INGRIA - Il Comune si schiera per il No al referendum

| «La formazione di un Comitato del NO anche nel piccolo Comune non può che far riflettere i politici degli enti maggiori»

+ Miei preferiti
INGRIA - Il Comune si schiera per il No al referendum
Nelle ultime settimane l’attività amministrativa del Comune di Ingria è stata molto vivace: oltre agli eventi turistici, in questi giorni l'amministrazione ha voluto seguire e partecipare attivamente anche agli aspetti politici inerenti il voto del referendum confermativo del 4 dicembre. In particolare in un recente incontro tra Amministrazione ed esponenti politici locali, tra i vari temi si è toccato anche quello referendario. Ne è nata la condivisione di una posizione comune sul No alla richiesta di conferma del referendum.
 
Questa scelta di vari ingriesi (che raccoglie l’adesione del sindaco e di parte dell'amministrazione) è stata condivisa anche da ulteriori motivazioni che sono state spiegate alla serata che si è tenuta lunedì a Cuorgnè, nel dibattito che ha visto fronteggiarsi gli esponenti del Sì (Davide Gariglio del PD)e del NO (Alessandro Giglio Vigna, vice segretario nazionale della Lega Nord). «La formazione di un Comitato del NO anche nel piccolo Comune di Ingria non può che far riflettere i politici degli enti maggiori». Al tavolo, oltre al sindaco e alcuni consiglieri, anche il consigliere metropolitano Mauro Fava.
 
«Sono sempre stato un sostenitore della libertà di elezione dei propri rappresentanti. Troppo spesso in questi anni ho visto tribunali inquisitori additare enti amministrativi senza avere mai dati o numeri concreti che ne dimostrassero risparmio o efficienza» ha dichiarato il sindaco De Santis a margine del dibattito. Dello stesso avviso l'assessore cuorgnatese Mauro Fava: «Ieri i piccoli Comuni, oggi addirittura il Senato: credo che si sia troppo spesso cercato consensi senza mai affrontare i veri problemi di spesa o gestionali, che sono ben altrove. Questa premessa è il primo motivo per cui mi sento di affermare la mia posizione per il No al referendum, in quanto credo che il diritto di voto a tutti i livelli sia sacrosanto e quel poco di libertà decisionale Regionale debba essere tutelato».
 
«Il voto del 4 dicembre ci potrà portare in duedirezioni – ha commentato Andrea Cane, consigliere comunale – se vincerà il Sì, direttamente verso un'oligarchia di Roma; sevincerà il No rimarremo invece in un contesto di democrazia riservato anche agli enti minori, pur nei tanti problemi che permangono. Per gli abitanti delle Valli, deve essere evidenziato che questa data è importantissima. Se vince il Si si riduce la capacità politica degli enti più piccoli, che verrebbero a questo punto
ulteriormente emarginati a livello politico e di conseguenza svantaggiati economicamente».
Politica
QUINCINETTO - Frana: accolti i suggerimenti dei sindaci della zona
QUINCINETTO - Frana: accolti i suggerimenti dei sindaci della zona
Il piano speditivo per gestire il traffico in caso di chiusura dell'autostrada A5 Torino-Aosta è destinato a cambiare
CERESOLE REALE - Accessi limitati alle auto? Uncem chiede regole per salvaguardare pedoni, ciclisti e ambiente
CERESOLE REALE - Accessi limitati alle auto? Uncem chiede regole per salvaguardare pedoni, ciclisti e ambiente
Da anni si parla di regolamentare le auto in quota anche in Canavese, in particolare sulla strada che da Ceresole sale fino al colle del Nivolet. Anche quest'anno la discussione è tornata d'attualità dopo il passaggio del Giro d'Italia
ISTRUZIONE - Lo scuolabus resta gratuito: esultano sindaci e amministrazioni locali
ISTRUZIONE - Lo scuolabus resta gratuito: esultano sindaci e amministrazioni locali
Buone notizie per le famiglie interessate dal servizio scuolabus. I Comuni, se il bilancio lo consentirà, potranno continuare a integrare le spese
CANAVESE - Raffica di contributi alle scuole dell'infanzia paritarie
CANAVESE - Raffica di contributi alle scuole dell
Lo stanziamento per l'anno scolastico 2018-2019 supera quello che era stato erogato per l'annata precedente dalla Regione
VALPERGA - Consiglio comunale: tutti assenti, in aula solo il sindaco
VALPERGA - Consiglio comunale: tutti assenti, in aula solo il sindaco
Ci vorrà un terzo consiglio comunale per far passare la contestata variante al piano regolatore già oggetto di scontri e polemiche
RIVAROLO CANAVESE - Cittadinanza onoraria per il vescovo emerito di Ivrea, monsignor Luigi Bettazzi
RIVAROLO CANAVESE - Cittadinanza onoraria per il vescovo emerito di Ivrea, monsignor Luigi Bettazzi
L'evento per il conferimento della cittadinanza onoraria si svolgerà in Sala Consiliare domenica 29 settembre, in occasione della Festa di San Michele Arcangelo. Lo ha deciso la giunta comunale del sindaco Alberto Rostagno
SICUREZZA - Più forze dell'ordine su treni e stazioni ferroviarie
SICUREZZA - Più forze dell
Il protocollo siglato in Prefettura prevede l'installazione di telecamere e tornelli nelle principali stazioni della zona
CASTELLAMONTE - Mostra: Bethaz e Mazza rispondono alla Lega
CASTELLAMONTE - Mostra: Bethaz e Mazza rispondono alla Lega
All'attacco della Lega sulla Mostra della Ceramica di quest'anno è arrivata puntuale la risposta dell'amministrazione comunale
CASTELLAMONTE - Lega a gamba tesa sulla Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Lega a gamba tesa sulla Mostra della Ceramica
«L'anticipo a luglio rispetto alle edizioni precedenti non è stato una mossa vincente, vista la bassa affluenza di pubblico»
CANAVESE - Tre idee per dare nuova vita ai territori di montagna
CANAVESE - Tre idee per dare nuova vita ai territori di montagna
Sono tre le proposte operative che Confindustria per la Montagna ha rivolto al ministro per gli affari regionali Erika Stefani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore