FELETTO - Sulla bocciofila incendi e minacce anonime

| Il vicesindaco ha lanciato l'allarme al Tg3 Regionale: «Incendiata anche l'auto del comandante dei vigili»

+ Miei preferiti
FELETTO - Sulla bocciofila incendi e minacce anonime
A Rivarolo Canavese, lunedì mattina, ha fatto tappa il «Camper della legalità» promosso dalla Cgil. Un appello comune per tutti gli amministratori: «Non dobbiamo abbassare il livello di guardia». Ecco perchè il sindacato ha scelto proprio Rivarolo, Comune commissariato per presunte infiltrazioni mafiose, per il primo appuntamento dell'iniziativa alla quale hanno preso parte diversi amministratori locali. Non certo massiccia, purtroppo, la partecipazione dei cittadini.
 
Non si è parlato solo di Rivarolo, ovviamente. Il 15 dicembre parte a Torino il processo d'appello dell'operazione Minotauro che ha sconvolto gli equilibri in tutta la provincia di Torino. E proprio sull'ndrangheta e sulle infiltrazioni della malavita organizzata nei piccoli paesi si è concentrato l'appello lanciato dalla Cgil. In Canavese, con un occhio di riguardo alla situazione di Feletto. E' stato il vicesindaco Loretta Garello, ai microfoni del Tg3 regionale, a lanciare l'allarme: «Abbiamo ricevuto telefonate minatorie, lettere anonime ed è stata anche bruciata l'auto del vigile del paese». Il riferimento, come abbiamo riportato su QC tempo fa, va all'appalto per la gestione della bocciofila del paese, anche quella distrutta, due anni fa, da un "misterioso" incendio. Senza dimenticare le minacce e le intimidazioni a Cuorgnè e Castellamonte.
 
Per questo il sindacato ha scelto il Canavese. Per Feletto, quello della bocciofila, è stato un caso isolato. Ma un caso comunque molto preoccupante perchè i primi a ricevere delle minacce sono stati proprio gli amministratori locali. L'anno scorso, quando l’impianto prese fuoco, il Comune aveva appena pubblicato la gara d’appalto per il suo affidamento. Le fiamme devastarono l’intera struttura. Nell’ultimo biennio i locali erano stati trasformati in un ristorante per il quale i gestori non pagavano le spese al Comune. Era stata proprio l’amministrazione a intimare l’abbandono della struttura ai vecchi gestori. Una presa di posizione che a qualcuno non è andata a genio.
 
«Non siamo abituati ad episodi di questo tipo - ha detto la Garello nel corso dell'incontro - chi si è proposto per prendere in gestione la struttura della bocciofila e dei campi sportivi ha iniziato a ricevere, anche lui, ripetute minacce telefoniche ed è stato costretto a lasciar perdere. I felettesi hanno capito che l'amministrazione sta cercando di fare il possibile e ci stanno aiutando». 
Politica
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
«Pont è un microcosmo che può offrire tutti quegli spunti d'osservazione che riconducono agli stilemi amministrativi e politici della nostra penisola»
CUORGNE' - Parcheggi a pagamento: ecco dove, come e quando
CUORGNE
Per la prima volta la città delle due torri sperimenterà la zona blu in centro. Subito polemiche da parte dei cuorgnatesi
LEINI - Si dimette l'assessore al bilancio del Comune, Marco D'Acri
LEINI - Si dimette l
Motivi professionali alla base della decisione: «Non sono più in grado di garantire quella presenza che la carica impone»
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
Nei giorni scorsi, a Castellamonte, sono partiti alcuni lavori di manutenzione richiesti da parecchio tempo al Comune
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
Parte un percorso formativo organizzato per aiutare le aziende a superare sfide e barriere nei mercati internazionali
CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
CUORGNE
L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
Dopo decenni di servizio l'associazione è ormai ad un passo dalla chiusura a causa del calo degli iscritti e dell'aumento dei costi
IVREA - Caffè con l'esperto: incontro sui media con Marco Mussini
IVREA - Caffè con l
Marco Mussini, giornalista ed ex-assistente all'Europarlamento, parlerà di comunicazione e media
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
Dopo la proposta per ridurre i disagi del tunnel di corso Grosseto a chi usa i bus, arriva un'analoga iniziativa per i treni
IVREA - Dall'Anpi un appello a coerenza e responsabilità
IVREA - Dall
Riceviamo e pubblichiamo una riflessione sull'attualità (anche in Canavese) di Mario Beiletti dell'Anpi Ivrea e Basso Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore