FRONT-SAN FRANCESCO - Una rotonda al posto dell'incrocio pericoloso

| L'aggiudicazione dell'appalto è avvenuta nell'appena trascorso mese di gennaio, per un importo totale di 140mila euro

+ Miei preferiti
FRONT-SAN FRANCESCO - Una rotonda al posto dellincrocio pericoloso
Sarà presto più sicuro il tratto della Strada Provinciale 13 che dal centro abitato di San Francesco al Campo scorre in direzione del Comune di Front, soprattutto all’altezza del Km 6+955, dove è presente un tradizionale incrocio “a croce” con la Provinciale 720, che collega l’abitato di San Carlo Canavese al Comune di Rivarossa. L’elevata velocità dei veicoli che transitano sul rettilineo della Provinciale 13 è spesso causa di incidenti in prossimità dell’incrocio con la 720, soprattutto nei periodi in cui la nebbia incombe sul basso Canavese o in caso di maltempo.

Il Vicesindaco metropolitano Marco Marocco spiega che “l’amministrazione comunale di San Francesco ha richiesto al Servizio Viabilità della Città metropolitana l’adozione di accorgimenti tecnici per ridurre la velocità dei veicoli e diminuire l’incidentalità. Il Servizio Assistenza tecnica Enti locali – oggi Direzione Azioni integrate con gli Enti locali – una volta ricevute le richieste dal Comune previste dall’iter, ha provveduto nel 2018 a redigere gli studi di progettazione utili per appaltare l’esecuzione dei lavori”. L’aggiudicazione dell’appalto è avvenuta nell’appena trascorso mese di gennaio, per un importo di 140.000 Euro. Oltre allo studio dei tre livelli progettuali – preliminare, definitivo, esecutivo - la Direzione Azioni integrate con gli Enti locali curerà la direzione lavori e il collaudo finale.

I progettisti della Città metropolitana hanno scelto di realizzare una rotatoria compatta a quattro bracci, con un diametro di 44 metri, tenendo presenti i vari vincoli di proprietà e gli obiettivi da perseguire: riduzione della velocità, moderazione e fluidificazione del traffico, riduzione del rischio di incidentalità con la regolarizzazione delle immissioni nella rotatoria. Le aree necessarie all'ampliamento e alla modifica dell'incrocio sono di proprietà del Demanio militare ed è stato pertanto necessario acquisire l'assenso alla realizzazione dell'opera da parte dell'Ufficio tecnico territoriale della Difesa. A seguito di una verifica preliminare, potrebbe inoltre essere necessaria la bonifica bellica dell'area, che è adiacente a uno storico campo d'istruzione militare istituito nel 1838 dal re Carlo Alberto. È interessante notare che i Savoia crearono campi di esercitazione sull'altipiano delle Vaude sin dal 1781. Dal 1992 la Regione Piemonte ha protetto la zona, istituendo la Riserva naturale integrata della Vauda. L'elevato pregio ambientale dell'area ha comportato un'attenzione progettuale particolare all'uso dei materiali e alla loro forma. Ad esempio, per la delimitazione della rotatoria e delle isole spartitraffico è stata utilizzata una tipologia di cordolo in cemento con un particolare profilo curvo, denominato "olandese". Oltre a essere visivamente più gradevole dei manufatti tradizionali, il cordolo curvo non presenta superfici potenzialmente taglienti in caso di contatto accidentale con i pneumatici dei veicoli, con vantaggi in termini di sicurezza.

Politica
LEINI - Saranno piantati venti alberi in tre zone diverse della città
LEINI - Saranno piantati venti alberi in tre zone diverse della città
L'iniziativa «Alberi per il futuro», promossa in tutta Italia dal Movimento 5 Stelle, si occupa di piantare alberi nelle zone urbane
IVREA - Canavese con Biella come «Capitale della Cultura d'Impresa»
IVREA - Canavese con Biella come «Capitale della Cultura d
Idea di Confindustria per diffondere la consapevolezza del valore sociale, identitario ed economico della cultura del fare impresa
CUORGNE' - La sezione della Lega si schiera al fianco del piccolo Loris
CUORGNE
Venerdì scorso una cena di beneficenza per raccogliere fondi in suo favore
RIVAROLO - Riparte «PomoDono»: frutta e verdura per le famiglie in difficoltà. 1000 persone aiutate dal progetto - FOTO
RIVAROLO - Riparte «PomoDono»: frutta e verdura per le famiglie in difficoltà. 1000 persone aiutate dal progetto - FOTO
L'idea è quella di recuperare tutta una serie di alimenti, in particolare frutta e verdura, che, rimanendo invenduti al mercato del sabato, finirebbero dritti nella spazzatura. 350 famiglie aiutate così dalla Caritas di Rivarolo
CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino all'aeroporto: «È futuro far chiudere centinaia di negozi di prossimità?»
CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino all
Le associazioni ambientaliste Pro Natura Piemonte, ATA (Associazione Tutela Ambiente), Salviamo il Paesaggio-Comitato torinese, confermano le loro perplessità sul progetto appena presentato
VOLPIANO - Una sala del municipio intitolata ad Enrico Furlini
VOLPIANO - Una sala del municipio intitolata ad Enrico Furlini
La cerimonia si svolgerà il giorno successivo alla premiazione del concorso nazionale di poesia a lui dedicato istituito nel 2009
IVREA - All'officina H IoLavoro, Wooooow, e il Salone dell'orientamento
IVREA - All
La Città di Ivrea, Confindustria Canavese, Regione e il Centro per l'impiego insieme per la promozione di tre eventi sul lavoro
IVREA - Chiesta al sindaco la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
IVREA - Chiesta al sindaco la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
In queste ore sta girando in città la proposta sostenuta, tra gli altri, da due ex sindaci come Giovanni Maggia e Carlo Della Pepa
TURISMO - Sei nuovi Comuni aderiscono all'accordo di programma «Made in Canavese»
TURISMO - Sei nuovi Comuni aderiscono all
Nel corso della serata altri comuni hanno manifestato interesse ad aderire all'accordo, adesioni che verranno valutate nelle prossime riunioni
CERESOLE REALE - Il ricordo della tragedia sul colle della Galisia è sempre vivo, anche a 75 anni di distanza - FOTO E VIDEO
CERESOLE REALE - Il ricordo della tragedia sul colle della Galisia è sempre vivo, anche a 75 anni di distanza - FOTO E VIDEO
Riposizionata sul monumento ai caduti la targa che, nel novembre 1961, venne sistemata in quota dalla Resistenza Canavesana. Quella targa venne inghiottita dall'alluvione del settembre '93. E' stata ritrovata dopo 26 anni da Franco Rolando
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore