ELEZIONI - Un simbolo unico per tutte le liste civiche di montagna

| Si chiama «Alpes», acronimo di Autonomia, Libertà, Partecipazione, Energia, Sussidiarietà

+ Miei preferiti
ELEZIONI - Un simbolo unico per tutte le liste civiche di montagna
Un simbolo per tutte le liste civiche di montagna alle prossime comunali di maggio. Si chiama "Alpes", acronimo di Autonomia, Libertà, Partecipazione, Energia, Sussidiarietà, ed è stato presentato a Torino sabato scorso. Alpes non è un partito politico: è la proposta dei Comuni piemontesi per creare una rete dal basso di amministratori candidati e poi eletti nei Consigli comunali che si riconoscano in una serie di concrete proposte per il rilancio delle Terre Alte. 
 
Alpes offre ai candidati sindaco e alle liste tre diversi simboli: il primo con la montagna e il campanile stilizzati; il secondo con i simboli delle tradizioni e delle culture occitana, francoprovenzale, walser; il terzo aperto alla personalizzazione dei singoli Comuni. Per richiedere il simbolo, i candidati dovranno inviare un’e-mail a alpes.elezioni2014@gmail.com. Unica condizione affinché venga concesso, l’adesione totale ai presupposti del manifesto Alpes. Il simbolo verrà depositato in Camera di Commercio nei prossimi giorni.
 
Tra i primi ad aderire, in Canavese, il sindaco si Alpette, Silvio Varetto. «Abbiamo vissuto negli ultimi decenni la depredazione di energie, risorse, cultura, uomini - dice il primo cittadino - la lista Uniti per Alpette, cinque anni fa, aveva per slogan “il voto unisce le montagne”. Siamo certi di una cosa: gli enti sovraordinati, capendo poco o niente delle nostre esigenze, prima smontano e poi non sanno come rimontare. Oggi mi riconosco in Alpes perché da sempre abbiamo fatto le politiche che l’acronimo, oltre al manifesto, riassume. Abbiamo un filo rosso che unisce le cose da fare, oggi e in futuro. Ospedali, trasporti, telecomunicazioni. Ci uniscono le sfide di un territorio che torna a essere unito, coeso, forte, degno di rappresentanza, democratica e partecipata».
 
«Alpes è un’iniziativa nata dal basso come ulteriore bisogno di ricomposizione delle relazioni nei territori - spiega il presidente dell'Uncem Piemonte, Lido Riba - siamo 553 pezzi distinti. Negli ultimi cinque anni abbiamo visto molti volti nuovi, discorsi nuovi, crescita di nuovi quadri. Il lavoro è stato ripreso daccapo. La montagna è uguale al resto del territorio. Abbiamo il problema di non essere più divisi e Alpes crea delle reti. Poi vi è il problema della rappresentanza. Abbiamo passato questi anni come un popolo su una zattera in un oceano. Le altissime onde non ci hanno sommersi. Abbiamo dato alla montagna nuova identità. In vista delle elezioni regionali, non siamo disposti a firmare cambiali in bianco. Oggi facciamo un passo avanti. Alpes nasce dal territorio. Sviluppo, progresso, futuro sono questioni prioritarie. Le affronteremo con una nuova determinazione».
 
«L’iniziativa è espressione della crisi della rappresentanza - dice Enrico Borghi, presidente nazionale dell'Uncem - il punto di tenuta e di rottura del sistema sono molto vicini. Chi gridava nella storia no taxation without rapresentation ha fatto una rivoluzione. L'alternativa è la scomparsa, l’annullamento. Chi vuole conquistare il potere per mantenerlo, esclusivo, ha un’idea oligarchica della politica. Oggi non si pone esigenza di fondare partito della montagna; farebbe la fine del partito dei contadini nell'Unione sovietica. Si pone oggi il tema dell'interlocuzione. In uno scenario apocalittico futuro, la montagna potrebbe non avere più consiglieri regionali e deputati». 
Politica
CUORGNE' - Successo per le feste nelle frazioni: Pezzetto ringrazia i volontari
CUORGNE
«Mi sembra il minimo ringraziare tutti quei volontari che in modo gratuito si sono prestati in questo mese di luglio per animare le rispettive frazioni»
CASTELLAMONTE - La Mostra della Ceramica si fa: dal 9 al 24 settembre
CASTELLAMONTE - La Mostra della Ceramica si fa: dal 9 al 24 settembre
Il sindaco Pasquale Mazza garantisce: «Stiamo già lavorando per dare la giusta continuità alle nostre tradizioni»
CANAVESE - La Appendino propone un ex Asa per la Smat: Rostagno guida la protesta dei sindaci
CANAVESE - La Appendino propone un ex Asa per la Smat: Rostagno guida la protesta dei sindaci
Sul nome di Fabio Sessa, indicato dal sindaco di Torino, Chiara Appendino, per il nuovo vertice della Smat, scoppia la rivolta dei sindaci dell'alto Canavese. Pronto il voto contrario se Torino non cambierà il candidato
MONTALENGHE - Grosso accende la nuova luce del centro storico
MONTALENGHE - Grosso accende la nuova luce del centro storico
Il Comune di Montalenghe annuncia l'inizio del primo lotto di ammodernamento dell'illuminazione pubblica del centro paese
IVREA - Anpi in piazza: «La città è stata e sarà sempre antifascista»
IVREA - Anpi in piazza: «La città è stata e sarà sempre antifascista»
Dopo l'atto vandalico contro uno dei simboli della Resistenza in città la pronta reazione dell'Anpi e delle istituzioni locali
MAPPANO - Raccolta firme contro l'ordinanza dei 1000 divieti
MAPPANO - Raccolta firme contro l
A promuovere la petizione sono i consiglieri di opposizione e un nutrito gruppo di cittadini. Prima grana per il sindaco Grassi
IVREA - Atto vandalico firmato «Decima Mas» danneggia simbolo della Resistenza sul lungo Dora - FOTO
IVREA - Atto vandalico firmato «Decima Mas» danneggia simbolo della Resistenza sul lungo Dora - FOTO
Oggi pomeriggio, sabato 22 luglio, alle ore 17,30, l'Anpi di Ivrea e basso Canavese invita associazioni e cittadini, sul Lungo Dora di Ivrea «per manifestare con tranquilla fermezza la condanna per l'episodio»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
Il Comune di Rivarolo tornerà alla carica sul progetto «Ztl» dopo la sperimentazione dell'anno scorso relativa a via Ivrea
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
«Il Segretario Comunale, Umberto Bovenzi, ha confermato il suo impegno nel Comune di Mappano», si legge in una nota
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell'Uncem
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell
«Non devono sentirsi soli i sindaci che accolgono migranti e richiedenti asilo» dice l'Uncem. L'accoglienza diffusa auspicata dal ministro dell'Interno, Minniti, già si realizza in decine di Comuni montani piemontesi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore