FAVRIA - Arriva il grande fratello: telecamere e lettori di targhe

| «Piazzeremo 28 telecamere nei vari punti sensibili del centro abitato», annuncia soddisfatto il sindaco Vittorio Bellone

+ Miei preferiti
FAVRIA - Arriva il grande fratello: telecamere e lettori di targhe
Il Comune di Favria ha deciso di investire sulla sicurezza, appaltando il ripristino e il potenziamento del sistema di videosorveglianza. «Piazzeremo 28 telecamere nei vari punti sensibili del centro abitato – spiega il sindaco Vittorio Bellone – riteniamo che con l’installazione di questi dispositivi riusciremo ad assicurare un’adeguata copertura. Come è già stato ampiamente dimostrato, l’utilità è duplice: da un lato, la presenza delle videocamere rappresenta un valido deterrente per ridurre gli episodi di vandalismo e di microcriminalità. Dall’altro, le registrazioni forniscono un valido aiuto alle forze dell’ordine per l’attività investigativa in caso di atti criminosi. Dal punto di vista gestionale siamo soddisfatti, perchè la società appaltatrice è la stessa che si occupa della sorveglianza dell’autostrada A5 e del Comune di Aosta».

Sempre sul versante della sicurezza sarà importante la messa in funzione dei lettori di targhe che saranno posti in via Caporal Cattaneo e, probabilmente, lungo le provinciali per Busano e Front Canavese. «Chiariamo subito che non si tratta di autovelox: non sono sistemi che consentono di comminare sanzioni – chiarisce il primo cittadino favriese – I lettori di targhe in primo luogo generano un flusso di dati statistici che viene elaborato al computer, per esempio per valutare i volumi di traffico che interessano un’arteria stradale e la velocità media di passaggio delle auto. Ma hanno anche un’altra funzione. Il software di cui dispongono, grazie all’accesso alle banche dati, permette di identificare in tempo reale i veicoli non assicurati, non revisionati o, peggio, rubati. I lettori inviano all’istante i dati ad un palmare di cui sono dotati gli agenti di polizia municipale. Il posizionamento di più dispositivi fissi permette, quindi, alle forze dell’ordine di individuare la direzione di marcia delle auto “incriminate” e quindi di organizzare tempestivamente dei posti di blocco. Sarebbe quindi auspicabile che anche altri Comuni si dotassero di questi sistemi. Recentemente, proprio i lettori di targhe a Sanremo hanno permesso la cattura di una banda di pericolosi rapinatori».

Politica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore