ECONOMIA - 100 milioni di euro contro il digital divide: arriverà qualcosa in Canavese?

| Cresce l'esigenza di una «lobby di territorio» per ottenere dei risultati

+ Miei preferiti
ECONOMIA - 100 milioni di euro contro il digital divide: arriverà qualcosa in Canavese?
Il rilancio di un territorio, soprattutto se di montagna, passa anche dall'adeguatezza delle infrastrutture tecnologiche di cui dispone. Il sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto, e l'onorevole Francesca Bonomo del Partito Democratico, sono convinti sostenitori di una sinergia del territorio sulle infrastrutture tecnologiche per il Canavese. I primi passi concreti sono stati mossi nei giorni scorsi. «Abbiamo perso già troppi treni, non possiamo permetterci come territorio, di perdere la sfida lanciata dal governo Renzi per ridurre il divario digitale - dice Pezzetto - i tempi sono stretti, non partiamo da zero ma sicuramente abbiamo ampi margini di miglioramento».
 
Il sindaco ha già preso contatto con il responsabile del dipartimento per l'innovazione tecnologica del ministero della funzione pubblica ed inviato una nota all'assessore regionale alle attività produttive De Santis. L'obiettivo è inserire l'alto Canavese nelle zone interessate dal "digital divide", sfruttando gli stanziamenti del governo per la realizzazione di nuove infrastutture a carattere tecnologico. «Le aree più distanti dalla conurbazione di Torino, rischiano di non essere interessanti per gli operatori privati - dice Pezzetto - se riusciremo a sviluppare una seria progettualità di territorio in tempi brevi e utilizzare le opportunità che spero ci verranno messe a disposizione, potremo ribaltare l'assioma». 
 
Ottenere la banda larga, ad esempio, può sviluppare la telemedicina, la scuola del futuro, e un monitoraggio in tempo reale del territorio per renderlo più sicuro. «Abbiamo un'opportunità per tutto il territorio di dotare finalmente di servizi non soltanto le pubbliche amministrazioni, ma anche le attività produttive - dice l'onorevole Bonomo - dobbiamo fare squadra e mettere in campo relazioni e competenze di cui possiamo disporre perché solo le azioni coordinate e sinergiche tra istituzioni nazionali, regionali e locali possono dare buoni frutti e perché come territorio dobbiamo fare tutto il possibile per non sprecare quest'occasione». L'invito è quello di fare «lobby di territorio»: vedremo se verrà raccolto.
 
Anche perché in ballo vi sono 100 milioni di euro da investire in infrastrutture e servizi, individuati su due Programmi operativi regionali, Fesr e Feasr, nel quadro del Piano nazionale per la banda larga presentato dalla Presidenza del Consiglio un mese fa. «Cento milioni sono una bella cifra – afferma Lido Riba, presidente Uncem Piemonte – che deve dare risultati. Non possiamo perdere neanche un euro. Portare connettività e servizi è un imperativo». Uncem ha lanciato un questionario on line, aperto a tutti, per stilare un quadro, seppur parziale, della gravità del digital divide.
Politica
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all'attacco
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all
Logo dello Storico Carnevale utilizzato senza autorizzazione? La Fondazione va all'attacco e annuncia verifiche capillari in città per limitarne l'uso scorretto. E' quanto comunicato oggi, forse in risposta al successo di gadget alternativi
RIVAROLO - Chiara Appendino incontra i sindaci dell'alto Canavese
RIVAROLO - Chiara Appendino incontra i sindaci dell
Incontro a palazzo Lomellini in vista della predisposizione del bilancio di previsione 2017 della Città Metropolitana di Torino
IVREA - Al centro per l'impiego la visita del sottosegretario Bobba
IVREA - Al centro per l
Jobs Act e Garanzia Giovani: un approfondimento sugli effetti concreti di queste politiche sul territorio del Canavese
CUORGNE' - La scommessa da vincere è lo sport come turismo
CUORGNE
Summit in municipio, l'altra sera, tra le associazioni sportive di Cuorgnè e l'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
Un'analisi puntuale del territorio. E' quella che al teatro Giacosa è emersa durante la serata dedicata al futuro del territorio nord-ovest e, in particolare, al futuro del Canavese. Una serata promossa dal quotidiano La Stampa
AGLIE' - In castello il summit delle Pro loco della provincia
AGLIE
Saranno presenti i principali rappresentanti dell’UNPLI Torino e Piemonte
CUORGNE' - Anziana bloccata per la neve: intervengono i carabinieri
CUORGNE
«Purtroppo abbiamo verificato e si tratta di strada privata – spiega l’assessore Silvia Leto - dove il Comune non può intervenire»
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
Nuovo progetto di mobilità sostenibile lanciato dalla Città metropolitana di Torino in partenariato con 16 Comuni, due in Canavese
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
Duro affondo della minoranza dopo l'annuncio del rinvio dei lavori per l'ascensore delle elementari alle vacanze di Pasqua
CUORGNE' - Muore l'ex segretario comunale Antonio Berta
CUORGNE
Il cordoglio del sindaco Beppe Pezzetto e di tutta la macchina comunale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore