ELEZIONI - Un simbolo unico per tutte le liste civiche di montagna

| Si chiama «Alpes», acronimo di Autonomia, Libertà, Partecipazione, Energia, Sussidiarietà

+ Miei preferiti
ELEZIONI - Un simbolo unico per tutte le liste civiche di montagna
Un simbolo per tutte le liste civiche di montagna alle prossime comunali di maggio. Si chiama "Alpes", acronimo di Autonomia, Libertà, Partecipazione, Energia, Sussidiarietà, ed è stato presentato a Torino sabato scorso. Alpes non è un partito politico: è la proposta dei Comuni piemontesi per creare una rete dal basso di amministratori candidati e poi eletti nei Consigli comunali che si riconoscano in una serie di concrete proposte per il rilancio delle Terre Alte. 
 
Alpes offre ai candidati sindaco e alle liste tre diversi simboli: il primo con la montagna e il campanile stilizzati; il secondo con i simboli delle tradizioni e delle culture occitana, francoprovenzale, walser; il terzo aperto alla personalizzazione dei singoli Comuni. Per richiedere il simbolo, i candidati dovranno inviare un’e-mail a alpes.elezioni2014@gmail.com. Unica condizione affinché venga concesso, l’adesione totale ai presupposti del manifesto Alpes. Il simbolo verrà depositato in Camera di Commercio nei prossimi giorni.
 
Tra i primi ad aderire, in Canavese, il sindaco si Alpette, Silvio Varetto. «Abbiamo vissuto negli ultimi decenni la depredazione di energie, risorse, cultura, uomini - dice il primo cittadino - la lista Uniti per Alpette, cinque anni fa, aveva per slogan “il voto unisce le montagne”. Siamo certi di una cosa: gli enti sovraordinati, capendo poco o niente delle nostre esigenze, prima smontano e poi non sanno come rimontare. Oggi mi riconosco in Alpes perché da sempre abbiamo fatto le politiche che l’acronimo, oltre al manifesto, riassume. Abbiamo un filo rosso che unisce le cose da fare, oggi e in futuro. Ospedali, trasporti, telecomunicazioni. Ci uniscono le sfide di un territorio che torna a essere unito, coeso, forte, degno di rappresentanza, democratica e partecipata».
 
«Alpes è un’iniziativa nata dal basso come ulteriore bisogno di ricomposizione delle relazioni nei territori - spiega il presidente dell'Uncem Piemonte, Lido Riba - siamo 553 pezzi distinti. Negli ultimi cinque anni abbiamo visto molti volti nuovi, discorsi nuovi, crescita di nuovi quadri. Il lavoro è stato ripreso daccapo. La montagna è uguale al resto del territorio. Abbiamo il problema di non essere più divisi e Alpes crea delle reti. Poi vi è il problema della rappresentanza. Abbiamo passato questi anni come un popolo su una zattera in un oceano. Le altissime onde non ci hanno sommersi. Abbiamo dato alla montagna nuova identità. In vista delle elezioni regionali, non siamo disposti a firmare cambiali in bianco. Oggi facciamo un passo avanti. Alpes nasce dal territorio. Sviluppo, progresso, futuro sono questioni prioritarie. Le affronteremo con una nuova determinazione».
 
«L’iniziativa è espressione della crisi della rappresentanza - dice Enrico Borghi, presidente nazionale dell'Uncem - il punto di tenuta e di rottura del sistema sono molto vicini. Chi gridava nella storia no taxation without rapresentation ha fatto una rivoluzione. L'alternativa è la scomparsa, l’annullamento. Chi vuole conquistare il potere per mantenerlo, esclusivo, ha un’idea oligarchica della politica. Oggi non si pone esigenza di fondare partito della montagna; farebbe la fine del partito dei contadini nell'Unione sovietica. Si pone oggi il tema dell'interlocuzione. In uno scenario apocalittico futuro, la montagna potrebbe non avere più consiglieri regionali e deputati». 
Politica
CUORGNE' - I giovani della Lega del Canavese incontrano Riccardo Molinari
CUORGNE
Dalle ore 15.30 saranno presenti anche l'onorevole Alessandro Giglio Vigna e il Senatore Cesare Pianasso
SPARONE - Alla festa del contadino tavola rotonda sul tema «L'agricoltura, la montagna e l'uomo»
SPARONE - Alla festa del contadino tavola rotonda sul tema «L
La Festa del contadino è organizzata dalla Sezione Valli Orco e Soana della Coldiretti con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino
BOLLENGO - Il paese è stato uno dei «4000 luoghi del 21 marzo»
BOLLENGO - Il paese è stato uno dei «4000 luoghi del 21 marzo»
Iniziative nelle scuole del paese per la giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie
IVREA - L'Auditorium Mozart è adesso una sala pubblica - FOTO
IVREA - L
La città e tutto il Canavese hanno a disposizione un nuovo spazio di incontro per attività culturali, sociali, di formazione e impresa
SAN MAURIZIO - Partono i lavori del parco giochi di via della Quercia
SAN MAURIZIO - Partono i lavori del parco giochi di via della Quercia
Sarà un parco giochi privo di barriere architettoniche e con i giochi accessibili a tutti, anche ai piccoli con disabilità
VOLPIANO - Un terreno abbandonato diventa il «frutteto comunitario»
VOLPIANO - Un terreno abbandonato diventa il «frutteto comunitario»
Il progetto «I frutti proibiti» del Comune è stato selezionato nell'ambito del bando promosso dalla Compagnia San Paolo
ELEZIONI CANAVESE - Il 26 maggio vanno al voto 77 Comuni per eleggere i nuovi sindaci
ELEZIONI CANAVESE - Il 26 maggio vanno al voto 77 Comuni per eleggere i nuovi sindaci
Maxi tornata elettorale: in quegli stessi Comuni, ovviamente, gli elettori avranno tre schede sulle quali apporre il voto dal momento che domenica 26 maggio si voterà anche per le elezioni Europee e per le regionali del Piemonte
CANAVESE - Ferraris lascia la politica: «Una scelta doverosa»
CANAVESE - Ferraris lascia la politica: «Una scelta doverosa»
«E' maturo il tempo di tornare ad occuparmi delle mie attività professionali e restituire il grande bagaglio acquisito»
VOLPIANO - Dal Ministero dell'istruzione 78mila euro per gli asili
VOLPIANO - Dal Ministero dell
Le risorse possono essere utilizzate per i costi di gestione e per favorire l'accesso ai servizi dei bambini diversamente abili
PONTE PRETI - Il ponte è sicuro ma inadatto al traffico pesante: i lavori non prima del 2020?
PONTE PRETI - Il ponte è sicuro ma inadatto al traffico pesante: i lavori non prima del 2020?
Notizie buone e meno buone sul futuro del Ponte Preti, la vecchia infrastruttura che collega Ivrea con l'alto Canavese lungo l'ex statale pedemontana. Per i lavori bisognerà attendere il passaggio all'Anas ma le tempistiche non sono chiare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore