ELEZIONI - Le firme Pd del Canavese mettono nei guai Chiamparino

| La "fila indiana" canavesana rappresenta un'anomalia

+ Miei preferiti
ELEZIONI - Le firme Pd del Canavese mettono nei guai Chiamparino
Le firme di Pasquale Mazza, coordinatore del circolo del Pd di Castellamonte, della moglie Carmen Cavuoti e del rivarolese Antonio Pasquale Ciardullo sono al centro dell'inchiesta sulle firme false che potrebbe invalidare la vittoria di Sergio Chiamparino alle ultime elezioni regionali. Il Tar del Piemonte ha emesso un'ordinanza che estende le verifiche a tutti i consiglieri regionali, un modo per prendere tempo e cercare di capire se il ricorso presentato da Patrizia Borgaretto e da alcuni suoi colleghi è stato effettivamente presentato in tempo utile. 
 
Se ne riparlerà il prossimo 19 febbraio, nel frattempo i magistrati, una volta accertata la piena ammissibilità del ricorso, potrebbero chiedere di ricontrollare le firme. Gli inquirenti vogliono far luce sulla “fila indiana” canavesana, con firme che in giorni diversi si ripetono esattamente nello stesso ordine. Il gruppo infatti si sarebbe presentato a Torino lo scorso 18 aprile per sottoscrivere la lista provinciale del Pd ed il 22 sempre nello stesso ordine per sostenere il listino Chiamparino. 
 
In entrambe i casi le firme sarebbero state autenticate di fronte a Pasquale Valente e Davide Fazzone, che certificano che “le firme sono vere e autentiche e apposte” con loro presenti. Un'anomalia che rischia di gettare ombra sulla correttezza delle procedure di voto.
 
"Nessun problema - ribatte Pasquale Mazza - so benissimo di aver firmato entrambe le liste. Lo stesso ha fatto mia moglie. Avessi fatto la firma su liste di due partiti diversi sarebbe un bel problema. Ma ho firmato lista e listino del Pd insieme a mia moglie. Non vedo illeciti".
 
"Una persona che fa politica da quando aveva i calzoncini corti dovrebbe sapere che non si può firmare due volte per le liste - dice il vicesindaco di Castellamonte, Giovanni Maddio - d'accordo la buona fede ma un segretario locale del partito dovrebbe conoscere le regole a memoria. L'ingenuità è avere sempre la ragione in tasca e poi commettere questi errori. Non oso immaginare in passato cosa non abbiano combinato. Bisognerebbe presentare le liste un anno prima delle elezioni, così si fa in tempo a fare tutti i controlli del caso".
Politica
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
«Non sono fascista: la mia era una ricerca sociologica per vedere quali potevano essere le reazioni della gente quando si parla di un argomento delicato come il fascismo». Alessandro Pettorruso si difende dopo la segnalazione alla polizia
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l'addio a Teknoservice e Cca
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l
Il pensiero del sindaco è chiaro e sarà discusso, domani, in consiglio regionale. Il CCA e Teknoservice costano troppo
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
Durissima lettera del sindaco di Busano contro il collega di Rivarolo in merito alla nomina di un ex Asa per la Smat: «Non si è documentato ed esprime giudizi, oltretutto inviando un documento menzognero ai colleghi sindaci»
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
Non sarà rinnovato il contratto con la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento. Dopo tre anni le strisce torneranno bianche
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell'ex Asa: «La scelta resta inopportuna»
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell
E sulla difesa di Chiono, Rostagno rivela un particolare: «Chiono è stato di Sessa anche il testimone di nozze. Non mi stupisce questa sua difesa d'ufficio». Alla fine la Appendino ha deciso di non recepire il suggerimento di Rostagno
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
Una carenza gravissima che è oggetto della mozione presentata dai consiglieri comunali Francesco Comotto e Alberto Tognoli
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell'ex Asa per il consiglio di amministrazione
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell
Per ora la lettera del sindaco di Rivarolo Canavese non ha sortito effetti: nella nuova terna presentata dal Comune di Torino c'è ancora il nome di Fabio Sessa. Nome che ha sollecitato la reazione dei sindaci canavesani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore