INGRIA - Il Comune si schiera per il No al referendum

| «La formazione di un Comitato del NO anche nel piccolo Comune non può che far riflettere i politici degli enti maggiori»

+ Miei preferiti
INGRIA - Il Comune si schiera per il No al referendum
Nelle ultime settimane l’attività amministrativa del Comune di Ingria è stata molto vivace: oltre agli eventi turistici, in questi giorni l'amministrazione ha voluto seguire e partecipare attivamente anche agli aspetti politici inerenti il voto del referendum confermativo del 4 dicembre. In particolare in un recente incontro tra Amministrazione ed esponenti politici locali, tra i vari temi si è toccato anche quello referendario. Ne è nata la condivisione di una posizione comune sul No alla richiesta di conferma del referendum.
 
Questa scelta di vari ingriesi (che raccoglie l’adesione del sindaco e di parte dell'amministrazione) è stata condivisa anche da ulteriori motivazioni che sono state spiegate alla serata che si è tenuta lunedì a Cuorgnè, nel dibattito che ha visto fronteggiarsi gli esponenti del Sì (Davide Gariglio del PD)e del NO (Alessandro Giglio Vigna, vice segretario nazionale della Lega Nord). «La formazione di un Comitato del NO anche nel piccolo Comune di Ingria non può che far riflettere i politici degli enti maggiori». Al tavolo, oltre al sindaco e alcuni consiglieri, anche il consigliere metropolitano Mauro Fava.
 
«Sono sempre stato un sostenitore della libertà di elezione dei propri rappresentanti. Troppo spesso in questi anni ho visto tribunali inquisitori additare enti amministrativi senza avere mai dati o numeri concreti che ne dimostrassero risparmio o efficienza» ha dichiarato il sindaco De Santis a margine del dibattito. Dello stesso avviso l'assessore cuorgnatese Mauro Fava: «Ieri i piccoli Comuni, oggi addirittura il Senato: credo che si sia troppo spesso cercato consensi senza mai affrontare i veri problemi di spesa o gestionali, che sono ben altrove. Questa premessa è il primo motivo per cui mi sento di affermare la mia posizione per il No al referendum, in quanto credo che il diritto di voto a tutti i livelli sia sacrosanto e quel poco di libertà decisionale Regionale debba essere tutelato».
 
«Il voto del 4 dicembre ci potrà portare in duedirezioni – ha commentato Andrea Cane, consigliere comunale – se vincerà il Sì, direttamente verso un'oligarchia di Roma; sevincerà il No rimarremo invece in un contesto di democrazia riservato anche agli enti minori, pur nei tanti problemi che permangono. Per gli abitanti delle Valli, deve essere evidenziato che questa data è importantissima. Se vince il Si si riduce la capacità politica degli enti più piccoli, che verrebbero a questo punto
ulteriormente emarginati a livello politico e di conseguenza svantaggiati economicamente».
Dove è successo
Politica
MAPPANO - Trovato un accordo con le società per la palestra
MAPPANO - Trovato un accordo con le società per la palestra
Si sono incontrati, il 19 settembre scorso, il Comune di Mappano, nella persona dell'assessore Maestrello, e le società interessate
CUORGNE' - Una sedia rossa in Comune contro la violenza di genere
CUORGNE
«Voglio ringraziare il gruppo Donne della Valle Sacra per questa importante iniziativa su un tema così delicato» ha detto il sindaco
RIVAROLO - Comitato pro circonvallazione: «Sindaco spiacevole»
RIVAROLO - Comitato pro circonvallazione: «Sindaco spiacevole»
«La nostra gratitudine va a tutti coloro che sono venuti al gazebo o che ci hanno fatto pervenire il loro sostegno sui social»
CANAVESE - 1,5 miliardi di euro per nuovi ospedali in Piemonte: Ivrea esclusa. «Diamoci da fare per l'ospedale unico»
CANAVESE - 1,5 miliardi di euro per nuovi ospedali in Piemonte: Ivrea esclusa. «Diamoci da fare per l
Si rinnova l'appello alla politica per trovare risorse e location di quello che potrebbe diventare il nuovo ospedale del Canavese. Luigi Sergio Ricca, sindaco di Bollengo, rinnova l'appello al collega di Ivrea e a tutti i primi cittadini
VOLPIANO - Crisi Comital: due cordate in visita allo stabilimento
VOLPIANO - Crisi Comital: due cordate in visita allo stabilimento
Ora i sindacati chiedono di congelare i 138 licenziamenti dal momento che è possibile avviare una trattativa con gli acquirenti
IVREA - Contro Vodafone parte la campagna di boicottaggio
IVREA - Contro Vodafone parte la campagna di boicottaggio
Rifondazione Comunista ha convocato un presidio-flash mob per il lancio di una campagna di boicottaggio contro Vodafone
CASTELLAMONTE - La ceramica anche al Day Service Riabilitativo
CASTELLAMONTE - La ceramica anche al Day Service Riabilitativo
«Ancora una volta dal fare sistema tra istituzioni e realtà territoriali nascono opportunità a vantaggio della comunità»
CASTELLAMONTE - Due giorni di festa per i pensionati della Cgil
CASTELLAMONTE - Due giorni di festa per i pensionati della Cgil
La lega 33 dello Spi-Cgil, il sindacato pensionati, festeggia la sua presenza sul territorio del Canavese con due giorni di eventi
CASELLE - 70 mila euro per ancorare le tegole che volano con gli aerei
CASELLE - 70 mila euro per ancorare le tegole che volano con gli aerei
E' lo stanziamento per ancorare le tegole sui tetti delle case e fare in modo che non volino via con gli aerei che atterrano
INGRIA - Il piccolo Comune si schiera con il popolo Catalano
INGRIA - Il piccolo Comune si schiera con il popolo Catalano
Arriva anche dal Canavese un piccolo sostegno alla causa del popolo Catalano, pronto a chiedere l'indipendenza dalla Spagna
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore