ECONOMIA - RivaBanca si fonde con Banca d'Alba: a maggio decideranno i soci

| Questa mattina, per la prima volta, anche i vertici dell'istituto delle Langhe hanno confermato l'unione con la Bcc di Rivarolo e Rivara

+ Miei preferiti
ECONOMIA - RivaBanca si fonde con Banca dAlba: a maggio decideranno i soci
L'ultima parola, come prevedono gli statuti delle Bcc, spetterà all'assemblea dei soci ma il consiglio di amministrazione, all'unanimità, ha confermato la strada della fusione. Una strada che, allo stato attuale, sembra obbligata. RivaBanca, il piccolo istituto di credito di Rivarolo e Rivara, viaggia spedito verso l'unione con Banca d'Alba. Un'unione di comodo, di fronte all'inasprimento delle regole economiche imposte dalla Banca d'Italia. Regole che, in questi anni, sono cambiate diverse volte, sempre a scapito delle piccole banche. Con la fusione quella delle Langhe diventerà sempre di più la «Banca di credito cooperativo di Alba e del Canavese».
 
«Siamo onorati della scelta di RivaBanca. Si tratta di un rafforzamento importante per il credito cooperativo». Così Tino Cornaglia, presidente della Banca d'Alba, che questa mattina, a Rivarolo, ha confermato l'intenzione di procedere alla fusione con l'istituto di credito dell'alto Canavese. Ai primi di maggio l'assemblea dei soci di RivaBanca dovrà ratificare l'unione che diventerà operativa dal primo luglio. «Il conto economico di RivaBanca è migliore di quanto previsto dal piano industriale - dice il presidente Giovanni Desiderio - ma, preso atto dell'evoluzione continua in chiave restrittiva delle regole bancarie, la situazione rischia di diventare difficile. Per questo è stata individuata una soluzione vantaggiosa nella fusione all’interno del mondo Bcc ed è necessario cogliere un’occasione che forse non si presenterà più». In questo modo Banca d'Alba, presente in Canavese già da diversi anni a seguito dell'acquisizione della banca di Vische, rafforzerà la presenza del credito cooperativo in tutta la zona a nord di Torino.
 
«Oggi siamo ad un punto di svolta per Rivabanca - dice ancora Desiderio - ci abbiamo creduto in 1600 canavesani ma prendiamo atto che il mondo bancario è cambiato. Un CdA lungimirante, attento e rigoroso, ha l'onestà intellettuale di ammettere le difficoltà e la lungimiranza necessaria per prevenire danni futuri ed il rigore di difendere i risparmi dei soci. Un CdA che non vuole “chiudere la stalla quando i buoi sono scappati”, come si è visto fare nel mondo bancario troppe volte negli ultimi anni, e che sa anticipare le situazioni di stress e garantire  che nessuno debba averne danno».
 
Banca d'Alba ha comunque assicurato la conferma di tutti gli attuali posti di lavoro delle filiali di Rivarolo e Rivara, l'estensione di tutti i benefit per i soci (compresa l'assistenza sanitaria) e rimborsi per i canavesani che decideranno di proseguire l'avventura in Bcc. Se non altro, non trattandosi (per ora) di un matrimonio imposto da Banca d'Italia, RivaBanca ha avuto la possibilità di scegliersi il partner. «Non è deontologicamente corretto  rischiare il denaro altrui quando è possibile una soluzione per salvaguardarlo e garantirlo - conclude Desiderio - per senso di responsabilità è meglio oggi rinunciare al campanile e progettare una fusione per diventare una banca importante che abbia la potenzialità di portare sviluppo».
Politica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore