INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO

| Valorizzare il frutto della castagna legandolo al nome stesso del Comune, ha rappresentato una sintesi irripetibile dell’identità, della tradizione culturale, del patrimonio naturale e dei saperi di Ingria

+ Miei preferiti
INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO
Quest'anno a Ingria non si è tenuta una semplice castagnata, bensì un evento che ha coinvolto tutto il Comune, che ha acquisito di fatto la nuova denominazione di tipicità territoriale, in questo caso di "Città del Castagno". La "Sagra della Castagna" dello scorso 25 ottobre è stata infatti il risultato di uno studio effettuato dalla stessa amministrazione Comunale, che, iniziata tramite il contatto con l'Associazione Nazionale Città del Castagno (www.cittadelcastagno.it), è terminata con l'iscrizione alla stessa e la relativa posa dei nuovi cartelli stradali che legano il nome del Comune al prezioso frutto autunnale. 
 
«L'adesione all'Associazione non è stata solo un semplice pagamento di una quota annuale associativa - spiega il consigliere comunale Andrea Cane - ma il frutto di una ricerca che è partita circa un anno fa da "Res Tipica" (www.restipica.net), associazione nata per la promozione e la valorizzazione del patrimonio enogastronomico, ambientale, culturale e turistico dei Comuni aderenti alle varie associazioni di identità sparse sulla nostra penisola. I sapori e le storie individuali, prosegue il Cons. A.Cane, si inseguono alla ricerca di una genuinità che non è solo qualità dei prodotti, ma anche espressione di una storia collettiva, come quella che ha visto crescere la generazioni passate ingriesi, per le quali la castagna era senza dubbio il più importante frutto di sostentamento che offriva loro la montagna circostante». 
 
Valorizzare il frutto della castagna legandolo al nome stesso del Comune, ha rappresentato una sintesi irripetibile dell’identità, della tradizione culturale, del patrimonio naturale e dei saperi di Ingria: «Riteniamo infatti che vi sia un minimo comune denominatore tra gli antichi borghi, tra i piccoli Comuni di Valle, un concetto, un ideale, un sentimento che nasce dalle macine dei frantoi, dal calore dei forni, dal colore delle foglie degli alberi, dal mistero sacro d’ogni lavoro artigianale. Siamo convinti che siano queste le forze supplementari dei residenti, ma prima di tutto degli amministratori votati da quest’ultimi, che fanno la differenza per poter mettere i propri Comuni al riparo da qualsiasi rischio di oblio. Da quest'estate nel percorso turistico degli antichi mestieri di Ingria è stata allestita anche la "Mason dla Grà", ovvero la rappresentazione dell'antica lavorazione delle castagne all'interno del pesante contenitore scavato nei tronchi di legno, la cosiddetta "Pista", visibile nel capoluogo da tutti gli appassionati di questo genere di tradizioni».
 
«Ritengo che manifestazioni come queste rappresentino esattamente lo spirito con cui si vuole affrontare le nostre nuove sfide - dice il sindaco Igor Desantis - passare dalla storica castagnata alla sagra della castagna non è stato soltanto un ampliamento in termini di manifestazione, ma una vera e propria evoluzione nelle modalità di approccio al turismo e alla valorizzazione delle ricchezze del nostro territorio, tramite l’adesione all’Associazione nazionale città del castagno, di cui Ingria può oggi vantarsi di farne parte. La sinergia con questa associazione è un esempio della direzione in cui si deve guardare, che valorizzi il turismo curandolo nei dettagli ma soprattutto sostenga le basi su cui generare sviluppo enogastronomico ecosostenibile. Il tessuto dei territori montani e dei piccoli comuni deve rispondere alle nuove esigenze e richieste del mercato: solo perseguendo queste nuove sfide si riuscirà a garantire un ruolo importante nel panorama regionale e perché no, anche nazionale».
Galleria fotografica
INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO - immagine 1
INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO - immagine 2
INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO - immagine 3
INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO - immagine 4
INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO - immagine 5
INGRIA - Il piccolo Comune della Val Soana diventa «Città del Castagno» - FOTO - immagine 6
Dove è successo
Politica
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
Nel 1929 il regime fascista impose a Ozegna, così come ad altri Comuni della zona, di diventare una frazione di Agliè
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
CANAVESANA - La Regione Piemonte ammette: non ci sono soldi per elettrificare la Rivarolo-Pont Canavese
I recenti disservizi e le prospettive della linea Sfm1 sono stati oggetto della riunione convocata dall’assessore ai Trasporti alla quale hanno partecipato i Comuni interessati, GTT e Agenzia della mobilità
CANAVESE - La Lega Nord ha eletto i suoi nuovi segretari di zona
CANAVESE - La Lega Nord ha eletto i suoi nuovi segretari di zona
La Lega Nord Canavese ha organizzato un congresso unico per l’elezione dei nuovi segretari delle sezioni di Ivrea e Castellamonte
RIVAROLO-IVREA - Gli striscioni di CasaPound contro il Lidl - FOTO
RIVAROLO-IVREA - Gli striscioni di CasaPound contro il Lidl - FOTO
Il movimento si schiera al fianco dei dipendenti licenziati per aver rinchiuso due rom sorpresi nel negozio di Follonica
BORGIALLO - Sui migranti il Comune è campione di accoglienza
BORGIALLO - Sui migranti il Comune è campione di accoglienza
«La soluzione per i tanti giovani, anche italiani, che sono alla ricerca di un’occupazione può rivelarsi il ritorno alla terra»
CASELLE - Tre sfidanti per il sindaco uscente Luca Baracco
CASELLE - Tre sfidanti per il sindaco uscente Luca Baracco
Senza Mappano (salvo decisioni differenti del Tar) Caselle va al voto con il turno unico, trovandosi sotto i 15 mila abitanti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore