IVREA - A lezione per diventare imprenditori con Confindustria

| Da anni il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Canavese lavora sul tema: Imprenditori si nasce o si diventa?

+ Miei preferiti
IVREA - A lezione per diventare imprenditori con Confindustria
Imprenditori si nasce o si diventa? Esiste (e può essere appresa) una “mentalità imprenditoriale”? Da cinque anni il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Canavese ha trovato il modo di rispondere in modo chiaro a queste risposte: lo ha fatto  grazie al libro di due esperte e giornaliste biellesi, Carla Fiorio e Debora Ferrero, che nel 2012 hanno pubblicato il saggio “Human Spirits e cultura d'impresa” (edito da Guerini e Associati).

In sintesi, le giornaliste Fiorio e Ferrero nel loro lavoro spiegano che secondo le evidenze scientifiche non esiste il DNA dell'imprenditore, ma che le attitudini tipiche della mentalità imprenditoriale, dalla capacità di visione a quella di costruire una rete di relazioni, dalla creatività alla motivazione, possono essere apprese e allenate fin da bambini. Studi recenti sul pensiero imprenditoriale effettuati da psicologi cognitivisti, che si sono concentrati sull’analisi dei tratti che caratterizzano l’imprenditore, a partire dalla capacità di riconoscere le opportunità e trasformarle in veri e propri percorsi di business, hanno permesso di capire che le attitudini personali si formano attraverso fattori esogeni, cioè tramite influenze esterne alla persona. Fiorio e Ferrero hanno quindi deciso di sfruttare i risultati di tali ricerche per creare una metodologia che andasse a sollecitare questi atteggiamenti comportamentali ed è così nata “The Orange of Entrepreneurship©”.

Il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Canavese ha deciso di adottare questa interessante metodologia portando negli istituti di istruzione secondaria inferiore e superiore del Canavese corsi mirati diretti a studenti e insegnanti.  «I percorsi di imprenditorialità che spesso vengono attuati nelle scuole (e anche negli acceleratori di impresa) sono tutti legati a «saper fare delle cose»: scrivere un business plan, raccogliere capitali per finanziare l'attività, costruire un piano di marketing e così via - spiega Claudio Ferrero, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori - l’approccio di questa metodologia è invece diverso. Si parte da un punto di vista che è quello di essere imprenditori, prima di avere gli strumenti per fare impresa. Con questa metodologia cerchiamo di far capire ai giovani che devono diventare imprenditori di loro stessi, una forma mentale e un approccio alla vita professionale utile sia per chi diventerà imprenditore sia per chi diventerà un importante collaboratore all’interno di un’azienda».

I risultati ottenuti in questi cinque anni di lavoro sono molto interessanti. Gli spicchi più difficili da affrontare per i ragazzi sono la motivazione e la visione. Nelle esercitazioni relativamente ai loro sogni, affiora chiaramente un 40% di concreti, ragazzi che hanno le idee chiare su cosa desiderano fare e descrivono il percorso dettagliato del raggiungimento del loro obiettivo; un altro 30%  può essere definito come pessimisti/figli della crisi, ambiscono a una vita serena, con un lavoro quasi mai ben identificato vicino a casa. C'è poi un 17% definibile come sognatori/confusi, cioè ragazzi che illustrano ambizioni molto alte ma nella maggioranza dei casi, dalla descrizione, si comprende che non stanno facendo un percorso coerente al loro sogno. Gli ultimi, circa il 13%, sono i fuggitivi perché non solo non hanno le idee chiare sul loro futuro ma fuggono dall'esercitazione come li facesse sentire a  disagio.

La metodologia The Orange of Entrepreneurship© li aiuta a riflettere su se stessi e sul contesto nel quale si trovano e a capire come mettere in campo tutti gli atteggiamenti comportamentali necessari per trasformare le visioni in realtà. Perché è importante che i giovani comprendano che la costruzione della loro carriera è come una start-up a cui devono dedicarsi con passione e dedizione.

Politica
CANAVESE - Operativo il nuovo centro per la salute degli immigrati
CANAVESE - Operativo il nuovo centro per la salute degli immigrati
Il Servizio si rivolge ai cittadini stranieri non in regola e non iscrivibili al Servizio Sanitario Nazionale
TAVAGNASCO - Siglato il «gemellaggio» con Charantonnay
TAVAGNASCO - Siglato il «gemellaggio» con Charantonnay
In piazza del Municipio si è svolta la celebrazione dell'unione tra i due Comuni, con la lettura della Carta del Gemellaggio
IVREA - 80 posti di lavoro a rischio al Cic: incontro in Regione
IVREA - 80 posti di lavoro a rischio al Cic: incontro in Regione
La Regione Piemonte chiederà con urgenza un tavolo al Ministero dello Sviluppo economico per affrontare la situazione
RIVAROLO - Summit dei geometri al Castello Malgrà
RIVAROLO - Summit dei geometri al Castello Malgrà
Snellimento delle procedure burocratiche e velocizzazione delle pratiche. Sono queste le richieste principali che i geometri di Torino e Provincia rivolgono al nuovo governo insediatosi poco più di un mese fa
CANAVESE - 500 mila euro per gli studenti pendolari che partono dai paesi di montagna
CANAVESE - 500 mila euro per gli studenti pendolari che partono dai paesi di montagna
Si tratta di un contributo per l'acquisto degli abbonamenti al trasporto pubblico, per il prossimo anno scolastico, che favorirà la residenzialità nei Comuni posti a oltre 600 metri di altitudine, limitando abbandono e spopolamento
MONTALTO DORA - La Fasti ha ottento il «Bollino per l'Alternanza»
MONTALTO DORA - La Fasti ha ottento il «Bollino per l
Un riconoscimento per le imprese associate a Confindustria che si distinguono per i percorsi di alternanza scuola-lavoro
CUORGNE' - Puliti i canali per evitare guai in caso di nubifragi
CUORGNE
«Sono azioni di prevenzione che rientrano nell’ambito del progetto Cuorgnè più Sicura», dice il sindaco Beppe Pezzetto
LOCANA - Taglio del nastro per la nuova centralina idroelettrica
LOCANA - Taglio del nastro per la nuova centralina idroelettrica
Alla cerimonia il sindaco Giovanni Bruno Mattiet insieme all'onorevole Alessandro Giglio Vigna e alla Senatrice Virginia Tiraboschi
CASTELLAMONTE - L'ex asilo va in malora: è scontro politico - FOTO
CASTELLAMONTE - L
Allarme degrado a Preparetto. Da quando la vecchia gestione ha lasciato la frazione, la struttura è stata abbandonata
RIVAROLO - Addio zona blu... ma solo ad agosto
RIVAROLO - Addio zona blu... ma solo ad agosto
Arriva il mese di agosto e, come consuetudine, va in vacanza anche la sosta a pagamento
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore