IVREA - Bollette gonfiate: sono 1200 i rimborsi già accettati

| Hanno diritto al rimborso gli utenti Smat residenti in zone non servite da un impianto di depurazione attivo

+ Miei preferiti
IVREA - Bollette gonfiate: sono 1200 i rimborsi già accettati
Sono più di 1200 i rimborsi accettati per le bollette dell’acquedotto alle quali, per anni, è stata applicata la tariffa per la depurazione benché gli utenti non fossero mai stati allacciati a nessun tipo di depuratore. L’errore, scoperto qualche mese fa dall’associazione consumatori Adoc d’Ivrea e del Canavese, ha dato vita a centinaia di ricorsi. Tutti localizzati in Ivrea e in tredici Comuni limitrofi. Numeri da record che, probabilmente, aumenteranno dopo le ferie. Nel caso specifico, gli utenti riceveranno bollette a credito da parte della Smat che, in media, oscillano tra i 200 e i 300 euro.

A sostenere la campagna il gruppo di «Viviamo Ivrea» che, su internet, ha avviato un tam-tam mediatico per informare i cittadini. «E' evidente che questi importi non dovevano essere richiesti e nemmeno pagati – fanno sapere dalla lista civica - come è stato sancito anche dalla sentenza 335/2008 della Corte Costituzionale. Purtroppo, il rimborso non è automatico: l'utente deve, per forza, farne richiesta». A quanto pare gli eporediesi hanno risposto in massa alla sollecitazione del gruppo e dell’associazione consumatori.

Hanno diritto al rimborso tutti gli utenti Smat (oppure Sca, Società Canavesana Acque) la cui utenza si trova in zone non servite da un impianto di depurazione attivo, ai quali è stata applicata nel periodo ottobre 2003-ottobre 2008 la quota di depurazione. «Gli utenti hanno diritto a cinque anni di rimborsi» confermano le sentenze di tribunale. Tradotto in cifre, cinque anni di tasse di depurazione già versate, circa il 40% di ogni bolletta. 

Politica
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
L'assessora al Lavoro della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, ha confermato la disponibilità ad aprire un tavolo tecnico
PONT - Finanziato l'inizio dei lavori per la Sp47 della Valle Soana
PONT - Finanziato l
Primi passi avanti nel progetto relativo alla strettoia verso la Valle Soana. Ora è atteso il via libera per l'inizio del cantiere
IVREA - Un nuovo direttivo per l'associazione Casa delle donne
IVREA - Un nuovo direttivo per l
La Casa è un luogo dove ogni donna può trovare ascolto per i propri problemi, contare sulla disponibilità delle altre
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
Il nuovo Comune di Mappano si è dotato degli strumenti fondamentali per poter operare nella pienezza dei suoi poteri
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
Lo chiede con forza l'Uncem a nome di tutte le Unioni montane di Comuni della Città metropolitana di Torino
MAPPANO - Parchi giochi vietati ai ragazzi non accompagnati
MAPPANO - Parchi giochi vietati ai ragazzi non accompagnati
Tra i divieti c'è anche quello del gioco del pallone nelle aree "non appositamente predisposte". Molti mappanesi scettici
RIVAROLO - La vecchia elementare va demolita? Si, no, forse...
RIVAROLO - La vecchia elementare va demolita? Si, no, forse...
L'intervento urbanistico simbolo dell'attuale giunta è ancora al palo. Lo ha confermato, in consiglio, l'assessore Francesco Diemoz
BOSCONERO - Nuovi impianti Enel: cala la bolletta del Comune
BOSCONERO - Nuovi impianti Enel: cala la bolletta del Comune
I nuovi sistemi a led consentiranno all'amministrazione un risparmio di circa il 58% sui consumi di energia per l'illuminazione
RIVAROLO - Mai dire... consiglio: Zucco Chinà cita Fantozzi, la Vittone chiede l'esonero di Leone
RIVAROLO - Mai dire... consiglio: Zucco Chinà cita Fantozzi, la Vittone chiede l
La maggioranza ha passato le cinque ore di discussione a tentare di schivare le tonnellate di sterco partite dai banchi dell'opposizione. Non sempre riuscendo nell'impresa...
CASTELLAMONTE - Appalto sospetto: la procura chiede il rinvio a giudizio per Mascheroni, Maddio e Maggiotti
CASTELLAMONTE - Appalto sospetto: la procura chiede il rinvio a giudizio per Mascheroni, Maddio e Maggiotti
Dopo due anni di indagini la procura di Ivrea ha chiesto il rinvio a giudizio per tre delle cinque persone indagate per turbativa d’asta e falso ideologico. Chiesta archiviazione per Bersano e Savoia Carlevato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore