ELEZIONI - Le firme Pd del Canavese mettono nei guai Chiamparino

| La "fila indiana" canavesana rappresenta un'anomalia

+ Miei preferiti
ELEZIONI - Le firme Pd del Canavese mettono nei guai Chiamparino
Le firme di Pasquale Mazza, coordinatore del circolo del Pd di Castellamonte, della moglie Carmen Cavuoti e del rivarolese Antonio Pasquale Ciardullo sono al centro dell'inchiesta sulle firme false che potrebbe invalidare la vittoria di Sergio Chiamparino alle ultime elezioni regionali. Il Tar del Piemonte ha emesso un'ordinanza che estende le verifiche a tutti i consiglieri regionali, un modo per prendere tempo e cercare di capire se il ricorso presentato da Patrizia Borgaretto e da alcuni suoi colleghi è stato effettivamente presentato in tempo utile. 
 
Se ne riparlerà il prossimo 19 febbraio, nel frattempo i magistrati, una volta accertata la piena ammissibilità del ricorso, potrebbero chiedere di ricontrollare le firme. Gli inquirenti vogliono far luce sulla “fila indiana” canavesana, con firme che in giorni diversi si ripetono esattamente nello stesso ordine. Il gruppo infatti si sarebbe presentato a Torino lo scorso 18 aprile per sottoscrivere la lista provinciale del Pd ed il 22 sempre nello stesso ordine per sostenere il listino Chiamparino. 
 
In entrambe i casi le firme sarebbero state autenticate di fronte a Pasquale Valente e Davide Fazzone, che certificano che “le firme sono vere e autentiche e apposte” con loro presenti. Un'anomalia che rischia di gettare ombra sulla correttezza delle procedure di voto.
 
"Nessun problema - ribatte Pasquale Mazza - so benissimo di aver firmato entrambe le liste. Lo stesso ha fatto mia moglie. Avessi fatto la firma su liste di due partiti diversi sarebbe un bel problema. Ma ho firmato lista e listino del Pd insieme a mia moglie. Non vedo illeciti".
 
"Una persona che fa politica da quando aveva i calzoncini corti dovrebbe sapere che non si può firmare due volte per le liste - dice il vicesindaco di Castellamonte, Giovanni Maddio - d'accordo la buona fede ma un segretario locale del partito dovrebbe conoscere le regole a memoria. L'ingenuità è avere sempre la ragione in tasca e poi commettere questi errori. Non oso immaginare in passato cosa non abbiano combinato. Bisognerebbe presentare le liste un anno prima delle elezioni, così si fa in tempo a fare tutti i controlli del caso".
Politica
CUORGNE' - Genitori a pranzo con i figli nella mensa scolastica
CUORGNE
E' l'iniziativa promossa dal Comune anche per dare modo ai genitori di verificare personalmente la qualità del servizio
RIVAROLO - Nuova manifestazione delle Sentinelle in piedi
RIVAROLO - Nuova manifestazione delle Sentinelle in piedi
Tra i manifestanti anche il sindaco di Favria, Serafino Ferrino, già noto anche per le sue posizioni contro le unioni civili
CUCEGLIO - Duecento imprenditori all'incontro con gli eurodeputati
CUCEGLIO - Duecento imprenditori all
Si è discusso del rapporto tra giovani e impresa, innovazione digitale e fondi europei destinati alle imprese dal Piano Juncker
CASTELLAMONTE - La città si interroga sul fenomeno migranti
CASTELLAMONTE - La città si interroga sul fenomeno migranti
Venerdì 24 marzo ha avuto luogo presso la palestra parrocchiale di Castellamonte una cena povera a favore della Quaresima di Fraternità
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
Ufficiale la lista del Movimento. I nomi restano top-secret. Paolo Recco in pole position per la corsa alla fascia tricolore
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall'Europa
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall
Sono i fondi per lo sviluppo rurale che l’Unione ha messo a disposizione fino al 2020 per i GAL, i Gruppi di azione locale
CUORGNE' - Landini della Fiom con lavoratori e cittadini - FOTO
CUORGNE
Tappa canavesana, ieri, per Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom-Cgil impegnato nella campagna referendaria
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
«Non c'era nessuna intenzione di offendere e infatti nemmeno il sindaco Rostagno si è offeso», assicura Bertot
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
Scontro tra i sindaci all'assemblea dell'altra sera a Cuorgnè. Alcune amministrazioni, Pertusio in testa, pronte ad abbandonare il consorzio. In alcuni Comuni sono previsti aumenti nelle bollette oltre il 30%. Pagheranno i cittadini...
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
"Parchi naturali. Verso la nuova legge nazionale" è il titolo del convegno di sabato promosso da Comune, Ente Parco e Uncem
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore