IVREA - Cic salvo ma tutti chiedono la testa di Capirone

| C’è fermento nella maggioranza del primo cittadino Della Pepa. Il PD ha chiesto al vicesindaco un passo indietro

+ Miei preferiti
IVREA - Cic salvo ma tutti chiedono la testa di Capirone
Via libera dal consiglio comunale di Ivrea al salvataggio del Cic ma, ancora una volta, c’è grande fermento nella maggioranza del primo cittadino Carlo Della Pepa. Il Partito Democratico, infatti, ha chiesto la testa del vicesindaco Enrico Capirone. La società Csp di Torino ha manifestato interesse ad acquisire il Cic nella sua interezza, alla cifra simbolica di un euro, facendosi carico dei debiti (circa due milioni) e salvando tutti i 126 lavoratori. Preso atto di questa disponibilità, il Comune ha alienato le sue quote all’interno del consorzio (e lo stesso hanno fatto gli altri soci, a partire dalla Città metropolitana). 
 
Scelta obbligata anche se, prima del consiglio decisivo, venerdì sera, è arrivata la sorpresa: i revisori dei conti di palazzo civico hanno infatti dato il loro parere negativo alla delibera. Alcuni emendamenti, presentati da Francesco Comotto, capogruppo di Viviamo Ivrea, sono stati condivisi dalla maggioranza. Alla fine, come detto, il documento è passato. Ora c’è da chiarire a chi spetta formulare il bando per la cessione del consorzio. Bando che permetterà alla Csp di fare l’offerta. I tempi sono relativamente stretti ma c’è fiducia. 
 
La maggioranza, però, rischia una nuova spaccatura. «Le dolorose vicende di questi ultimi anni sono legate a discutibili scelte gestionali - dicono i consiglieri Pd, Dulla, Ballurio, Bertolino e Mulas - è il momento in cui anche chi, nella posizione di assessore al lavoro che aveva il compito di indirizzo e controllo, valuti l’opportunità di fare un passo indietro, per poter difendere con serenità le proprie ragioni». L’attacco è diretto al vicesindaco Enrico Capirone (assente al consiglio causa vacanze). Sotto accusa le consulenze del Cic (100 mila euro solo nel 2014), alcune affidate mentre il consorzio chiedeva ai propri dipendenti di non incassare la tredicesima per non sforare il bilancio. La responsabilità politica è quella di non aver vigilato sulla sua gestione, per questo il Pd ha chiesto la testa del vicesindaco. E proprio sulle responsabilità politiche dovrà indagare la commissione di indagine sul Cic. Il consiglio ha votato la proroga della fine dei lavori alla prossima primavera.
 
«Non tutto può restare impunito all'infinito»: per questa ragione Viviamo Ivrea ha anticipato la richiesta, poi avanzata dalla presidente Ballurio e da parte dei consiglieri Pd, di dimissioni da parte di chi ha la responsabilità politica di questa vicenda. «Credo che non sia giusto né morale – è il passo finale dell'intervento pronunciato dal consigliere Comotto - che i consiglieri comunali debbano per l’ennesima volta esporsi personalmente per coprire inefficienze e scelte politiche sbagliate. E’ giunta l’ora che chi è responsabile di tutto questo, ribadisco politicamente parlando, trovi la dignità per uscire allo scoperto e si faccia da parte. Non sto nemmeno a dire chi tra il sindaco e il suo vice sia maggiormente responsabile, questo esercizio lo lascio a voi della maggioranza però ciò che non sarebbe tollerabile è che uscendo di qui questa sera, indipendentemente dalla decisione che prenderemo, tutto rimanga come prima».
Dove è successo
Politica
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
La Uilm del Canavese è l’organizzazione più votata in azienda con il 51.56%
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
Nel 1929 il regime fascista impose a Ozegna, così come ad altri Comuni della zona, di diventare una frazione di Agliè
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore