IVREA - Confindustria Canavese si schiera a favore della Tav

| «Le infrastrutture sono elemento strategico ed attrazione di un territorio capace di innalzare il livello di competitività»

+ Miei preferiti
IVREA - Confindustria Canavese si schiera a favore della Tav
Confindustria Canavese pone al centro dello sviluppo economico ed imprenditoriale del territorio gli investimenti nelle grandi opere di collegamento, viarie e ferroviarie, chiedendo ai sindaci e alle amministrazioni locali attenzione e visione innovativa dei piani regolatori e delle aree di riqualificazione urbana.  Un SI deciso alla TAV, operazione strategica non solo per il Piemonte ma per l'intero territorio nazionale e per l'Europa, e all’implementazione e messa in sicurezza di linee ferroviarie e stradali, per una migliore integrazione del Canavese con il sistema metropolitano torinese e con le direttrici nazionali ed europee

«Le infrastrutture sono un elemento strategico di sviluppo ed attrazione di un territorio capace di innalzare il livello di competitività e di connessione tra le imprese e le persone - spiegano dall'unione degli industriali - il territorio canavesano mostra ancora oggi un gap rilevante in tema di collegamenti viari, il trasporto su gomma ha serie problematiche infrastrutturali (non va meglio se parliamo di rete ferroviaria), è particolarmente faticoso il collegamento con e verso i grandi centri urbani e verso le sub-aree, come ad esempio l’Alto Canavese».

«Per uno sviluppo sostenibile e proiettato nel tempo, le nostre imprese e tutte le persone che transitano ogni giorno per ragioni diverse sul nostro territorio – ha spiegato la Presidente di Confindustria Canavese, Patrizia Paglia – necessitano di una migliore qualità, sia in termini di facilità di accesso e di connessione, sia dal punto di vista della sicurezza, delle infrastrutture di collegamento viario e ferroviario». E’ quindi strategico lavorare insieme ai sindaci e alle amministrazioni locali per mantenere alta l’attenzione sui bisogni delle imprese situate sul nostro territorio, mostrando massima attenzione a tutti quegli strumenti capaci di agevolare lo sviluppo produttivo e i nuovi insediamenti, come ad esempio la rivisitazione dei piani regolatori e le riqualificazioni delle aree urbane.

«Un territorio come il Canavese, fortemente votato alla produzione industriale e alla valorizzazione delle iniziative imprenditoriali, non può prescindere da una implementazione delle opere infrastrutturali che lo connettono al resto di Italia e all’Europa. Ecco perché risulta centrale l’investimento sulla TAV, un’opera che non agevola solo il trasporto, ma rappresenta un vero e proprio cambiamento strutturale e culturale nella mobilità di persone e beni».

«L’implementazione, l’efficienza e la messa in sicurezza degli snodi di collegamento - conclude Patrizia Paglia -  ricoprono quindi per il territorio canavesano un’importanza rilevante proprio perché fare impresa lontano dai grandi centri urbani è una sfida e al tempo stesso un’opportunità per tutti, che deve essere sostenuta in modo unitario». Confindustria Canavese, consapevole che il tema delle infrastrutture territoriali è prioritario, non solo per l’industria ma per tutte le attività economiche e per i cittadini, sostiene con forza l’attività promossa dall’Agenzia per lo Sviluppo del Canavese che su questo tema sta elaborando un documento di priorità.

Politica
LEINI - Saranno piantati venti alberi in tre zone diverse della città
LEINI - Saranno piantati venti alberi in tre zone diverse della città
L'iniziativa «Alberi per il futuro», promossa in tutta Italia dal Movimento 5 Stelle, si occupa di piantare alberi nelle zone urbane
IVREA - Canavese con Biella come «Capitale della Cultura d'Impresa»
IVREA - Canavese con Biella come «Capitale della Cultura d
Idea di Confindustria per diffondere la consapevolezza del valore sociale, identitario ed economico della cultura del fare impresa
CUORGNE' - La sezione della Lega si schiera al fianco del piccolo Loris
CUORGNE
Venerdì scorso una cena di beneficenza per raccogliere fondi in suo favore
RIVAROLO - Riparte «PomoDono»: frutta e verdura per le famiglie in difficoltà. 1000 persone aiutate dal progetto - FOTO
RIVAROLO - Riparte «PomoDono»: frutta e verdura per le famiglie in difficoltà. 1000 persone aiutate dal progetto - FOTO
L'idea è quella di recuperare tutta una serie di alimenti, in particolare frutta e verdura, che, rimanendo invenduti al mercato del sabato, finirebbero dritti nella spazzatura. 350 famiglie aiutate così dalla Caritas di Rivarolo
CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino all'aeroporto: «È futuro far chiudere centinaia di negozi di prossimità?»
CASELLE - Ambientalisti contro il nuovo centro commerciale vicino all
Le associazioni ambientaliste Pro Natura Piemonte, ATA (Associazione Tutela Ambiente), Salviamo il Paesaggio-Comitato torinese, confermano le loro perplessità sul progetto appena presentato
VOLPIANO - Una sala del municipio intitolata ad Enrico Furlini
VOLPIANO - Una sala del municipio intitolata ad Enrico Furlini
La cerimonia si svolgerà il giorno successivo alla premiazione del concorso nazionale di poesia a lui dedicato istituito nel 2009
IVREA - All'officina H IoLavoro, Wooooow, e il Salone dell'orientamento
IVREA - All
La Città di Ivrea, Confindustria Canavese, Regione e il Centro per l'impiego insieme per la promozione di tre eventi sul lavoro
IVREA - Chiesta al sindaco la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
IVREA - Chiesta al sindaco la cittadinanza onoraria per Liliana Segre
In queste ore sta girando in città la proposta sostenuta, tra gli altri, da due ex sindaci come Giovanni Maggia e Carlo Della Pepa
TURISMO - Sei nuovi Comuni aderiscono all'accordo di programma «Made in Canavese»
TURISMO - Sei nuovi Comuni aderiscono all
Nel corso della serata altri comuni hanno manifestato interesse ad aderire all'accordo, adesioni che verranno valutate nelle prossime riunioni
CERESOLE REALE - Il ricordo della tragedia sul colle della Galisia è sempre vivo, anche a 75 anni di distanza - FOTO E VIDEO
CERESOLE REALE - Il ricordo della tragedia sul colle della Galisia è sempre vivo, anche a 75 anni di distanza - FOTO E VIDEO
Riposizionata sul monumento ai caduti la targa che, nel novembre 1961, venne sistemata in quota dalla Resistenza Canavesana. Quella targa venne inghiottita dall'alluvione del settembre '93. E' stata ritrovata dopo 26 anni da Franco Rolando
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore