FAVRIA - Manfredi furente scende in piazza: «Non mi spaventano»

| «Per farmi stare zitto adesso cercano di colpire l'associazione. Se pensano che io sia un mafioso vadano a denunciarmi»

+ Miei preferiti
FAVRIA - Manfredi furente scende in piazza: «Non mi spaventano»
Manifestazione di protesta, ieri pomeriggio, davanti alle scuole di Favria, dopo il sequestro del forno delle pizze parcheggiato dall'associazione «Favria Giovane» nel cortile del municipio. Francesco Manfredi, presidente dell'associazione, ex vicesindaco e oggi consigliere comunale di minoranza, ha preso il megafono e ha raccontato pubblicamente la sua versione dei fatti. «Quello che è accaduto nei confronti di Favria Giovane ci lascia senza parole. Il sindaco, con la sua giunta, è riuscito a far portare via il forno a legna solo perchè era posizionato su un rimorchio senza targa. Abbiamo commesso un errore? Vero. Però chiediamo a tutti di non stare in silenzio. Dateci una mano per fare in modo che Favria Giovane non chiuda».

«Ho sacrificato undici anni della mia vita, come tutti i volontari, perchè credevamo nella nostra associazione - ha spiegato Manfredi - se qualcuno sa o sospetta che io abbia intascato dei soldi tramite Favria Giovane vada a denunciarmi. Altrimenti deve stare in silenzio: che sia sindaco, assessore o consigliere». Lo scontro politico è ormai in atto da mesi, almeno da quando Vittorio Bellone ha vinto le elezioni amministrative proprio contro Manfredi. Per questo l'associazione punta il dito contro l'amministrazione.

«Questo clima non ci piace. Ho chiesto al sindaco e all'amminstrazione, in questi mesi, di collaborare. Non mi hanno mai risposto e stanno facendo di tutto per toglierci le attività dell'associazione. In campagna elettorale avevano detto che sarebbero stati amministratori di tutti. Ora per farmi stare zitto come capogruppo di minoranza cercano di colpire l'associazione. Io però sono un uomo libero e continuerò a fare opposizione. Se pensano di farmi paura così si sbagliano di grosso. E l'associazione andrà avanti lo stesso, con o senza salone polivalente. Se pensano che io sia un mafioso vadano a denunciarmi».

Politica
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
Le lezioni si svolgeranno in più sedi contemporaneamente, collegate via video: Torino, Pinerolo, Susa, Lanzo e Ivrea
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
Con le cessioni è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l'85% del totale
CUORGNE' - Via le barriere architettoniche alla materna e in Manifattura
CUORGNE
«Abbiamo dato corso ad interventi attesi da lungo tempo in particolare presso la scuola», sottolinea l'assessore Lino Giacoma Rosa
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
Così Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem (Unione Comuni, Comunità ed Enti montani) in merito alla notizia relativa alla proposta di sparare ai lupi con proiettili di gomma. Quello dei lupi è un problema sentito anche in Canavese
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
Riceviamo da Belboschetto una segnalazione di disagi e problematiche legate alla strada che collega il centro abitato
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
Il defibrillatore è stato poi consegnato alla dottoressa Stefania Scagliola, responsabile della farmacia numero 13 dell'Asm
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
«Sono emerse delle problematiche gravi, legate anche alla cattiva manutenzione», conferma il vicesindaco Fabrizio Troiani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore