INGRIA - Dopo la strage di Parigi «L'Europa chiuda le frontiere»

| In Valle Soana grande il cordoglio per gli attacchi terroristici in Francia, terra dove molti canavesani sono emigrati tanti anni fa

+ Miei preferiti
INGRIA - Dopo la strage di Parigi «LEuropa chiuda le frontiere»
Lo scorso week end è stato particolarmente ricco di significati per la piccola comunità ingriese: il caso ha voluto infatti che la data scelta per la Commemorazione dei Caduti fosse il 15 novembre, ovvero il giorno dopo i tragici fatti avvenuti a Parigi. Sia il parroco che il sindaco di Ingria sono intervenuti per commemorare i caduti, che tristemente per quest'anno non sono stati solo quelli delle due Guerre Mondiali, ma anche le vittime del terrorismo, che molto spesso agitano gli spettri di un'imminente Terza grande Guerra.
 
Durante l'omelia Don Luca, ricordando i nuovi martiri francesi, ha evidenziato l'importanza della preghiera, per una Comunità che deve cercare di essere più unita possibile attorno ai proprio valori cristiani: proprio la difesa della nostra cultura cattolica, ha proseguito Don Luca, deve essere lo strumento di unità e difesa nei confronti di chi cerca di prevaricarci con l'odio e la violenza, discriminando di fatto la nostra civiltà. Il parroco ha ricordato che essere Cristiani significa infatti anche aiutare la nostra gente, senza dimenticare mai il simbolo per eccellenza della Fede, che è il Crocefisso, che deve essere sempre difeso e portato ogni giorno come strumento di pace e coesione culturale. Davanti al monumento dei Caduti ha quindi proseguito la commemorazione il sindaco del paese, Igor De Santis, affermando la vicinanza dell'amministrazione alle famiglie dei caduti francesi, provenienti peraltro da una città come Parigi che nel secolo passato è stata protagonista di una forte migrazione di tanti abitanti della Val Soana, che soprattutto in qualità di esperti vetrai si trasferirono in cerca di lavoro e fecero fortuna grazie alle loro capacità lavorative. 
 
L'amministrazione Comunale si è quindi stretta in un commosso abbraccio a distanza nei confronti dei fratelli francesi, colpiti da un vero e proprio attacco che coinvolge moralmente anche tutti i cittadini europei. «Europa che - ha proseguito il sindaco assieme agli altri Amministratori Comunali ingriesi - è ora che si accorga della guerra che ci è stata di fatto mossa, che deve quindi provvedere a difendere e chiudere le frontiere, senza chinarsi di fronte a chi sfrutta il nome di Dio per prevaricare il prossimo». A fronte di queste parole sono state infine ringraziate tutte le forze dell'ordine, le quali anche quando le direttive dello Stato centrale risultano improbabili ed insufficienti, fanno di tutto per assicurare con grande coraggio la sicurezza ai cittadini.
Galleria fotografica
INGRIA - Dopo la strage di Parigi «LEuropa chiuda le frontiere» - immagine 1
INGRIA - Dopo la strage di Parigi «LEuropa chiuda le frontiere» - immagine 2
INGRIA - Dopo la strage di Parigi «LEuropa chiuda le frontiere» - immagine 3
INGRIA - Dopo la strage di Parigi «LEuropa chiuda le frontiere» - immagine 4
Dove è successo
Politica
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
CANAVESE - «Bollette troppo care»: i sindaci dei piccoli Comuni pronti a lasciare il consorzio ex Asa
Scontro tra i sindaci all'assemblea dell'altra sera a Cuorgnè. Alcune amministrazioni, Pertusio in testa, pronte ad abbandonare il consorzio. In alcuni Comuni sono previsti aumenti nelle bollette oltre il 30%. Pagheranno i cittadini...
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
CASTELLAMONTE - Elezioni: ci sarà anche il Movimento 5 Stelle
Ufficiale la lista del Movimento. I nomi restano top-secret. Paolo Recco in pole position per la corsa alla fascia tricolore
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall'Europa
CANAVESE - Più di tre milioni di euro sono in arrivo dall
Sono i fondi per lo sviluppo rurale che l’Unione ha messo a disposizione fino al 2020 per i GAL, i Gruppi di azione locale
CUORGNE' - Landini della Fiom con lavoratori e cittadini - FOTO
CUORGNE
Tappa canavesana, ieri, per Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom-Cgil impegnato nella campagna referendaria
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
RIVAROLO - Bertot sul video di Razzi: «Era solo uno scherzo»
«Non c'era nessuna intenzione di offendere e infatti nemmeno il sindaco Rostagno si è offeso», assicura Bertot
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
LOCANA - Il futuro del Parco Gran Paradiso nella nuova legge
"Parchi naturali. Verso la nuova legge nazionale" è il titolo del convegno di sabato promosso da Comune, Ente Parco e Uncem
IVREA - M’illumino di meno: Comune e Legambiente insieme
IVREA - M’illumino di meno: Comune e Legambiente insieme
Sabato 25 marzo in cuttà occasione di ulteriore approfondimento e confronto sulla tematica del risparmio energetico
RIVAROLO - Il Senatore Razzi al sindaco Rostagno: «Fatti i c... tuoi». Il Pd all'attacco - VIDEO
RIVAROLO - Il Senatore Razzi al sindaco Rostagno: «Fatti i c... tuoi». Il Pd all
Un video, pubblicato su Facebook dal segretario del Pd di Rivarolo, Simona Randaccio, ritrae l'ex sindaco Fabrizio Bertot insieme al senatore Razzi, reso famoso dalle sue esternazioni "colorite"... Ed è polemica sui social network
CASTELLAMONTE - Il comitato dei cittadini contro l'amministrazione
CASTELLAMONTE - Il comitato dei cittadini contro l
Pesante attacco del comitato di via Piccoli e strada del Ghiaro sulla gestione della centrale del teleriscaldamento ex Asa
AMBIENTE - Due incontri a Rivarolo e Castellamonte
AMBIENTE - Due incontri a Rivarolo e Castellamonte
Promossi dall'associazione Non bruciamoci il futuro e dal Movimento 5 Stelle
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore