FORNO - Incontro del Movimento 5 Stelle - FOTO E DIRETTA

| Incontro pubblico con i parlamentari al polivalente

+ Miei preferiti
FORNO - Incontro del Movimento 5 Stelle - FOTO E DIRETTA
23.43 - si chiude anche la nostra sperimentale diretta. Grazie di essere stati con noi!!!
 
23.41 - la serata si avvia alla conclusione
23.38 - "in Regione abbiamo sollecitato la variante Lombardore-Front - aggiunge Boggia - ma non sappiamo più nulla. Tante parole e nessun fatto".
23.37 - "grazie di essere qui - dice il sindaco - la situazione è davvero drammatica, fate qualcosa ma comunicatelo a tutti altrimenti la gente non riesce ad informarsi perché internet è destinato soprattutto ai giovani".
23.35 - ultima domanda riservata al sindaco di Forno, Beppe Boggia. 
23.33 - "avere un ministro non ci avrebbe aiutato" aggiunge Airola
23.30 - "abbiamo chiesto a Napolitano un governo di alto profilo e lo avremmo votato. O come minimo avremmo appoggiato la fiducia. Napolitano ci ha risposto di no - dice Airola - avevamo chiesto persone di alto profilo vero, non i soliti personaggi. Per quello avevamo proposto Rodotà, garante delle regole. Non come Napolitano che le regole se le inventa".
23.29 - un ragazzo chiede se non era meglio trovare un modo per avere qualche ministro nel governo e controllare dall'interno quello che succede.
23.22 - "questione tv è molto delicata - aggiunge Airola - ma c'è in effetti da modulare l'inesistenza del nostro gruppo in tv".
23.20 - risponde Silvia Chimienti, "oltre a internet abbiamo le piazze e i gruppi di lavoro che collaborano con i vari livelli in cui siamo presenti".
23.18 - idea del pubblico: "è possibile ipotizzare un canale tv 5 stelle? Per avvicinare anche i cittadini che non usano internet".
23.15 - "altro problema la legge sul negazionismo pensata sull'onda emotiva del caso Priebke. È una legge quasi liberticida. C'è l'intervento a gamba tesa di Napolitano. Manca informazione su quello che facciamo. Sarebbe bello che i giornalisi parlassero anche di noi e di quello che facciamo. Altro che burattini".
23.10 - "non mi sento un burattino - risponde Airola - ho visto Grillo tre o quattro volte. Ho presentato emendamenti e firmato leggi in piena autonomia. Queste critiche le respingo al mittente. Pd e Pdl sono pilotati. Sulla legge sull'immigrazione forse Grillo è stato irruento. Ma è comunque una norma da abolire".
23.08 - una signora chiede se i parlamentari del M5S si sentono dei "burattini nelle mani di Grillo"
23.05 - giro di domande sulla Costituzione Italiana
23.05 - "classe politica miope - dice Busto - i soldi spesso ci sono ma vengono spesi male".
23.00 - un cittadino chiede come è possibile che lo stato non riesca a risparmiare per ridurre il deficit  
22.57 - "la legge elettorale è una legge ordinaria - dice Airola - per modificarla non c'è bisogno di cambiare la costituzione così come ci fanno credere. Sono dei bugiardi. Piuttosto che mollare mi faccio ammazzare a badilate".
22.53 - "purtroppo il parlamento non conta più nulla si viaggia solo a decreti d'urgenza - dice Airola - siamo già in una repubblica diversa dalla repubblica parlamentare".
22.51 - in sala presenti tanti giovani 
22.50 - viene distribuito tra il pubblico un questionario per "affinare il metodo di comunicazione del Movimento"
22.47 - prima domanda su Rodotà e sul mancato governo con il Pd
22.46 - la serata si apre alle domande del pubblico
22.36 - si è conclusa la prima parte della serata. Angolo di satira dedicato all'informazione 
22.31 - "presentato emendamento per evitare classi pollaio. Ci è stato cassato perché bollato come inammissibile. Incredibile".
22.29 - "previste 67 mila assunzioni. Ma se tutti gli anni vanno in pensione 30 mila dipendenti della scuola, su questo punto non c'è nessun investimento da parte del governo. È solo turn-over naturale".
22.27 - "alla scuola sono stati tagliati 8 miliardi di euro negli ultimi anni. Gli investimenti previsti da questo governo ci faranno recuperare quegli otto miliardi in circa 70 anni"
22.25 - "la differenza tra noi e loro è che noi cerchiamo di combattere questo sistema. A loro invece va bene così".
22.24 - "abbiamo chiesto che il parlamento sia una casa di vetro. Per tutta risposta ci dicono che non abbiamo decoro e non abbiamo rispetto delle istituzioni"
22.22 - "sono mesi che andiamo avanti solo a convertire i decreti legge. Stanno snaturando il parlamento".
22.20 - prende la parola Silvia Chimienti, 27 anni, deputata commissione finanza
22.18 - ci sono più di 130 persone in sala
22.16 - "sono un'operaia e mi sento sempre un'operaia, anche se sono seduta da questa parte"
22.14 - "molte nostre proposte o emendamenti vengono scartati a propri solo perché sono firmati Movimento 5 Stelle"
22.12 - prende la parola Eleonora Bechis, deputata commissione lavoro
22.10 - "ecco perché la tv pubblica ci ignora". Applausi della sala
22.09 - "abbiamo chiesto appalti, dati degli investimenti e quant'altro. Ci hanno detto di no perché l'azienda è privata".
22.08 - "infatti la Rai non la guarda più nessuno. È noiosa anche per gli anziani".
22.06 - "la tv pubblica ha smesso di informare proponendo una quantità incredibile di spazzatura. Per questo stiamo lavorando in vigilanza Rai per garantire trasparenza. C'è un giro di soldi incredibile che vanno sempre alle stesse persone e alle stesse aziende, senza nemmeno gli appalti".
22.01 - "in questo paese anziché costruire i mostri ambientali dovremmo e potremmo vivere solo di turismo e beni culturali"
22.00 - "per quanto borbottoni abbiamo scardinato un sistema"
21.59 - "il paese è stato governato per 20 anni in maniera dissennata. In parlamento due grosse tribù che difendono gli stessi interessi. Ecco, noi siamo diversi".
21.57 - "Proprio dopo una serata come questa, con tanta getnte così, che ho scelto di darmi da fare. Da cittadino non potevo più stare sul divano senza fare nulla".
21.54 - microfono ad Alberto Airola, senatore e membro commissione giustizia 
21.52 - in Regione il M5S sta lavorando per garantire la trasparenza degli incarichi professionali ed eventuali parentele tra i dirigenti (come emerso nel caso Reggia di Venaria la settimana scorsa). La Regione non ha però nemmeno un piano anticorruzione.
21.46 - "siamo tutti cittadini, vedere così tante persone in una realtà piccola come Forno è un gran bel segnale e ci fa molto piacere"
21.45 - prende la parola Giorgio Bertola, collaboratore del consigliere regionale Bono
21.43 - "Stiamo lavorando dall'opposizione anche se non si percepisce" dice Busto.
21.41 - il 5 stelle sta lavorando in parlamento per evitare il proliferare degli impianti a biomassa. Il pensiero corre ovviamente alla centrale di Rivarolo. In sala presente il presidente del comitato Non bruciamoci il futuro, Gianni Fragale
21.39 - apre la serata il deputato Mirko Busto membro della commissione ambiente della Camera
21.34 - record di parlamentari presenti
21.33 - sono presenti Mirko Busto, Giorgio Bertola, Alberto Airola, Eleonora Bechis e Silvia Chimienti
21.21 - sala gremita. Gli organizzatori stanno aggiungendo le sedie per permettere a tutti di sedersi
21.19 - Tra il pubblico i sindaci di Forno, Rivara, Pratiglione e Pertusio
21.17 - siamo a Forno. La serata sta per iniziare
 
 
 
 
 
Il Movimento 5 Stelle all'esordio in Canavese. E sarà, probabilmente, un esordio in grande stile. Stasera, dalle 21, appuntamento nella sala polivalente dell’ex area Obert di Forno. Il gruppo di Favria ed Alto Canavese del Movimento 5 Stelle, ha organizzato un incontro aperto al pubblico con i cittadini eletti in Parlamento e i funzionari della Regione Piemonte. 
 
«L’incontro serve ad avvicinare la politica alla gente - spiega l’attivista Paolo Forneris - durante la serata i portavoce in Parlamento esporranno le loro esperienze, le difficoltà e i programmi inerenti all’iter governativo e a loro volta, i convenuti, potranno fare domande ed esternare le proprie perplessità sulla difficile fase che sta attraversando il nostro Paese ed il Canavese in particolare».
 
I promotori della serata sottolineano che l'incontro pubblico del movimento di Beppe Grillo rappresenta una vera novità a livello politico. «Il fatto che un gruppo così numeroso di esponenti delle istituzioni si riunisca in un paese con meno di 4000 abitanti come Forno rimarca ulteriormente la ventata innovativa che il Movimento 5 Stelle ha portato nella politica, dove ogni cittadino va considerato come tale e non in base al Comune o 
città di residenza».
 
Seguiremo SU QUESTA PAGINA l'incontro pubblico di Forno con una diretta testuale (anche via Twitter) a partire dalle ore 21.
Galleria fotografica
FORNO - Incontro del Movimento 5 Stelle - FOTO E DIRETTA - immagine 1
FORNO - Incontro del Movimento 5 Stelle - FOTO E DIRETTA - immagine 2
FORNO - Incontro del Movimento 5 Stelle - FOTO E DIRETTA - immagine 3
FORNO - Incontro del Movimento 5 Stelle - FOTO E DIRETTA - immagine 4
Politica
CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
CUORGNE
L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
Dopo decenni di servizio l'associazione è ormai ad un passo dalla chiusura a causa del calo degli iscritti e dell'aumento dei costi
IVREA - Caffè con l'esperto: incontro sui media con Marco Mussini
IVREA - Caffè con l
Marco Mussini, giornalista ed ex-assistente all'Europarlamento, parlerà di comunicazione e media
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
Dopo la proposta per ridurre i disagi del tunnel di corso Grosseto a chi usa i bus, arriva un'analoga iniziativa per i treni
IVREA - Dall'Anpi un appello a coerenza e responsabilità
IVREA - Dall
Riceviamo e pubblichiamo una riflessione sull'attualità (anche in Canavese) di Mario Beiletti dell'Anpi Ivrea e Basso Canavese
CANAVESE - Esposto in procura contro l'Asl To4: «Negli ospedali del Canavese poco personale e pazienti a rischio»
CANAVESE - Esposto in procura contro l
Dopo il fallito tentativo in Prefettura, il segretario territoriale Giuseppe Summa, a nome del Nursind, ha presentato un esposto alla procura di Ivrea per denunciare le gravissime condizioni in cui verserebbero gli ospedali dell'Asl To4
IVREA - Neve e ghiaccio: la città resta senza sale e il Comune si scusa
IVREA - Neve e ghiaccio: la città resta senza sale e il Comune si scusa
Diventano oggetto di scontro politico i disagi patiti dagli eporediesi dopo l'ondata di maltempo. Attacco della Lega Nord
IVREA - I carnevali storici del Piemonte uniscono le forze
IVREA - I carnevali storici del Piemonte uniscono le forze
I grandi Carnevali regionali non solo svolgono una funzione storico-sociale ma rappresentano un’importante occasione di promozione del territorio piemontese. Un patto tra Borgosesia, Chivasso, Ivrea e Santhià
TRASPORTI SCADENTI - Indagine di Legambiente: la Canavesana è tra le dieci ferrovie peggiori d'Italia
TRASPORTI SCADENTI - Indagine di Legambiente: la Canavesana è tra le dieci ferrovie peggiori d
Per la prima volta c'è anche la ferrovia del Canavese nella poco invidiabile classifica di Legambiente. Settima in graduatoria insieme alla Circumvesuviana, la Reggio Calabria-Taranto, la Campobasso-Roma e l'Agrigento-Palermo...
CANAVESANA E TORINO-CERES - Taglio dei treni per la montagna
CANAVESANA E TORINO-CERES - Taglio dei treni per la montagna
Nadia Conticelli, consigliera regionale e presidente della commissione Trasporti, presenterà un question time in Consiglio
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore