FRONT - Il Tar dà ragione al Comune sulla centrale di pirolisi

| I proponenti dell'impianto non potranno più pretendere di sottrarsi a verifiche ed autorizzazioni ambientali preventive

+ Miei preferiti
FRONT - Il Tar dà ragione al Comune sulla centrale di pirolisi
Mentre prosegue, promossa dall'associazione "Non bruciamoci il futuro" di Rivarolo, la raccolta firme dei cittadini di Front Canavese e Comuni limitrofi per affermare i principi di trasparenza, precauzione e prevenzione verso la centrale per il trattamento termico delle plastiche riciclate (Pirolisi) che si vorrebbe costruire nell'area della cartiera di Front, è giunta una buona notizia: il Tar Piemonte ha rigettato il ricorso della società «Siltol_Epica» contro l'ordinanza di sospensione dei lavori del Comune.
 
Dando ragione al Comune di Front e agli uffici dell'area Ambiente della Città Metropolitana di Torino, in buona sostanza, i proponenti non potranno più pretendere di sottrarsi a verifiche ed autorizzazioni ambientali preventive da parte degli organi preposti. Questo non chiude la vicenda, ma li costringe a seguire iter autorizzativi corretti.
 
«Per meglio comprendere il pesante accanimento su quell'area - fanno sapere dall'associazione - giova ricordare che adiacente al torrente Malone sorge dal 1961 una cartiera che è classificata come Rir (Rischio di incidente Rilevante), occupa meno di 100 dipendenti ma il suo impatto ambientale è rilevante a causa delle sostanze impiegate nelle lavorazioni (formaldeide, metanolo, fenolo). Nel 1995 nei pressi della cartiera venne autorizzata direttamente dal Ministero dell'Ambiente una Centrale alimentata a metano di circa 5 megawatt in capo al Consorzio Energia del Canavese. Dopo pochi anni (1999) venne richiesto da parte della cartiera la costruzione di un inceneritore per bruciare i propri scarti di lavorazione, ma l'opposizione dei cittadini, le verifiche di compatibilità del Comune e della Provincia fecero naufragare il progetto. 
 
Nel 2009 si tornò alla carica per riconvertire la centrale adiacente la cartiera con un progetto di Centrale a biomasse legnose per produrre Syngas da alimentare la suddetta, ma il progetto non venne mai autorizzato da parte della Provincia per lacune e carenze realizzative. Durante il 2015 si verifica l'ultimo atto: senza alcuna autorizzazione iniziano i lavori nella centrale dismessa per convertirla al trattamento termico delle plastiche riciclate. Il Comune, a seguito di sopralluogo in cui rileva un abuso edilizio e con il parere della Città Metropolitana, emette un'ordinanza di sospensione dei lavori. La società, ritenendo di essere in regola, presenta ricorso. Questa storia, non ancora conclusa, indica un bell'esempio di tenace attenzione del sindaco di Front (prima autorità sanitaria locale) e di tutta l'amministrazione comunale che, insieme alla popolazione, vigilano sulle già critiche condizioni ambientali del territorio».
 
Dove è successo
Politica
LEINI - Si dimette l'assessore al bilancio del Comune, Marco D'Acri
LEINI - Si dimette l
Motivi professionali alla base della decisione: «Non sono più in grado di garantire quella presenza che la carica impone»
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
Nei giorni scorsi, a Castellamonte, sono partiti alcuni lavori di manutenzione richiesti da parecchio tempo al Comune
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
Parte un percorso formativo organizzato per aiutare le aziende a superare sfide e barriere nei mercati internazionali
CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
CUORGNE
L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
Dopo decenni di servizio l'associazione è ormai ad un passo dalla chiusura a causa del calo degli iscritti e dell'aumento dei costi
IVREA - Caffè con l'esperto: incontro sui media con Marco Mussini
IVREA - Caffè con l
Marco Mussini, giornalista ed ex-assistente all'Europarlamento, parlerà di comunicazione e media
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
Dopo la proposta per ridurre i disagi del tunnel di corso Grosseto a chi usa i bus, arriva un'analoga iniziativa per i treni
IVREA - Dall'Anpi un appello a coerenza e responsabilità
IVREA - Dall
Riceviamo e pubblichiamo una riflessione sull'attualità (anche in Canavese) di Mario Beiletti dell'Anpi Ivrea e Basso Canavese
CANAVESE - Esposto in procura contro l'Asl To4: «Negli ospedali del Canavese poco personale e pazienti a rischio»
CANAVESE - Esposto in procura contro l
Dopo il fallito tentativo in Prefettura, il segretario territoriale Giuseppe Summa, a nome del Nursind, ha presentato un esposto alla procura di Ivrea per denunciare le gravissime condizioni in cui verserebbero gli ospedali dell'Asl To4
IVREA - Neve e ghiaccio: la città resta senza sale e il Comune si scusa
IVREA - Neve e ghiaccio: la città resta senza sale e il Comune si scusa
Diventano oggetto di scontro politico i disagi patiti dagli eporediesi dopo l'ondata di maltempo. Attacco della Lega Nord
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore