FAVRIA - La stretta di mano Ferrino-Cortese diventa un «caso»

| Niente pace tra i due avversari politici: solo tregua armata. Cortese scrive a Ferrino per continuare la sua opposizione esterna

+ Miei preferiti
FAVRIA - La stretta di mano Ferrino-Cortese diventa un «caso»
Si sono stretti la mano in occasione della festa patronale di Favria. Ma, evidentemente, è stata solo una "tregua armata" tra l'ex sindaco Giorgio Cortese e l'attuale primo cittadino Serafino Ferrino. Dopo gli applausi raccolti dal sindaco in carica per lo spettacolo pirotecnico della festa patronale (di gran lunga uno dei migliori del Canavese e assolutamente una spanna sopra rispetto a quello di molti vicini), Cortese si affretta a sottolineare che quella stretta di mano è stato un atto di galanteria. Niente pace, insomma. Tanto che l'ex sindaco ha scritto una lettera (un'altra!) al suo ex vice Ferrino.
 
«Gentilissimo Signor Sindaco, confermo la stretta di mano tra Lei e chi scrive, immortalata sui media, e confermo che nella mia vita, per quanto dipende da me, non ho nemici, ma soltanto interlocutori effettivi o potenziali con cui cerco di dialogare, anche con critiche, che cerco siano il più possibile costruttive, spero sempre nel rispetto delle persone e nell’interesse pubblico, in modo disinteressato. Questo spero sia anche il giudizio del mio prossimo; se così non fosse, me ne rammarico e cercherò di fare sempre del mio meglio per migliorarmi.
 
Ciò premesso, mi corre l’obbligo di svolgere alcune considerazioni, a meno di un anno dalle prossime elezioni amministrative, lascio perdere per carità di Patria le promesse delle campagna elettorale non eseguite, opere pubbliche che non avranno sicuramente realizzazione nel suo mandato che sta andando mestamente a finire. Sono delle promessa da libro dei sogni! E quel poco che avete fatto come i lavori ampliamento cimitero, e leggo sui media alcuni numeri”.. sono stati posizionati 80 quintali di ferro ed oltre 90 quintali di calcestruzzo. Particolare attenzione è stata condotta nello smaltimento del giardino preesistente dove tutte le piante sono state recuperate realizzando una nuova aiuola nel piazzale del cimitero ed altre piante sono state collocate nella rotonda di via Busano e nell'aiuola di piazza Martiri della Libertà.” E fino qui nulla da dire, anzi bravo. 
 
Ma personalmente il lavoro che emerge lo trovo, di una desolante bruttezza, con tutto quel cemento a vista, lo trovo disarmonico rispetto ai loculi già preesistenti, ma come ripeto questa è una mia personale sensazione e magari i concittadini apprezzano quanto da Lei fatto! Certo, i morti non vedono più con occhi umani ma con gli occhi di Dio ma noi esseri umani che entriamo già in un luogo dove si riaprono emotivamente le ferite del nostro personale dolore magari un manufatto eseguito in forma diversa non avrebbe fatto male al nostro animo. Quello che è certo, nel Suo programma elettorale prometteva l’'ampliamento del cimitero con 330 loculi comunali e 42 edicole funerarie, e sinceramente i cartelloni messi davanti al Cimitero lo rendevano carino, ma adesso con l’attuale manufatto mi ricorda la frase latina di Orazio “Parturient montes, nascetur ridiculus mus”, che tradotta letteralmente, significa: "I monti avranno le doglie del parto, nascerà un ridicolo topo",  oppure, come più conosciuto: “la montagna ha partorito il topolino!”
 
Signor Sindaco il suo programma elettorale è stato di gran lunga inferiore alle attese. Meno male che tra meno di un anno finisce politicamente il suo spento mandato e spero, e mi auguro, in una rinascita della nostra Comunità. Con viva cordialità un suo concittadino dispiaciuto del declino della nostra Comunità».
Dove è successo
Politica
CANAVESE - In arrivo altri disagi per chi usa le ferrovie di Gtt
CANAVESE - In arrivo altri disagi per chi usa le ferrovie di Gtt
Dopo due anni di tavoli di trattative, l'altra mattina brutta fumata nera per la negoziazione del Settore Tecnico Ferrovie
MAPPANO COMUNE - Sentenza del Tar Piemonte il 31 maggio
MAPPANO COMUNE - Sentenza del Tar Piemonte il 31 maggio
Il «Comitato per la costituzione di Mappano Comune» ha presentato istanza urgente per bloccare il ricorso di Borgaro e Leini
IVREA - Salvatore Borsellino in città a 25 anni da via D'Amelio
IVREA - Salvatore Borsellino in città a 25 anni da via D
L'agenda rossa di Paolo Borsellino è sparita subito dopo l'attentato di stampo mafioso del 19 luglio 1992 in cui perse la vita
BOLLENGO - Art Bonus per la chiesa dei Santi Pietro e Paolo
BOLLENGO - Art Bonus per la chiesa dei Santi Pietro e Paolo
Su proposta del sindaco, la giunta comunale ha deliberato di utilizzare le opportunità offerte dal decreto legge Art Bonus
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
La Uilm del Canavese è l’organizzazione più votata in azienda con il 51.56%
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore