EX ASA - I sindacati: «Basta giocare con la nostra pelle»

| I lavoratori chiedono tranquillità e difendono Teknoservice

+ Miei preferiti
EX ASA - I sindacati: «Basta giocare con la nostra pelle»
L'incertezza sul caso Asa continua a generare preoccupazione tra i lavoratori. In tal senso non bastano le rassicurazioni che arrivano da più parti. Il caso "fideiussioni" rischia di avere delle ripercussioni anche sui dipendenti. Ne sono convinti i sindacati che, unitariamente (Cgil, Cisl, Uil e Fiadel), questa mattina, dopo aver incontrato i lavoratori, hanno diffuso il comunicato che segue,

«Chi vi scrive sono i  lavoratori di Teknoservice (Ex ASA) di Castellamonte che stufi di tutta questa agonia e pressione che ogni giorno ci viene raccontata a nostro discapito, abbiamo deciso di documentarci su tutta la vicenda nata dalle fidejussioni sbagliate e che sta nuovamente portando problemi anche alla nostra vita quotidiana, in quanto l’incertezza di una possibile problematica fidejussoria fa si che ritorni l’incubo dell’incertezza lavorativa, non solo a noi e alle nostre famiglie, ma anche a chi, come le banche dovrebbero darci credito per poter quotidianamente mantenere le nostre famiglie.
 
Questo perdurare di una situazione di incertezza sull’assegnazione del servizio di raccolta rifiuti sul territorio dell’Alto Canavese, non giova a nessuno, il clima di un ipotetico cambiamento è un salto nel vuoto per tutti, anche per noi lavoratori . Le regole sui bandi di gara ci sono e vanno rispettate ma per interessi privatistici non si può giocare sulla pelle della gente. La prospettiva di ricorsi su ricorsi, fomentata anche dai politici, quelli che non si sono mai sentiti e visti quando la crisi era aperta, ci spaventa, soprattutto ora che con l’arrivo di Teknoservice si intravede la tranquillità (terrorismo mediatico che non pagavano stipendi, falso). Che va dai mezzi più che efficienti, al rispetto delle norme contrattuali, dall’attivazione del progetto porta a porta nei comuni,  al coinvolgimento delle scuole per migliorare la raccolta differenziata.
 
Si parla tanto di fidejussioni irregolari ma altre notizie facilmente rintracciabili su internet, come quelle inerenti alle inchieste sui problemi della discarica di Mazzara (Messina) che coinvolgono ditte che hanno rapporti coi possibili ricorrenti (Ederambiente e San Germano) non ci fanno sicuramente ben sperare. Per non parlare dello scandalo di Desio di poche settimane fa. Inutile dir che i lavoratori sono al riparo, queste notizie ci spaventano di più di quelle delle fidejussioni che a noi non ci toccano. 
 
Non vorremmo solo rischiare di cadere nuovamente nella brace, chiediamo solo di lavorare in pace. Basta giocare con la nostra pelle, se ci sono delle incongruità è giusto sollevarle e risolverle, ma non a suon di articoli “pubblicitari” sui giornali ma nelle sedi opportune che sono i tribunali. Ai politici ribadiamo: la campagna elettorale fatela sui programmi e non sulla pelle della vostra gente,  Ricordando però che chi accende questa guerra di interessi privatistici, fa si che nuovamente i cittadini/lavoratori di un territorio “stufo” subiscano passivamente. Oggi abbiamo una società e con questa vogliamo andare avanti».
 
Politica
LEINI-CASELLE-CIRIE' - Dal primo aprile un bus collegherà i tre Comuni
LEINI-CASELLE-CIRIE
Il servizio sarà operativo con una corsa in partenza da Borgata Tedeschi alle 8.30 e rientro a chiamata con il servizio MeBus
ELEZIONI LEINI - La Leone c'è: «Abbiamo progetti che guardano lontano»
ELEZIONI LEINI - La Leone c
«Il nostro impegno è stato costante. Abbiamo realizzato grandi progetti e piccole cose. Ma si può fare meglio e di più»
ELEZIONI LEINI - Pittalis ci riprova: «Pronti per guidare la città» - VIDEO
ELEZIONI LEINI - Pittalis ci riprova: «Pronti per guidare la città» - VIDEO
«5 anni di Leone ma il tempo sembra non essere mai trascorso. La nostra città è ferma, dormiente assuefatta, stanca»
IVREA - Cervelli all'estero e imprenditori insieme per la crescita
IVREA - Cervelli all
Sono sbarcati a Ivrea e per incontrare le aziende i coinvolti nel progetto «Meet@Torino - Mentoring for International Growth»
SAN GIUSTO CANAVESE - Libera in marcia per ricordare le vittime innocenti della mafia - FOTO e VIDEO
SAN GIUSTO CANAVESE - Libera in marcia per ricordare le vittime innocenti della mafia - FOTO e VIDEO
Il corteo di Libera è partito alle 15, in direzione del municipio di San Giusto, dalla villa del narcotrafficante Assisi. «La villa del narcotrafficante latitante aspetta ancora che inizi un percorso di restituzione alla collettività»
AGLIE' - Un convegno con gli operatori turistici che scoprono il Canavese
AGLIE
Un'iniziativa realizzata dalla Pro loco con il patrocinio del Comune, Confindustria e Agenzia per lo sviluppo del Canavese
CUORGNE' - I giovani della Lega del Canavese incontrano Riccardo Molinari
CUORGNE
Dalle ore 15.30 saranno presenti anche l'onorevole Alessandro Giglio Vigna e il Senatore Cesare Pianasso
SPARONE - Alla festa del contadino tavola rotonda sul tema «L'agricoltura, la montagna e l'uomo»
SPARONE - Alla festa del contadino tavola rotonda sul tema «L
La Festa del contadino è organizzata dalla Sezione Valli Orco e Soana della Coldiretti con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino
BOLLENGO - Il paese è stato uno dei «4000 luoghi del 21 marzo»
BOLLENGO - Il paese è stato uno dei «4000 luoghi del 21 marzo»
Iniziative nelle scuole del paese per la giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie
IVREA - L'Auditorium Mozart è adesso una sala pubblica - FOTO
IVREA - L
La città e tutto il Canavese hanno a disposizione un nuovo spazio di incontro per attività culturali, sociali, di formazione e impresa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore