ELEZIONI - Un simbolo unico per tutte le liste civiche di montagna

| Si chiama «Alpes», acronimo di Autonomia, Libertà, Partecipazione, Energia, Sussidiarietà

+ Miei preferiti
ELEZIONI - Un simbolo unico per tutte le liste civiche di montagna
Un simbolo per tutte le liste civiche di montagna alle prossime comunali di maggio. Si chiama "Alpes", acronimo di Autonomia, Libertà, Partecipazione, Energia, Sussidiarietà, ed è stato presentato a Torino sabato scorso. Alpes non è un partito politico: è la proposta dei Comuni piemontesi per creare una rete dal basso di amministratori candidati e poi eletti nei Consigli comunali che si riconoscano in una serie di concrete proposte per il rilancio delle Terre Alte. 
 
Alpes offre ai candidati sindaco e alle liste tre diversi simboli: il primo con la montagna e il campanile stilizzati; il secondo con i simboli delle tradizioni e delle culture occitana, francoprovenzale, walser; il terzo aperto alla personalizzazione dei singoli Comuni. Per richiedere il simbolo, i candidati dovranno inviare un’e-mail a alpes.elezioni2014@gmail.com. Unica condizione affinché venga concesso, l’adesione totale ai presupposti del manifesto Alpes. Il simbolo verrà depositato in Camera di Commercio nei prossimi giorni.
 
Tra i primi ad aderire, in Canavese, il sindaco si Alpette, Silvio Varetto. «Abbiamo vissuto negli ultimi decenni la depredazione di energie, risorse, cultura, uomini - dice il primo cittadino - la lista Uniti per Alpette, cinque anni fa, aveva per slogan “il voto unisce le montagne”. Siamo certi di una cosa: gli enti sovraordinati, capendo poco o niente delle nostre esigenze, prima smontano e poi non sanno come rimontare. Oggi mi riconosco in Alpes perché da sempre abbiamo fatto le politiche che l’acronimo, oltre al manifesto, riassume. Abbiamo un filo rosso che unisce le cose da fare, oggi e in futuro. Ospedali, trasporti, telecomunicazioni. Ci uniscono le sfide di un territorio che torna a essere unito, coeso, forte, degno di rappresentanza, democratica e partecipata».
 
«Alpes è un’iniziativa nata dal basso come ulteriore bisogno di ricomposizione delle relazioni nei territori - spiega il presidente dell'Uncem Piemonte, Lido Riba - siamo 553 pezzi distinti. Negli ultimi cinque anni abbiamo visto molti volti nuovi, discorsi nuovi, crescita di nuovi quadri. Il lavoro è stato ripreso daccapo. La montagna è uguale al resto del territorio. Abbiamo il problema di non essere più divisi e Alpes crea delle reti. Poi vi è il problema della rappresentanza. Abbiamo passato questi anni come un popolo su una zattera in un oceano. Le altissime onde non ci hanno sommersi. Abbiamo dato alla montagna nuova identità. In vista delle elezioni regionali, non siamo disposti a firmare cambiali in bianco. Oggi facciamo un passo avanti. Alpes nasce dal territorio. Sviluppo, progresso, futuro sono questioni prioritarie. Le affronteremo con una nuova determinazione».
 
«L’iniziativa è espressione della crisi della rappresentanza - dice Enrico Borghi, presidente nazionale dell'Uncem - il punto di tenuta e di rottura del sistema sono molto vicini. Chi gridava nella storia no taxation without rapresentation ha fatto una rivoluzione. L'alternativa è la scomparsa, l’annullamento. Chi vuole conquistare il potere per mantenerlo, esclusivo, ha un’idea oligarchica della politica. Oggi non si pone esigenza di fondare partito della montagna; farebbe la fine del partito dei contadini nell'Unione sovietica. Si pone oggi il tema dell'interlocuzione. In uno scenario apocalittico futuro, la montagna potrebbe non avere più consiglieri regionali e deputati». 
Politica
LAVORO - Canavese a due velocità: a Ivrea aumentano gli avviamenti al lavoro. A Cuorgnè calano...
LAVORO - Canavese a due velocità: a Ivrea aumentano gli avviamenti al lavoro. A Cuorgnè calano...
E’ un quadro di luci e ombre quello che si ricava analizzando i dati relativi all’andamento del mercato del lavoro a Ivrea e Cuorgné
SALASSA - «Non si aspetti il morto per intervenire sulla provinciale»
SALASSA - «Non si aspetti il morto per intervenire sulla provinciale»
Appello del sindaco Gelmini alla Città metropolitana: «L'incrocio per Valperga è pericoloso, mancano anche le strisce»
IVREA - Striscione di CasaPound contro l'accoglienza ai profughi
IVREA - Striscione di CasaPound contro l
Iniziativa «per accendere i riflettori sul business dell'accoglienza in vista del possibile arrivo di altri profughi nei Comuni della zona»
RIVAROLO-RIVARA - Rivabanca è vicina al matrimonio con Alba
RIVAROLO-RIVARA - Rivabanca è vicina al matrimonio con Alba
Il piccolo istituto di Rivarolo e Rivara entrerà quasi sicuramente a far parte del colosso piemontese del credito cooperativo
IVREA - Andrea Benedino è il nuovo assessore alla cultura
IVREA - Andrea Benedino è il nuovo assessore alla cultura
Dopo le dimissioni, rassegnate lo scorso 31 dicembre, da Laura Salvetti è stato nominato il nuovo assessore alla Cultura e al Turismo
BORGARO - Massimo Linarello nuovo comandante dei vigili
BORGARO - Massimo Linarello nuovo comandante dei vigili
41 anni, ha un curriculum di tutto rispetto, con nove anni passati a Valenza, due a Perugia e poi gli ultimi sei passati a Cirié
RIVARA - Scontrini della Fiera: per il Comune è tutto legittimo
RIVARA - Scontrini della Fiera: per il Comune è tutto legittimo
La minoranza ha sollevato ripetutamente accuse di scarsa trasparenza nell'organizzazione e gestione della Fiera Autunnale
IVREA - Gea responsabile nazionale del progetto Digital Innovation Hub
IVREA - Gea responsabile nazionale del progetto Digital Innovation Hub
Il progetto di Confindustria ha l’obiettivo di creare una rete di “centri di competenza digitale” (DIH) in grado di sviluppare servizi
CASTELLAMONTE - Maddio: «Meglio Pinocchio del Gatto e la Volpe»
CASTELLAMONTE - Maddio: «Meglio Pinocchio del Gatto e la Volpe»
Risposta immediata del vicesindaco al comunicato dei consiglieri di minoranza Mazza e Reano e dell'ex assessore Bersano
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all'attacco
IVREA - Storico Carnevale di Ivrea: «utilizzi non autorizzati» del marchio. La Fondazione va all
Logo dello Storico Carnevale utilizzato senza autorizzazione? La Fondazione va all'attacco e annuncia verifiche capillari in città per limitarne l'uso scorretto. E' quanto comunicato oggi, forse in risposta al successo di gadget alternativi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore