionale. L'ultima parola spetterà proprio a Saitta. 

Del futuro di ostetricia e ginecologia, del resto, se ne discute ormai da anni. Oggi è l'unico punto nascite della zona perchè a Ivrea il vecchio reparto è stato ristrutturato e rimesso a norma. Riaprirà, secondo i piani della Regione, dal 15 dicembre in poi. C'è quindi poco più di un mese per illustrare (nuovamente) alla Regione le potenzialità del punto nascite di Cuorgnè che, in questi anni, ha sempre portato alla luce non meno di 600 bambini all'anno.

Sarà comunque difficile ottenere in extremis un dietro-front della Regione. La giunta Chiamparino ha "congelato" le delibere di riordino della sanità regionale ma solo per quanto riguarda la riduzione di posti letto. La razionalizzazione voluta dall'amministrazione Cota è già in corso e difficilmente potrà fare un'eccezione su Cuorgnè. Caso mai i sindaci potrebbero "lottare" per ottenere altri servizi in cambio. E, in questo caso, i primi cittadini della zona sanno benissimo che di primaria importanza potrebbe esserci il potenziamento del pronto soccorso e l'aumento delle ambulanze medicalizzate sul territorio. 

In giornata nuovi aggiornamenti.

Politica
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerą deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerą deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderą per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderą per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Cittą metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Cittą metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti č una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed č una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilitą»
PONTE PRETI - Il ponte č pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte č pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchč vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore