INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati

| Bella iniziativa del piccolo Comune della Valle Soana: «Siamo vicini alle popolazioni colpite dal terremoto», dice il sindaco

+ Miei preferiti
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati
L'edizione 2016 della Sagra della patata di Ingria è stata diversa da tutte le altre: pur nell'allegria e nella condivisione di gusto e tradizione, la stessa è iniziata con uno speciale augurio di buon appetito dedicato a dei fratelli tanto lontani ma, allo stesso tempo, così vicini. Il sindaco Igor De Santis, a nome anche di tutta l'amministrazione comunale, ha voluto infatti raccontare una storia, che per ora è una tragedia, ma per il futuro si spera che come le favole possa comunque avere un lieto fine. 
 
«E' la storia di una Sagra, che non è la nostra della patata. E' la storia di una Sagra che doveva svolgersi in questi giorni come la nostra, una festa che però non si farà. Una Sagra in un paesino simile al nostro, una realtà rurale di montagna, fatta di borghi antichi, di frazioni con case d'epoca non abbastanza forti per resistere alla violenza di un sisma. Questa è la storia della Sagra dell'Amatriciana, che si è purtroppo trasformata nella sagra della distruzione. Come comunità di Ingria ci sentiamo vicini alle popolazioni colpite dal terremoto ed è proprio per dimostrare la nostra massima solidarietà che, in condivisione con la Pro Loco, si è deciso di donare l'intero ricavato della serata a questa causa. Ritengo che sia un piccolo gesto, ma molto importante e dovuto. Abbiamo molto in comune con i paesi colti dal recente terremoto, dato che anche noi in passato abbiamo conosciuto drammi come le alluvioni; noi siamo stati più fortunati non avendo dovuto pagare con così tanta distruzione e morte, ma sappiamo bene che quando la natura lo decide, sa fare molto male. Credo che per questa gente non sia facile ricominciare, noi l'unica cosa che possiamo fare per aiutarli, è fargli sentire in tutti i modi che non sono soli, nè oggi, nè nei periodi a venire». 
 
La sagra della patata è quindi proseguita con il normale svolgimento della festa, fatta non solo di solidarietà (alla fine tutto l'incasso della serata di 1620 euro è stato devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto tramite un bonifico alla Croce Rossa), ma anche di divertimento e allegria, che ha visto l'elezione di Miss Patata 2016, che quest'anno risponde al nome di Agnese Perucca, storica abitante del Capoluogo ingriese, dotata anche di un ottimo pollice verde. In collegamento al Concorso Nazionale dei Comuni Fioriti, durante la serata sono stati definiti anche i vincitori dei balconi ingriesi fioriti: sono stati quindi premiati con un buono acquisto da spendere alla "Nuova Agraria", Jean e Cristianne Vesco (Fraz. Borgognone), la signora Wilma e Vittorio Pesare del Capoluogo, Ivan Bianco Levrin ("ingriese doc" che da alcuni mesi collabora attivamente con il consigliere Andrea Cane per l'organizzazione del Turismo) e infine Sergio Bettassa, per la fioritura e la realizzazione dell'area pic-nic dell'omonima frazione Bettassa. Abitante che tra l'altro ha deciso di donare anche il suo buono per la causa del terremoto. 
 
E' stata molto apprezzata l'idea di preparare la maggior parte dei piatti della sagra con le patate di Ivo Negro, coltivatore del famoso tubero americano in una piccola frazione del Comune di Roure a oltre 1550 metri d'altezza, che ha anche avuto modo di raccontare dal palco la sua storia di appassionato di montagna e della qualità che porta con sé. La stessa convinzione che hanno gli Amministratori Ingriesi, convinti che una Comunità unita riesca a far rivivere socialmente e turisticamente qualsiasi luogo montano, anche un Comune come quello di Ingria che oggi conta meno di 50 residenti, ma molti più sogni da portare avanti: i prossimi saranno dedicati alla goliardica salita di motorini d'epoca e la Sagra della Polenta, rispettivamente l'11 e il 25 settembre.
Galleria fotografica
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 1
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 2
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 3
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 4
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 5
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 6
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 7
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 8
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 9
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 10
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 11
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 12
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 13
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 14
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 15
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 16
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 17
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 18
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 19
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 20
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 21
INGRIA - I soldi raccolti dalla sagra del paese vanno ai terremotati - immagine 22
Politica
CANAVESE - Interi paesi senza la tv: il digitale terrestre «non prende»
CANAVESE - Interi paesi senza la tv: il digitale terrestre «non prende»
Problema di portata nazionale: sono quasi cinque milioni gli Italiani che hanno difficoltà a vedere i canali Rai e l'intero bouquet del digitale terrestre
CUORGNE' - 200 mila euro da Roma per gli impianti sportivi cittadini
CUORGNE
Il bocciodromo, purtroppo, non riaprirà ma, se non altro, il Comune porterà avanti alcune opere di messa in sicurezza
FAVRIA - Casa di riposo, tutti gli atti inviati alla Corte dei Conti
FAVRIA - Casa di riposo, tutti gli atti inviati alla Corte dei Conti
Vicenda casa di riposo: «Confidiamo ora nelle autorità competenti per individuare eventuali responsabilità» dice l'assessore Carruozzo
FAVRIA - Avvisi di garanzia, parla l'ex sindaco Ferrino: «Sono sereno, la verità verrà a galla»
FAVRIA - Avvisi di garanzia, parla l
Il Circolo Territoriale del Popolo della Famiglia-Piemonte si schiera con Serafino Ferrino, l'ex sindaco di Favria indagato nell'ambito dell'operazione dei carabinieri che ha portato all'arresto dell'imprenditore Pasquale Motta
CASTELLAMONTE - Anche la Lega critica l'amministrazione
CASTELLAMONTE - Anche la Lega critica l
Dopo il Movimento 5 Stelle, anche la Lega ha preso carta e penna per attaccare «l'immobilismo» della giunta Mazza
CANAVESE - Mancano i medici: si allungano le liste d'attesa per le visite d'ambulatorio
CANAVESE - Mancano i medici: si allungano le liste d
Un problema che riguarda tutta la Regione Piemonte e che, purtroppo, non fa eccezioni in Canavese. Lo conferma anche l'Asl To4, precisando alcuni dati relativi alle liste d'attesa. Chiesti degli specialisti «in prestito»
LEINI - Un premio al merito scolastico per gli studenti più bravi
LEINI - Un premio al merito scolastico per gli studenti più bravi
Sabato in Comune la premiazione dei 13 ragazzi della media che hanno conseguito con il massimo dei voti il diploma
FAVRIA - Avvisi di garanzia, dall'ex sindaco Giorgio Cortese «massima fiducia nella magistratura»
FAVRIA - Avvisi di garanzia, dall
«Ho la convinzione di poter dimostrare che ho sempre agito nell'interesse esclusivo della Comunità di Favria che ho avuto l'onore di rappresentare, in particolare come Sindaco, all'epoca dei fatti»
AGLIE' - Il salone «Alladium» diventerà Franco Paglia - FOTO
AGLIE
Il sindaco ha annunciato che l'amministrazione ha proposto di intitolare alla memoria dell'architetto il salone polifunzionale
CUORGNE' - Il Comune brinda al successo dell'Aperibook in biblioteca
CUORGNE
«Sono molto soddisfatto della partecipazione di pubblico a tutte le presentazioni di libri che si sono succedute», il commento dell'assessore Lino Giacoma Rosa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore